Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
20 Giugno 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Cgil, al via il 25 aprile la campagna referendaria “Per il lavoro, ci metto la firma”

Parte domani, anche in Emilia-Romagna, in occasione di una data simbolica come quella del 25 aprile, la campagna referendaria “Per il lavoro* ci metto la firma” lanciata dalla Cgil nazionale per rendere il lavoro "dignitoso, stabile, tutelato e sicuro". Quattro i quesiti referendari lanciati dalla Cgil con una raccolta firme rivolta a tutti i cittadini e le cittadine per

  • abolire i licenziamenti illegittimi,
  • limitare i contratti a termine
  • garantire la sicurezza negli appalti.

Per poter firmare sarà sufficiente avere a disposizione un documento di riconoscimento (carta d’identità o patente di guida).

“Partire il 25 aprile con la raccolta firme – dichiara il segretario generale della Cgil regionale Massimo Bussandri - ha un alto valore simbolico perché i nostri 4 referendum hanno al centro esattamente i temi della dignità e della libertà del lavoro, perno del progetto costituzionale consegnatoci dalla Resistenza. C’è bisogno di cambiare in profondità il modello di sviluppo di questo Paese recuperando il protagonismo e l’intelligenza di chi lavora. Siamo impegnati a raccogliere 236 mila firme per ciascun quesito in tutta la regione e ciò ci porterà quotidianamente nelle piazze, nei posti di lavoro e nei luoghi di socialità”.

I QUATTRO QUESITI

1. Per dare a tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori il diritto alla reintegrazione nel posto di lavoro in caso di licenziamento illegittimo. Cosa vogliamo cancellare? Le norme sui licenziamenti del Jobs Act che consentono alle imprese di non reintegrare una lavoratrice o un lavoratore licenziata/o in modo illegittimo nel caso in cui sia stato assunto dopo il 2015.

2. Per innalzare le tutele contro i licenziamenti illegittimi per le lavoratrici e i lavoratori che operano nelle imprese con meno di quindici dipendenti.
Cosa vogliamo cancellare? Il tetto massimo all’indennizzo in caso di licenziamento ingiustificato nelle piccole aziende, affinché sia il giudice a determinare il giusto risarcimento senza alcun limite.

3. Per superare la precarietà dei contratti di lavoro. Cosa vogliamo cancellare? La liberalizzazione dei contratti a termine per limitare l’utilizzo a causali specifiche e temporanee.

4. Per rendere il lavoro più sicuro nel sistema degli appalti. Cosa vogliamo cancellare? La norma che esclude la responsabilità solidale delle aziende committenti nell’appalto e nel subappalto, in caso di infortunio e malattia professionale della lavoratrice o del lavoratore.

Questo è l’elenco dei principali luoghi in cui partirà la raccolta firme il 25 aprile in regione. Nei prossimi giorni sarà possibile firmare anche online nella piattaforma in via di definizione. Per firmare è possibile rivolgersi anche al delegato/a Cgil in azienda, alla Camera del Lavoro più vicina oppure nei banchetti organizzati di volta in volta (calendario in aggiornamento sulla pagine delle Camere del Lavoro territoriali).

PIACENZA

L’appuntamento a Piacenza per la prima iniziativa provinciale di raccolta firme è fissato per il 25 aprile dalle 12 alle 19 in piazza Cavalli, dopo le orazioni ufficiali della mattinata della Festa di Liberazione, con un banchetto che verrà allestito nella principale piazza della città emiliana. Negli stessi luoghi di Piacenza Collettiva, settimana di festa e di popolo organizzata da Cgil, Arci e Anpi si raccoglieranno le firme per i quattro referendum su licenziamenti, contratti a termine e sicurezza.

PARMA

La Camera del Lavoro di Parma il 25 aprile raccoglierà le firme a Casa Cervi nel corso della manifestazione che andrà avanti dalle 10 alle 18 cui sarà presente anche il segretario nazionale Maurizio Landini.

REGGIO EMILIA

In provincia di Reggio Emilia il 25 aprile si potranno trovare i banchetti per firmare a: Reggio Emilia in piazza Martiri del 7 luglio dalle 10:00 alle 12:00; Gattattico presso Casa Cervi dalle 10:00 alle 18:00; Correggio al Parco della Memoria dalle 14:30 alle 18:30; Castelnovo Monti in Via Roma dalle 10:00 alle 11:30; Rubiera Piazza Gramsci dalle 9:00 alle 12:00

MODENA

Dalle 10 alle 13 del 25 aprile sarà presente a Modena un banchetto in via Emilia, nel centro storico, sotto i portici tra Piazzetta delle Ova e Piazza della Torre. In provincia: a Sassuolo circolo Alete Pagliani durante il pranzo della Liberazione dalle 11 alle 16; a Mirandola ex circolo Arci pranzo Liberazione dalle 10 alle 13; a Vignola circolo Arci San Vito pranzo Liberazione dalle 13 alle 18

BOLOGNA

A Bologna e nel territorio metropolitano nella data simbolica in cui si celebrerà il 79° anniversario della Liberazione, dalle 9.30 ci saranno banchetti per la raccolta firme a Monte Sole, a Bologna in via del Pratello, a Crevalcore, all'Arci San Lazzaro, a Pianoro al Botteghino di Zocca, a San Pietro in Casale al Casone del partigiano.

IMOLA

I compagni e le compagne della Camera del Lavoro di Imola saranno presenti il 25 aprile in piazza Matteotti dalle 16 alle 20,30 per lanciare la campagna referendaria e la raccolta firme nel corso dell’iniziativa organizzata da Anpi Imola, Anpi Castel Guelfo e dai “Papaveri”.

FERRARA

L’appuntamento per l’avvio della raccolta delle firme a Ferrara è per le 18 in piazzetta San Nicolò. Seguiranno altri appuntamenti che saranno comunicatI sui canali ufficiali della Cgil Ferrara.

RAVENNA

La raccolta firme della Cgil della provincia di Ravenna inizierà il 25 aprile a Ca’ di Malanca, in occasione della tradizionale festa della Liberazione che partirà dalle ore 11 e si tiene ogni anno nel centro di documentazione che sorge a pochi chilometri da Brisighella.

FORLI’ CESENA

a Forlì si potrà firmare al parco urbano Franco Agosto dalle 15.00 alle 18.00; a Cesena l’appuntamento è ai Giardini Serravalle dalle 15.00 alle 18.00; a Santa Sofia il banchetto si troverà in sala Milleluci dalle 15.00 alle 17.00; a Cesenatico la raccolta si farà al Parco di Levante dalle 11.00 alle 15.00; a Dovadola, Castrocaro Terme, Portico San Benedetto "Oh Bella Ciao...25 Aprile 2024" dalle 10.00 alle 12.30

RIMINI

Anche in provincia di Rimini la campagna di raccolta firme inizierà ufficialmente giovedì 25 aprile, dalle 14 alle 18 presso il Parco XXV Aprile a Rimini, all’interno della Festa “Balla la Liberazione” promossa dalla Cooperativa Cento Fiori a Rimini in via Galliano 19 dove ci sarà un tavolo CGIL dedicato ad informare la cittadinanza ed a raccogliere le firme. Si replicherà poi domenica 28 aprile, nello stesso luogo, dalle 11.30 alle 19.

LEGGI ANCHE:
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Glocal
Ricchezza e povertà degli italiani
Rubrica - Italia al 18° posto nella classifica europea del PIL pro capite stilata dal Fondo Monetario Internazionale.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 6
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Estetica, espressività e decorazione | Il Liberty industriale a San Possidonio
Rubrica - Ed eccoci ad una nuova uscita dedicate all’Art Nouveau, la rubrica di Francesca Monari, nata dalla collaborazione con Sara Zoni
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 5
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • La buona notizia

    I risultati
    Giovanni Aleotti, ciclista di Finale Emilia, vince il Giro di Slovenia
    Grande successo per il giovane finalese -  ciclista professionista del Team Bora Hansgrohe, reduce da ottime prove anche al Giro d'Italia-  che a 25 anni porta a casa un titolo prestigioso
    Ultime notizie
    Un’esperienza in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico di Modena
    Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex pazienti alla Triton Cup ospitata di recente nel Parco dell’Arcipelago Toscano
    L'anniversario
    Giornata del donatore, una visita ai Sassi di Roccamalatina con Avis
    Previste escursioni guidate, giochi per i bambini, incontri sulla storia alla scoperta di questo suggestivo luogo protetto del nostro Appennino. 

    Curiosità

    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    La storia
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    Seguire le regole aiuta a mantenere un ambiente sereno e piacevole per tutti. Ai "rari nantes" Mirco Scacchetti lo spiega pure in latino
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    Politica
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    I candidati sindaco Letizia Budri, Carlo Bassoli, Giorgio Siena e Giorgio Cavazza sotto al fuoco di fila dei giornalisti della Bassa
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Il punto
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Tanti i casi in cui è stato necessario prestare soccorso ad anziani in difficoltà
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    I risultati
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    Grande soddisfazione espressa per la buona riuscita della manifestazione che ha visto partecipare circa 200 vigili del fuoco provenienti da tutta Italia
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese

    chiudi