Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
20 Giugno 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Da venerdì 12 a domenica 14 aprile a Mirandola maxi esercitazione di Protezione Civile

MIRANDOLA - Si terrà a Mirandola nelle giornate di venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 aprile 2024 una maxi esercitazione regionale di Protezione Civile. L’attività è organizzata da Anpas Emilia-Romagna con il supporto dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola e in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Mirandola e il comando della Polizia Locale di Mirandola.

L’evento coinvolgerà i volontari e le volontarie delle Pubbliche Assistenze Anpas di tutta la regione, oltre ad una rappresentanza delle associazioni afferenti alla Consulta Provinciale del Volontariato di Protezione Civile di Modena. Durante le tre giornate di lavoro saranno simulati numerosi scenari di rischio tra quelli contenuti nel piano comunale di Protezione Civile (edizione 2.0, ottobre 2023), per testare l’efficacia della risposta in caso di emergenza. L’occasione sarà un buon momento per fornire ai volontari di protezione civile la possibilità di ripassare le procedure di intervento e consolidare la collaborazione con enti del soccorso sanitario (AUSL), tecnico (Vigili del Fuco) e di ordine pubblico (Polizia Locale).

Vista la portata dell’evento, si richiede la massima collaborazione di tutta la cittadinanza per la sua buona riuscita. In particolare, invitiamo tutti a non intralciare il passaggio e il lavoro dei volontari e, per ragioni di sicurezza, a non avvicinarsi agli scenari se non autorizzati. Si raccomanda, inoltre, a tutta la cittadinanza di non preoccuparsi e di non diffondere il panico poiché si tratta di un evento formativo: nessuna emergenza è realmente in corso. Gli scenari verranno organizzati in diverse aree della città e delle frazioni. Uno di questi verrà eseguito nella zona dell’ospedale Santa Maria Bianca: questa attività non interromperà alcun servizio e la concentrazione di operatori in quell’area non dev’essere motivo di preoccupazione per chi si reca al nosocomio.

Sebbene le attività formative non permettano la partecipazione dei cittadini, il campo base sarà aperto e visitabile da chiunque lo desideri. Allestito nel piazzale della ex stazione autobus in via Circonvallazione 9, il campo sarà aperto alle visite sabato mattina dalle ore 10, momento nel quale si potrà anche assistere alla partenza delle squadre per i vari scenari. Il campo resterà comunque visitabile per tutta la giornata di sabato e anche nel corso della domenica (fino alle ore 12). La domenica mattina un momento istituzionale chiuderà l’addestramento. Sarà sufficiente recarsi presso l’ingresso e registrarsi in segreteria per essere accompagnati in visita dai volontari.

Vista la vicinanza del sito con l’area di Piazza della Costituente dove sabato mattina si terrà il mercato cittadino, si raccomanda a tutti di prestare la massima attenzione negli spostamenti, specialmente se a piedi o in bicicletta. Infine, per quell’area e zone afferenti è stato emesso un provvedimento temporaneo in materia di circolazione stradale: tutti i dettagli sulla Pagina Facebook della Polizia Locale di Mirandola. Come durante una vera emergenza, sarà inoltre allestita la giocheria, un modulo dedicato ai bambini dove volontari qualificati proporranno attività ludiche e giochi anche con il gruppo cinofilo. I volontari aspettano tutti i bambini sabato e domenica, negli stessi orari di apertura del campo. È possibile trovare ulteriori informazioni sull’evento sul sito internet della Croce Blu di Mirandola, questo il link al comunicato: https://croceblumirandola.it/pico-hominis-2024/ . Eventuali comunicazioni straordinarie verranno prontamente veicolate.

A dare il “via” ufficiale ai lavori – che peraltro vedranno impiegato sabato 13 aprile anche un elicottero che, all’interno della simulazione del crollo dell’ospedale, atterrerà all’interno dello Stadio “Lolli” – sarà il primo cittadino Alberto Greco, presente nella tre giorni in qualità di capo della Protezione Civile cittadina

"Farsi trovare pronti, in ogni situazione, significa salvare vite commenta il sindaco – Noi mirandolesi sappiamo bene cosa significhi l’importanza delle prime ore post calamità, ed è con questo presupposto che abbiamo aderito con entusiasmo alla proposta di organizzare questa tre giorni formativa. Ringrazio di cuore l’ANPAS, la Croce Blu, la Fondazione Cassa di Risparmio e tutti i volontari che saranno impegnati nelle esercitazioni”.

"Negli ultimi anni abbiamo puntato molto sulla formazione legata agli interventi di Protezione civile: purtroppo siamo chiamati molto spesso ad operare in quadri di emergenza sismica o meteorologica, nella nostra regione ma anche in altre vicine dato che, fortunatamente, in caso di calamità naturali consistenti possiamo contare su una solidarietà che va oltre i confini - afferma il presidente di Anpas Emilia-Romagna, Iacopo Fiorentini - In queste situazioni è fondamentale essere adeguatamente preparati per operare nel modo migliore per aiutare le popolazioni colpite. A Mirandola ad esempio lavoreremo su scenari legati al rischio idraulico, con attività di ricerca persone con unità cinofi­le, l'addestramento del nucleo mezzi movimento terra e del nucleo droni. Essere costantemente aggiornati e al passo con le tecnologie più recenti ci consentirà di intervenire sempre al meglio. Voglio ringraziare sentitamente Lorenzo Della Casa che coordinerà questa importante esercitazione, la Fondazione di Mirandola che ha contribuito a sostenerla, il Comune di Mirandola per la fondamentale collaborazione e tutti i nostri ragazzi che vi prenderanno parte".

"Come Fondazione abbiamo aderito convintamente alla tre giorni di esercitazioni su Mirandola - commenta Cosimo Quarta della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola - Restiamo fermamente convinti, anche in materia di prevenzione e allenamento alla gestione delle casistiche generate dalla calamità, che la cooperazione e l'unione delle forze possa fare la differenza".

LEGGI ANCHE:
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Glocal
Ricchezza e povertà degli italiani
Rubrica - Italia al 18° posto nella classifica europea del PIL pro capite stilata dal Fondo Monetario Internazionale.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 6
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Estetica, espressività e decorazione | Il Liberty industriale a San Possidonio
Rubrica - Ed eccoci ad una nuova uscita dedicate all’Art Nouveau, la rubrica di Francesca Monari, nata dalla collaborazione con Sara Zoni
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 5
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • La buona notizia

    I risultati
    Giovanni Aleotti, ciclista di Finale Emilia, vince il Giro di Slovenia
    Grande successo per il giovane finalese -  ciclista professionista del Team Bora Hansgrohe, reduce da ottime prove anche al Giro d'Italia-  che a 25 anni porta a casa un titolo prestigioso
    Ultime notizie
    Un’esperienza in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico di Modena
    Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex pazienti alla Triton Cup ospitata di recente nel Parco dell’Arcipelago Toscano
    L'anniversario
    Giornata del donatore, una visita ai Sassi di Roccamalatina con Avis
    Previste escursioni guidate, giochi per i bambini, incontri sulla storia alla scoperta di questo suggestivo luogo protetto del nostro Appennino. 

    Curiosità

    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    La storia
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    Seguire le regole aiuta a mantenere un ambiente sereno e piacevole per tutti. Ai "rari nantes" Mirco Scacchetti lo spiega pure in latino
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    Politica
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    I candidati sindaco Letizia Budri, Carlo Bassoli, Giorgio Siena e Giorgio Cavazza sotto al fuoco di fila dei giornalisti della Bassa
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Il punto
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Tanti i casi in cui è stato necessario prestare soccorso ad anziani in difficoltà
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    I risultati
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    Grande soddisfazione espressa per la buona riuscita della manifestazione che ha visto partecipare circa 200 vigili del fuoco provenienti da tutta Italia
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese

    chiudi