Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
18 Aprile 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Policlinico di Modena, una gravissima presentazione clinica di tumore del sangue si cura senza trasfusioni

MODENA – Professionalità, determinazione, coraggio, rispetto, collaborazione: cinque ingredienti che hanno reso possibile combattere e vincere una battaglia che fino a qualche tempo fa sarebbe apparsa impossibile. È successo al reparto di Ematologia dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena diretto dal prof. Mario Luppi di UNIMORE che ha sede al Policlinico di Modena, con un paziente testimone di Geova affetto da una rara forma di malattia linfoproliferativa cronica (definita Macroglobulinemia di Waldenstrom), che aveva fatto crollare i suoi valori ematici a 2,8 g/dl di emoglobina, con solo 17.000 piastrine (i valori normali di emoglobina sono al sopra di 13 gr/dl e di piastrine al di sopra di 150.000/mm3), a causa di una massiccia infiltrazione del midollo osseo. Eppure, ora il paziente è a casa e perfino in grado di riprendere a lavorare; sa bene che la sua malattia non è stata ancora debellata, ma potrà continuare la sua battaglia con più serenità. I progressi della medicina “bloodless” rientrano, di fatto, in quelli delle moderne terapie di supporto, basate sulla disponibilità di fattori di crescita, ad esempio, normalmente utilizzati nella pratica clinica, ed usualmente associati alle terapie antineoplastiche. Nel caso specifico, al fine di rispettare la volontà del paziente, che rifiutava le trasfusioni di sangue, per ragioni di credo religioso, è stata associata una terapia di supporto adeguata e continuativa alla terapia cosiddetta “standard” per questo tipo di malattia linfoproliferativa, rappresentata dalla chemioterapia e in caso di ricaduta o di resistenza al trattamento di prima linea, a terapie anti-neoplastiche, cosiddette di seconda linea, dirette verso bersagli molecolari o biologici, che oggi sono disponibili per tutti i pazienti, raccomandate dalle linee guida delle Società Scientifiche di settore a e quindi rimborsate dal S.S.N. La corsa contro il tempo di G.G., testimone di Geova di Mirandola, comincia tra gennaio e febbraio, ma esplode in tutta la sua drammaticità in piena pandemia da Coronavirus. Dopo aver stazionato una settimana in un Pronto Soccorso di un ospedale della zona, con emoglobina a 5 g/dl viene ricoverato, per competenza, nel reparto di Ematologia del Policlinico di Modena. Qui i medici iniziano subito gli approfondimenti diagnostici e somministrano una terapia a base di ferro, vitamina B12, acido folico e 30.000 Unità di EPO (eritropoietina), al giorno. Grazie a questo primo approccio terapeutico, i valori di emoglobina salgono a 8 g/dl e i medici raccomandano di iniziare la chemioterapia. Il primo ciclo viene tollerato bene, mentre, dopo il secondo ciclo di chemioterapia i valori di emoglobina si riducono nuovamente a 5 g/dl. Per questo, nella prima metà di marzo, in pieno periodo COVID-19, viene nuovamente ricoverato a Modena. Straordinaria, in questa fase così critica la disponibilità dei medici modenesi, che iniziano una terapia anti-neoplastica, non chemioterapica, associata a continuativa terapia di supporto, applicando le avanzate tecniche “bloodless”.  I valori ematici di G.G. continuano a scendere arrivando a raggiungere 2,8 g/dl di emoglobina ed un numero di piastrine di sole 17.000/mm3. A quel punto però, grazie agli effetti benefici della terapia anti-neoplastica combinata alla terapia di supporto, i valori ematici iniziano a risalire, consentendo di ridurre ed infine sospendere la somministrazione di EPO.  Oggi, a distanza di circa due mesi dal trattamento, l’emoglobina è salita a 13,8 g/dl, che rappresenta un valore di assoluta normalità. Il paziente non solo è tornato a casa, ma è anche in grado di riprendere a lavorare. Sa che la sua battaglia sarà ancora lunga, ma è anche consapevole che in questa lotta non è solo: ha scoperto che in trincea con lui ci sono medici che, da veri professionisti, rispettano le sue scelte terapeutiche e sono pronti a collaborare per trovare sempre la soluzione migliore.
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari
Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli
Il punto - E' la rubrica che abbiamo deciso di avviare per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Gli italiani mangiano male
Glocal - In Italia, ogni dieci minuti, una persona muore per complicanze legate all'obesità.
L’arte in Strada | San Prospero e il murale dedicato a Fraintesa
Rubrica - Rubrica a cura di Francesca Monari
Piccole e medie imprese, come ottenere i contributi per internazionalizzazione, transizione energetica e installazione di sistemi di sicurezza
Da sapere - I bandi riguardano attività in regola con il Durc e con il pagamento del diritto annuale alla CCIAA
Glocal
Nel 2050 un pensionato per ogni lavoratore
Glocal - Finanze pubbliche e welfare non saranno più sostenibili con il calo delle nascite
Linee guida per i Social | Ecco come iniziare bene a comunicare un'attività
Rubrica - Francesca Monari ha chiesto a Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese, come impostare correttamente una pagina social
Bonus export digitale plus 2024, ecco come fare per richiederlo
Da sapere - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto

Sul Panaro on air

    • WatchRiapre il circola lato B in località Canaletto a Finale Emilia
    • WatchEcco le barriere anti inondazione per salvare Bomporto dalle alluvioni
    • WatchMarika Menozzi si candida sindaca a Concordia sul Secchia
  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    I dati
    Ricostruzione, prorogati al 31 dicembre 2025 i termini per l'esecuzione dei lavori finanziati
    Nuova ordinanza del Commissario e presidente della Regione. Modificate le scadenze di tutti i procedimenti in corso gestiti con la piattaforma informatica Mude
    Il caso
    Finale Emilia, ha riaperto a Canaletto il circolo musicale Lato B
    Dopo tempi di incertezze torna la musica nella ex scuola elementare
    Ultime notizie
    Da Medolla Eurosets dona ossigenatori per le operazioni ai bambini in Camerun
    L'azienda sostiene il progetto “Cuori ribelli” della Onlus “Una voce per Padre Pio”

    Curiosità

    Falegname abusivo scoperto perchè espone la differenziata nel giorno sbagliato
    La storia
    Falegname abusivo scoperto perchè espone la differenziata nel giorno sbagliato
    L'errore fatale costerà all'uomo, un pensionato, 104 euro di multa più accertamento della Agenzia delle entrate
    E' festa a Soliera per i 60 anni della squadra di calcio Limidi F.C.
    Il riconoscimento
    E' festa a Soliera per i 60 anni della squadra di calcio Limidi F.C.
    Nell’occasione il campo da calcio verrà intitolato al limidese Bruno Ghelfi
    Auser Cavezzo nel grande progetto educativo contro lo spreco del cibo del Centro di Educazione alla Sostenibilità Ucman
    I dati
    Auser Cavezzo nel grande progetto educativo contro lo spreco del cibo del Centro di Educazione alla Sostenibilità Ucman
    Nelle scuole primarie del territorio un progetto educativo per spiegare ai bambini il valore che ha il cibo e ridurne lo spreco.
    La mirandolese Letizia Borella è la "Bodypainting model of the year 2023"
    Ultime notizie
    La mirandolese Letizia Borella è la "Bodypainting model of the year 2023"
    Il prestigioso titolo corona una carriera che l'ha vista partecipare e vincere numerose competizioni italiane ed internazionali
    San Prospero città delle donne: si racconta la libertà femminile tra studio, perseveranza e coraggio
    Il riconoscimento
    San Prospero città delle donne: si racconta la libertà femminile tra studio, perseveranza e coraggio
    E' stato un bel pomeriggio -  sala stra piena, pubblico attento e tanti applausi - quello che la neonata associazione I talenti di Minerva ha organizzato a San Prospero presso la biblioteca.
    Quelli di Villaggio Fantozzi ci son cascati di nuovo: a ottobre San Felice diventa Cinevalley
    Ultime notizie
    Quelli di Villaggio Fantozzi ci son cascati di nuovo: a ottobre San Felice diventa Cinevalley
    Sette grandi film. Tre giorni. Un fiume di eventi. Roberto Gatti &Co rendono omaggio a sette capolavori del cinema italiano
    Nuovi spazi per il centro bambini a Carpi
    Per i più piccoli
    Nuovi spazi per il centro bambini a Carpi
    Inoltre si inaugurerà la sede del “Consiglio dei ragazzi”
    Trattamenti estetici, gli italiani spendono in media 320 euro all’anno
    Curiosità
    Trattamenti estetici, gli italiani spendono in media 320 euro all’anno
    Le cifre più alte sono riservate alla cura dei capelli e del viso.
    Da Mirandola a Trieste, Raffaele Bruschi nella spedizione che ha scoperto un nuovo ramo del fiume Timavo
    La storia
    Da Mirandola a Trieste, Raffaele Bruschi nella spedizione che ha scoperto un nuovo ramo del fiume Timavo
    Il mirandolese era con gli speleologi della Società adriatica che hanno fatto la sensazionale scoperta scientifica: "Siamo stati dove nessuno mai"
    A Mirandola uno scorcio di piazza Costituente ora porta il nome di Largo Elvino Castellazzi
    Il caso
    A Mirandola uno scorcio di piazza Costituente ora porta il nome di Largo Elvino Castellazzi
    E' tra gli ultimi atti della giunta di Alberto Greco, che a giugno lascerà la carica di sindaco di Mirandola. “Un modo concreto per ricordare una grande persona”

    chiudi