Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Modena, completate le vaccinazioni nelle case residenza anziani

MODENA- È terminato il ciclo vaccinale anti Covid-19 per anziani e ospiti delle Cra di Modena e già si stanno calendarizzando le vaccinazioni nei Centri diurni per anziani. Inoltre, si è sollecitata anche la Regione ad affrontare il tema della vaccinazione di un’utenza particolarmente fragile, quella delle strutture per disabili.

Lo ha fatto sapere il sindaco Gian Carlo Muzzarelli rivolgendosi al Consiglio comunale, giovedì 11 febbraio, durante la consueta comunicazione sull’andamento dell’emergenza sanitaria, la ventesima da inizio pandemia.

Mentre ci si prepara all’avvio della vaccinazione della popolazione over 85enne, presso la Caserma Setti (prenotazioni dal 15 febbraio per i nati nel 1936 e negli anni precedenti) e procedono le somministrazioni a domicilio per i non autosufficienti e i care giver, il sindaco ha sottolineato che è stata completata nei tempi previsti la vaccinazione di ospiti e operatori delle Case residenze anziani del territorio comunale.

Attualmente è stata confermata una presenza residuale del virus in sole due Cra: la Vignolese e Villa Anna. Nei giorni scorsi è stata riscontrata, invece, la positività di diversi ospiti del Centro residenziale per disabili Mario Del Monte: questo contribuisce a portare in primo piano la necessità di procedere alla vaccinazione di un’utenza “super fragile”, come il sindaco ha definito gli ospiti delle strutture per disabili, come anche l’istituto Charitas.

A proposito di vaccini, per quanto riguarda la distribuzione per Aziende sanitarie e ospedaliere in riferimento alla popolazione a cui è destinato il vaccino, a Modena questo mese sono attese 53.020 dosi (di cui 30.420 Pfizer, 7.800 Moderna e 14.800 AstraZeneca). Sta proseguendo dunque, come nel resto del territorio, la prima fase dell’attuazione del Piano Vaccinale Nazionale, mentre già si delineano le categorie che saranno interessate dalla seconda fase, a partire dai soggetti estremamente vulnerabili indipendentemente dall’età, “perché – ha ribadito Muzzarelli – la priorità è giustamente tutelare i più deboli”.

Il sindaco ha quindi ringraziato “la famiglia Pavironica che ha deciso di restare a Bosco di Sotto per entrare in casa dei modenesi con le tecnologie” e ha insistito “Lo ripeto ancora una volta, serve tanta responsabilità individuale e tanta consapevolezza, non esistono scorciatoie. Bisogna rispettare le regole e i protocolli di sicurezza. L’Emilia-Romagna è rientrata in zona gialla da nemmeno due settimane e l’obiettivo per tutti è non fare passi indietro. Sappiamo che i parametri sono positivi, ma bastano pochi giorni in controtendenza per far scattare la zona arancione. Visto lo scenario in cui viviamo, ci vuole prudenza. Il mio appello ai modenesi non cambia: usiamo tanta responsabilità”.

E se da una parte continuano i controlli per il rispetto delle norme per contenere i contagi (nel mese di gennaio 1.149 persone e 163 esercizi commerciali controllati, 136 le sanzioni di cui 28 ad esercizi), dall’altra occorre prendere atto che “Tutti hanno tanta voglia di socialità e occasioni di incontro” e “il mondo della cultura è in grande sofferenza” e ha aggiunto “Credo che sia giunto il tempo di dare qualche risposta di prospettiva alle imprese culturali e ai lavoratori per riaprire in sicurezza, pronti a programmare i prossimi mesi e poi servono, anche a questo settore, i ristori nazionali”. Senza dimenticare che “a breve il Governo deciderà se confermare dal 15 febbraio o posticipare la riapertura della mobilità tra le regioni”.

Per quanto riguarda la scuola, è troppo presto per sapere se la decisione di riaprire le superiori in presenza al 50 per cento ha avuto un impatto sulla curva dei contagi; pochi giorni fa, invece, sono stati forniti alcuni primi dati sul contagio in ambito scolastico: al primo febbraio sono stati eseguiti in provincia di Modena 16.201 tamponi molecolari a 13.413 studenti, 1.716 sono risultati positivi; su 2.788 tamponi al personale i positivi sono stati 329.  Su 9.443 test rapidi, 8.455 sono stati fatti a studenti (391 i positivi) e 988 al personale (29 positivi). Il maggior numero di focolai si è registrato nella seconda metà di novembre.

Più in generale i casi Covid positivi registrati nella provincia di Modena dall’inizio dell’epidemia al 10 febbraio sono stati complessivamente 40.336 di cui 1.343 deceduti e 35.075 guariti; dei 3.918 che hanno la malattia in corso, 233 sono ricoverati e 3.685 in isolamento domiciliare. In quarantena (perché contatti stretti di Covid positivi o rientrati da aree a rischio) ci sono altre 2.967.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Meteo, gennaio freddo, ma non da record. In linea con la media 1991-2020
    Il giorno più freddo del mese è stato il giorno 19 con una temperatura pari a -1.7°C, non particolarmente rigido se paragonato al 28 febbraio 2018 con i suoi -5.2°C o al 7 gennaio 2017 con -4.2°C[...]
    Tortellini, Lambrusco e Duomo di Modena, una moneta celebra l'Emilia-Romagna e la modenesità
    Tortellini, Lambrusco e Duomo di Modena, una moneta celebra l'Emilia-Romagna e la modenesità
    La Zecca dello Stato ha presentano la nuova Collezione Numismatica 2021[...]