Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
24 Settembre 2021

Covid-19: rapporto sull’economia dell’Emilia-Romagna

di Andrea Lodi

Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto. L’indicatore trimestrale dell’economia regionale (ITER) elaborato dalla Banca d’Italia, ha infatti evidenziato una forte contrazione nei primi tre trimestri del 2020, con una flessione molto più accentuata nel secondo trimestre, in linea con quanto accaduto a livello nazionale (fig. 1.1).

La riduzione delle attività economiche ha coinvolto tutti i settori. Nell’industria la flessione ha interessato i principali comparti di specializzazione regionale sia sui mercati interni che su quelli esteri, ad eccezione delle imprese dei settori alimentare e farmaceutico. Nel terziario la diminuzione dei volumi di attività è stata più marcata per il commercio di beni non alimentari e per i servizi di alloggio e ristorazione.

Le industrie produttive

La produzione industriale è calata del 14,9% rispetto al 2019. La meccanica e la produzione alimentare hanno subito un calo di poco inferiore rispetto alla media. La flessione maggiore ha interessato i settori della moda e della lavorazione del legno. Un terzo delle imprese produttive ha ridotto gli investimenti, sebbene oltre i due terzi prevede di realizzarli a partire dal prossimo anno.

Il 60% delle imprese prevede la ripresa delle vendite già a partire dal 2021.

Costruzioni e mercato immobiliare

Le imprese di costruzione hanno subito una diminuzione del fatturato del 10,3%, soprattutto nelle piccole imprese operanti nel comparto del privato. Migliore andamento per le imprese operanti nel comparto delle opere pubbliche. Secondo l’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI), le compravendite di immobili sono:

  • calate del 17,1% per quanto riguarda gli immobili residenziali (inoltre i prezzi sono aumentati);
  • calate del 25% circa per quanto riguarda gli immobili non residenziali con i prezzi al ribasso.

Si prevede un 2021 in miglioramento, grazie anche agli incentivi fiscali predisposti dal Governo.

Commercio e turismo

Nel commercio al dettaglio la dinamica delle vendite ha riflesso la caduta dei consumi delle famiglie con una contrazione del fatturato del 10,7%. Il calo è stato più contenuto per la grande distribuzione e per le vendite di beni alimentari.

Nel comparto turistico i pernottamenti presso le strutture ricettive della regione si sono quasi dimezzati nei primi sei mesi, con una leggera ripresa nei mesi estivi di luglio e agosto soprattutto nelle province della riviera romagnola.

Trasporti

Tra gennaio e settembre anche i movimenti di merci e passeggeri sono diminuiti significativamente, con una leggera ripresa nei mesi estivi. Il traffico di veicoli pesanti su strada è diminuito di circa il 10% e i movimenti di merci presso il porto di Ravenna del 16,0%. Il traffico aereo di passeggeri ha subito una riduzione superiore ai due terzi, più ampia per quello internazionale che rappresenta la quota prevalente.

Gli scambi con l’estero

Nei primi sei mesi del 2020 le esportazioni delle imprese emiliano-romagnole sono diminuite del 14,2%. La diminuzione dell’export si è concentrata soprattutto nei mesi di aprile e maggio, mentre in giugno il calo rispetto allo stesso mese dell’anno precedente è risultato più contenuto. Anche il sondaggio congiunturale della Banca d’Italia riporta una dinamica complessivamente negativa: circa i tre quarti delle imprese intervistate hanno registrato un calo del fatturato esportato nei primi nove mesi dell’anno.

I settori economici che hanno maggiormente subito un calo dell’export sono: la meccanica, i mezzi di trasporto, l’abbigliamento e i prodotti in metallo. Il farmaceutico e l’alimentare sono gli unici settori che non hanno subito un calo delle esportazioni. Tra le aree geografiche di destinazione il calo delle esportazioni ha interessato sia i paesi europei sia quelli extraeuropei.

L’occupazione

L’occupazione è diminuita, dopo una prolungata fase espansiva. Il calo si è concentrato nel secondo trimestre dell’anno ed è riconducibile soprattutto al mancato rinnovo dei contratti a termine giunti a scadenza. Gli effetti della crisi in atto sui livelli occupazionali sono stati attenuati dalle misure pubbliche di sostegno al reddito e dal blocco dei licenziamenti. La fase congiunturale avversa ha scoraggiato la ricerca attiva di un’occupazione, traducendosi in una flessione dei tassi di partecipazione e di disoccupazione.

Nel primo semestre del 2020 si è arrestata l’espansione dell’occupazione in atto dal 2014, con una flessione dell’1,7%, in linea con il dato nazionale. Il tasso di occupazione è diminuito di 1,5 punti percentuali (69,1%   rispetto al 70,6% del periodo corrispondente nel 2019). La riduzione del numero di occupati ha interessato principalmente la componente femminile e quella a tempo determinato, ed ha interessato soprattutto i comparti dell’industria, del commercio e degli alloggi e ristorazione.

A seguito dell’emergenza Covid-19, per sostenere i livelli occupazionali è stata ampliata la possibilità di utilizzo degli strumenti di integrazione salariale come la Cassa integrazione guadagni (CIG) e i fondi di solidarietà.

Economia e finanza

Il fabbisogno finanziario delle imprese, aumentato fortemente nei mesi successivi allo scoppio della pandemia, è stato gradualmente soddisfatto dai finanziamenti bancari; questi ultimi sono tornati a crescere dal mese di marzo e hanno accelerato nel periodo successivo, sospinti soprattutto dall’introduzione di garanzie pubbliche. I prestiti alle famiglie hanno rallentato sia nella componente del credito al consumo sia in quella dei mutui per l’acquisto di abitazioni. L’incertezza sulle prospettive ha indotto famiglie e imprese ad accrescere il risparmio a fini precauzionali e ciò si è riflesso in un marcato aumento dei depositi.

Le conseguenze della pandemia sull’economia regionale sono evidenti. Le misure governative hanno creato sicuramente un argine provvisorio al fine di ridurre almeno in parte l’impatto negativo sul PIL regionale e nazionale. Misure che evidenziano comunque, per la loro portata e modalità di esecuzione, una mancata strategia preventiva sugli esiti della seconda ondata della pandemia. Tuttavia, pur in un contesto di elevata incertezza sull’evoluzione della congiuntura economica, oltre il 60% delle imprese prevede di mantenere stabili gli investimenti previsti per il 2021 e quasi un quinto di aumentarli.

Fonte: Economie regionali – L’economia dell’Emilia-Romagna

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola, il nido di via Poma selezionato per un progetto regionale
    Il progetto è destinato ai bimbi da zero a sei anni per l’apprendimento della lingua inglese.[...]
    Mirandola, inaugurazione degli edifici parrocchiali a Quarantoli
    Domenica 26 settembre alle ore 18.30 la messa presieduta dal Vescovo Erio Castellucci, al termine la benedizione dei locali restaurati alla presenza delle Autorità civili[...]

    Curiosità

    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Nuovo intervento di manutenzione straordinaria interamente finanziato da Aipo [...]
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]