Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
21 Settembre 2021

Alice Nanetti, la campionessa di apnea che viene da Bastiglia

Alice Nanetti è sicura di sè, conscia delle difficoltà e dei sacrifici che la strada che ha deciso di intraprendere le riserverà e le richiederà. Nonostante le difficoltà che anche il mondo dell’apnea ha dovuto fronteggiare in questo 2020 segnato dalla pandemia da Covid-19, ha ben chiari in mente i propri obiettivi e farà di tutto per raggiungerli. Del resto, la giovane promessa dell’apnea italiana, originaria di Bastiglia, ad appena 18 anni ha già raggiunto traguardi importanti a livello nazionale. Due anni fa, infatti, poco dopo il primo approccio con il mondo dell’apnea, all’esordio assoluto ai Campionati Italiani è arrivata settima, mentre nel 2019 ha vinto l’oro ai Campionati Outdoor nella categoria Free Immersion.

Alice, sei soddisfatta dei risultati che hai ottenuto a livello nazionale negli ultimi anni?

I risultati che ho ottenuto a livello nazionale sono stati abbastanza soddisfacenti, però c’è ancora tanto su cui lavorare e non vedo l’ora di farlo. Sicuramente, però, è stato molto divertente trascorrere del tempo insieme a persone che amano questo sport.

Come è stato questo 2020 dal punto di vista sportivo? Anche l’apnea, come altre discipline, ha dovuto fermarsi a causa della pandemia, oppure hai potuto continuare ad allenarti?

L’ultima stagione sportiva è stata particolarmente difficile, per me come per tutti gli atleti. A marzo c’è stato il lockdown quando eravamo nel bel mezzo della preparazione, nel momento cruciale, il più importante. Comunque, mi sono continuata ad allenare a casa, a corpo libero e facendo allenamenti di apnea a secco.

Quali motivazioni ti hanno spinto a praticare una disciplina poco conosciuta come l’apnea? Hai mai praticato altri sport?

Prima di fare apnea, giocavo a pallavolo, fino a tre anni fa. Attualmente non penso che praticherò altri sport, se non quelli inerenti alla mia preparazione, come nuoto pinnato e crossfit. Ho cambiato sport perchè l’apnea mi dà sensazioni che la pallavolo non mi dava e che mi piacciono molto. Una tra queste è la tranquillità sott’acqua, senza respirare. Questa tranquillità la perdo molto difficilmente, sia in allenamento che in gara.

Qualcuno ti ha aiutata nella scelta di questa disciplina? Hai qualche idolo nel mondo dell’apnea?

Sicuramente, prima di tutto sono stati i miei genitori ad aiutarmi ad intraprendere questo percorso. Soprattutto mia mamma, facendomi fare lo stage con Umberto Pellizzari, senza il quale non avrei continuato. Tra i miei idoli c’è sicuramente lui e poi la nostra Alessia Zecchini, campionessa italiana e mondiale. Per quanto riguarda il rapporto con altri atleti apneisti, invece, purtroppo in Italia non ci sono tanti ragazzi che fanno apnea. Però, con quelli che ho conosciuto c’è un bel rapporto, soprattutto in estate quando ci troviamo per allenarci.

Parlando, invece, della preparazione necessaria per ottenere risultati quali quelli che tu hai raggiunto, come ti organizzi? L’allenamento richiede molti sacrifici?

Sì, l’allenamento richiede sacrificio e, secondo me, deve richiedere sacrificio, nell’apnea, come in qualsiasi altro sport. La mia preparazione è divisa in due parti: da ottobre a giugno mi alleno in piscina e in palestra, con allenamenti di nuoto pinnato, apnea e forza, mentre da giugno a settembre passo qualche settimana tra Sardegna, Isola d’Elba e Isola di Capraia, dove mi alleno per le gare in mare.

Per finire, che obiettivi hai per il futuro in ambito sportivo?

I miei obiettivi sono belli tosti da raggiungere, però ci si prova. Speriamo di fare un’altra intervista nel caso in cui sia riuscita a raggiungerli.

Guarda la video intervista di Simone Guandalini ad Alice Nanetti

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Centro anziani, riprende l'attività in presenza a Camposanto
    Commenta la sindaca: "Sappiamo tutti quanto questi eventi siano utili per aggregare, a miglioramento della vita ed a smantellamento della solitudine, amplificata anche dalla pandemia"[...]
    Bomporto, la biblioteca Tolkien "si rifà il look"
    Nuove proposte artistiche e iniziative culturali, scelte attraverso una procedura a evidenza pubblica, da Enti del Terzo Settore, cooperative e ditte specializzate.[...]

    Curiosità

    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]