Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
27 Settembre 2021

Percorsi di alternanza scuola-lavoro: torna MoreBots di Unimore

MODENA- Per il terzo anno consecutivo il Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche di Unimore promuove MoReBots, l’appuntamento che aspetta gli studenti delle classi terze e quarte delle Scuole Superiori delle province di ModenaReggio Emilia e Mantova nell’ambito dei percorsi di alternanza scuola-lavoro. Quest’anno l’iniziativa si svolgerà in due mercoledì pomeriggio consecutivi, il 17 e 24 febbraio 2021in modalità a distanza.

Sull’onda del successo di “Una settimana da Scienziato”, a partire dal 2019 il FIM propone anche questa iniziativa dallo spirito prettamente informatico, con lo scopo di introdurre i ragazzi al coding e al pensiero computazionale attraverso l’utilizzo di innovativi robot didattici.

L’edizione 2021, svolgendosi necessariamente a distanza, utilizzerà versioni on-line delle tecnologie che sono state utilizzate nelle edizioni scorse in presenza. In particolare, si farà uso della nuova app di codifica RobotMagic, sviluppata da informatici di Stanford, attraverso un ambiente di programmazione grafica accessibile direttamente da browser, permetterà di padroneggiare rapidamente e in forma “virutale” il coding di note piattaforme robotiche quali LEGO MINDSTORMS Education EV3 e SPHERO Education.

Gli studenti lavoreranno in piccoli gruppi in stanze virtuali appositamente create per l’attività e potranno diventare soggetti attivi, approcciandosi all’Informatica in modo coinvolgente, realizzando semplici applicazioni in cui dovranno programmare i robot per risolvere specifici problemi in modo creativo. Non da ultimo, gli studenti avranno modo di farsi un’idea di cosa sia davvero l’informatica, disciplina spesso percepita come il mero utilizzo di una tecnologia ormai capillarmente diffusa.

Questa edizione vedrà la partecipazione di studenti selezionati del Liceo Scientifico A. Tassoni, istituto in cui l’informatica non è una materia di studio, allo scopo di far comprendere a questi studenti quale sia il lavoro dell’informatico e quali sono le competenze necessarie per affrontare lo studio della disciplina. Questa consapevolezza può risultare di importanza decisiva nella eventuale scelta cosciente di un percorso universitario in Informatica.

Il Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche si impegna da anni nella diffusione della cultura scientifica – afferma il dott. Riccardo Martoglia, Responsabile del progetto PLS Informatica per l’Ateneo e membro della Commissione per la Divulgazione della cultura scientifica del FIM – Con la nuova edizione di MoreBots miriamo a coinvolgere gli studenti nello specifico sull’informatica, disciplina spesso percepita nel modo sbagliato, non tanto come una scienza a tutti gli effetti, ma più come l’utilizzo della tecnologia che, invece, ne è solo il prodotto finale. Quest’anno la vera sfida sarà rendere l’iniziativa coinvolgente per gli studenti anche a distanza. Noi abbiamo lavorato in questo senso per non privare i ragazzi di questa opportunità in questo momento che è già difficile per loro a causa della pandemia“.

Con questa iniziativa – continua la dott.ssa Manuela Montangero, ricercatrice al FIM e coinvolta nell’organizzazione dell’evento – speriamo di correggere la percezione distorta che molti hanno nei confronti dell’informatica, ed avvicinare alla disciplina studenti che, non conoscendola, non l’avrebbero presa in considerazione per il proseguimento degli studi. Tra questi studenti speriamo anche di catturare l’interesse anche delle ragazze, che sempre meno si avvicinano alla disciplina. La percentuale di studentesse nei nostri corsi di studio è molto bassa (per Informatica a Modena siamo sotto al 20%), in calo rispetto a quello che succedeva qualche decennio fa nei corsi di studio di Informatica in Italia”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Dopo 12 anni di studi trovata la causa più frequente di infezione da Streptococco B sui bambini appena nati
    Lo studio dell'Università di Modena ha coinvolto 30 centri ed una popolazione di oltre 400.000 neonati. [...]
    Imbrattano i muri e poi se ne vergognano: a Ravarino i ragazzi rimettono a posto i loro danni
    La rabbia dei cittadini per questi atti di vandalismo si era diffusa rimbalzando sui social[...]
    Mirandola, il nido di via Poma selezionato per un progetto regionale
    Il progetto è destinato ai bimbi da zero a sei anni per l’apprendimento della lingua inglese.[...]

    Curiosità

    Nonantola, ecco i vincitori della rassegna degli Aceti Balsamici Tradizionali di Modena
    Nonantola, ecco i vincitori della rassegna degli Aceti Balsamici Tradizionali di Modena
    Sono stati premiati all’interno di “Sóghi, Saba e Savór”[...]
    A Finale Emilia un monumento per ricordare Libero Borsari
    A Finale Emilia un monumento per ricordare Libero Borsari
    Il pilota motociclistico finalese è scomparso nel 1952[...]
    Cercare una baby sitter online: lo studio della piattaforma Sitly
    Cercare una baby sitter online: lo studio della piattaforma Sitly
    Sitty, gruppo internazionale che opera in Italia attraverso la piattaforma www.sitly.it , ha voluto delineare il profilo del genitore tipo che ogni giorno seleziona le babysitter online.[...]
    Tra clima e immaginazione: il meteorologo Luca Lombroso tra analisi e nuove visioni
    Tra clima e immaginazione: il meteorologo Luca Lombroso tra analisi e nuove visioni
    Lunedì 27 settembre, alle ore 10, incontro live streaming con il metereologo[...]
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Nuovo intervento di manutenzione straordinaria interamente finanziato da Aipo [...]
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]