Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Modena, Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali: in un anno 109 visite collegiali e 211 visite di controllo

MODENA- Nel luglio del 2019 nasceva in Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena il Percorso Diagnostico Assistenziale (PDTA) per le donne affette da neoplasia dell’endometrio e della cervice uterina. Spiega una nota:

Nonostante la pandemia, alla fine del 2020, dopo i primi diciassette mesi dalla nascita formale, il PDTA ha lavorato a pieno regime. La nascita del PDTA ha coronato un’esperienza di oltre 15 anni di presa in carico delle donne affette da patologia onco-ginecologica, gestite in ambito multidisciplinare integrato da un gruppo di professionisti coinvolti nella gestione diagnostica e terapeutica di tali patologie.

Il team multi disciplinare, di cui è responsabile il prof. Fabio Facchinetti, Direttore della Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia, è guidato dai responsabili operativi dott. Roberto Sabbatini (DH Oncologia), dott.ssa Ilaria Di Monte (UOC Ginecologia) e dott.ssa Giuseppina De Marco (UOC Radioterapia). Il gruppo è costituito da anatomo-patologi, radiologi, medici nucleari, ginecologi, oncologi, radioterapisti e anestesisti

Nonostante la pandemia – ha spiegato il prof. Fabio Facchinetti – il gruppo ha lavorato a pieno regime ed in sicurezza, ottenendo ottimi risultati sia dal punto di vista del tempo diagnostico e terapeutico, sia nella presa in carico delle pazienti durante il percorso”. Dal luglio 2019 al dicembre 2020 sono state eseguite 320 visite collegiali (di cui 109 prime viste del PDTA e 211 visite di controllo del PDTA), 70 incontri di discussione interdisciplinare e più di 200 casi discussi.

Dal punto di vista chirurgico ginecologico – continua Facchinetti – è risultato fondamentale l’utilizzo del linfonodo sentinella, una tecnica sviluppata e implementata dalla Dott.ssa Di Monte in collaborazione con gli anatomo patologi e la chirurgia senologica del prof. Giovanni Tazzioli. Tale procedura permette di ridurre il numero delle linfoadenectomie, rendere gli interventi meno invasivi e ridurre le complicanze con degenze più brevi”.

In ambito oncologico – aggiunge il dottor Sabbattini – grazie alla collaborazione con la dott.ssa Stefania Bettelli, responsabile di Struttura Semplice Dipartimentale di Patologia Molecolare e Medicina Predittiva, sono in fase di implementazione le indagini molecolari finalizzate ad una miglior caratterizzazione prognostica delle neoplasie ginecologiche con un’individualizzazione della terapia al livello dello stato d’arte”.

Nel trattamento radioterapico della patologia – spiegano la dott.ssa De Marco e il dott Scicolone, – è fondamentale la nostra capacità di utilizzare terapie sempre più mirate. Oltre la radioterapia esterna avanzata (IGRT, IMRT) è imperativa l’uso della radioterapia interna, la cosidetta “Brachiterapia” cervico-vaginale,potenziata grazie anche alla proficua collaborazione con il Dr. Alberto Andreotti della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione 1, dal prof. Massimo Girardis e con i colleghi della ginecologia, dott. Giovanni Grandi. “La brachiterapia cervico vaginale interstiziale è la radioterapia interna cui una sorgente di radiazioni è collocata all’interno o vicino alla zona da trattare. Essa ci consente di ottimizzare i trattamenti sulle neoplasie cervicali più complessi che richiedono una grande expertise da parte del personale coinvolto e una grande collaborazione interdivisionale

Il PDTA si avvale di un protocollo con i colleghi del Servizio di Struttura Semplice Dipartimentale Malattie del Metabolismo e Nutrizione clinica per ottimizzare la gestione del counselling nutrizionale nelle pazienti affette da neoplasie ginecologica che eseguono tali trattamenti. Nel trattamento delle neoplasie cervicali in stadio avanzato è stata potenziata l’attività di brachiterapia cervico-vaginale.

 

Le patologie trattate

La neoplasia dell’endometrio, tessuto interno dell’utero, è il più frequente tumore ginecologico nei paesi industrializzati, occupando il terzo posto tra le cause di cancro nella donna, dopo il tumore della mammella, del colon e del polmone. È tipico della post menopausa e il picco di incidenza si ha tra i 50-70 anni (Dati AIRTUM 2020)I fattori di rischio sono i regimi alimentari scorretti e stili di vita sedentari, causa di obesità e sovrappeso. La prevenzione primaria del carcinoma dell’endometrio quindi si attua prevalentemente nella correzione di stili di vita con riduzione di cibi ad alto contenuto di grassi saturi e zuccheri, dieta povera di fibre e ad alto apporto calorico e stimolo dell’attività fisica.

Il tumore della cervice uterina (o del collo dell’utero) è la quinta neoplasia più frequente tra le donne sotto i 50 anni, dopo quelle al seno, tiroide, melanoma e colon-retto, attestandosi al 4%; complessivamente rappresenta l’1.3% di tutti i tumori femminili diagnosticati (Dati AIRTUM 2020) con una sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi stimata intorno al 68%. La malattia colpisce il segmento che pone in collegamento il corpo dell’utero con la vagina; la prevenzione passa attraverso la vaccinazione contro il papillomavirus umano (Hpv), oggi offerta gratuitamente dal Servizio Sanitario Nazionale. ll Pap-test, l’Hpv-test e la colposcopia sono gli esami in grado di riconoscere le lesioni pre-cancerose in modo tale da poterle trattare precocemente. Sono considerati fattori di rischio per la malattia anche il fumo di sigaretta e la familiarità. Secondo alcuni studi, inoltre anche l’obesità aumenta la probabilità di ammalarsi, mentre l’allattamento al seno sembrerebbe giocare un ruolo protettivo.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]
    Mario Veronesi come Bill Gates e Steve Jobs: ecco come si racconta il biomedicale di Mirandola
    Mario Veronesi come Bill Gates e Steve Jobs: ecco come si racconta il biomedicale di Mirandola
    Come quelli americani, è un sogno nato in un garage, racconta il professor Simone Ferriani per spiegare l'incredibile ascesa del distretto[...]