Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
25 Luglio 2021- Aggiornato alle 20:50

Assicurazioni auto, in Italia i premi RCA più cari d’Europa

Ad oltre quattro anni di distanza da quella precedente, Federconsumatori Modena realizza una nuova indagine sui premi RCA nella provincia di Modena. Assieme ad una analisi sul mercato assicurativo in questo segmento, anche a carattere locale, il report si concentra sull’analisi del canale di vendita online, una modalità in crescita, che riguarda il 6,4% degli automobilisti. Questo il contenuto del report, presentato dal presidente di Federconsumatori provincia di Modena, Marzio Govoni:

“Il Sistema assicurativo, nel suo complesso, esce bocciato; le ombre sono ben superiori alle luci, per una pluralità di motivi. L’Italia è il paese con le RCA più care d’Europa. Per assicurare un’auto i conducenti italiani pagano poco meno di 100 € in più rispetto alla media europea; considerando i 42 milioni di veicoli circolanti nel nostro paese, ciò determina una maggior spesa per i cittadini di 4,2 miliardi. Secondo l’ANIA, associazione delle Compagnie, questo sarebbe causato dal notevole impatto dei falsi incidenti, pari al 22% sul numero dei sinistri totali, con una maggiore incidenza al Sud. Ad esempio, secondo ANIA, quasi la metà dei sinistri denunciati in Campania nasconderebbe una frode. Ma bisogna dire che i dati ANIA sono di parte, e spesso vengono smentiti da quelli ISTAT, che ad esempio registra un mantenimento, od un lieve incremento, del costo medio delle polizze, mentre ANIA dichiara una loro forte riduzione. Nel segmento che esaminiamo con questa indagine va poi segnalato il fenomeno delle frodi on-line perpetrato per il tramite di siti truffa, che secondo Ivass, il Garante in materia assicurativa, costituisce un fenomeno in continua crescita: nonostante quest’ultimo sia intervenuto con almeno 300 sanzioni, i truffatori continuano ad operare sul web, con il risultato che le polizze ricevute dai clienti sono false, i pagamenti vengono irrimediabilmente persi ed i relativi veicoli non sono assicurati. L’effetto è la inevitabile ricaduta sul Fondo Vittime della Strada, e quindi su tutti gli automobilisti. Comunque ancora un fenomeno minore e a carattere globale, che non può giustificare il forte differenziale tra le RCA italiane e quelle europee.

Ma al di là dei numeri forniti è necessario dire che il potente Sistema assicurativo del nostro paese è stato oggetto di numerose indagini da parte del Garante alla Concorrenza, che nel tempo ha ripetutamente sanzionato le principali Compagnie per accordi di cartello, per l’alterazione della concorrenza, per pratiche commerciali scorrette. Nel suo piccolo anche questo XIX° monitoraggio consegna all’attenzione dei cittadini e del mondo dell’informazione un dato preoccupante: quello della scarsa trasparenza, o ancora meglio dell’opacità che contraddistingue la vendita sul web di polizze assicurative. Una bocciatura che accomuna sia i servizi forniti online dalle Compagnie che dai diversi portali web che rilasciano preventivi a carattere comparativo. Solo così può essere definita una condizione che vede, per un modenese una spaventosa variabilità dei prezzi tra le diverse assicurazioni; fino al +338% sui siti delle Compagnie e fino al +245% nei portali dei preventivatori . Oscillazioni che restano forti anche omettendo dalle valutazioni i premi minimi e massimi . Non solo. Se le Compagnie dichiarano di aver vistosamente ridotto gli importi delle RCA negli ultimi anni, il dato che Federconsumatori registra, raffrontando i dati della precedente indagine, è quello di anomalie forti, con incrementi importanti quanto ingiustificati, che per una Compagnia arrivano al +108% sul proprio sito e del +81% sul portale del preventivatore.

Numeri in sostanziale sintonia con le valutazioni ISTAT, che al contrario delle Compagnie registra una importante crescita, nel tempo, del costo delle polizze RCA. Ma anche considerando il dato fornito dalle stesse Compagnie, ci sono altri numeri sui quali riflettere, ad esempio il sorpasso del costo medio delle RCA auto a Modena, rispetto al dato nazionale. In sei anni siamo passati da una condizione che vedeva il costo medio a Modena inferiore del 7% rispetto al dato nazionale, ad un sorpasso, con Modena avanti dell’1%. Una riduzione del costo polizze che a Modena è stato più contenuto rispetto sia al dato nazionale che a quello regionale, sempre secondo i dati delle Compagnie, diversi da quelli ISTAT. Comunque sia qualcuno dovrebbe spiegare come sia possibile che ad un libero professionista modenese venga proposta contemporaneamente una polizza RCA da 303 euro e altre due da 1.104 euro. O ad una ragazza diciottenne neopatentata sia proposta una polizza da 875 euro ed un’altra da 2.719.

E’ concorrenza? Certo che no, sono alterazioni del mercato, forse utili soltanto a mostrare la convenienza di un prodotto rispetto all’altro, o a costruire medie. Un mercato davvero poco trasparente, e anche poco mobile, visto che l’85% dei clienti rinnovano la polizza con la stessa Compagnia dell’anno precedente. Quindi un mercato con tanti problemi, dove a consumatori e consumatrici resta la speranza che gli organi deputati ai controlli estendano ancora di più il loro raggio d’azione. Consumatori per i quali diventa essenziale il confronto trai costi proposti da diversi agenti assicurativi, e tra le tante offerte disponibili in rete. Meglio perdere qualche ore nel districarsi trai siti delle Compagnie ed i portali dei preventivatori, cercando la migliore offerta, ma riuscendo così a risparmiare anche diverse centinaia di euro. E poi non bisogna essere fedeli allo stesso Agente, alla stessa Compagnia od allo stesso preventivatore. Prodotti identici, dagli identici contenuti, a volte della stessa Compagnia assicurativa sono proposti a costi anche molto diversi. In questo caso il cambiamento è l’autodifesa migliore per i cittadini, alle prese con comportamenti di scarsa trasparenza.

Di seguito, alcuni grafici contenuti nel report di Federconsumatori Modena:

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola, geologo lascia il lavoro per stare coi figli a tempo pieno: "Rompo i pregiudizi, ma che fatica!"
    Andrea Pivetti, 42 anni: "Prima ero abituato a gratificazioni, risultati, all’approvazione della gente, ad uno stipendio… mentre mi sono subito reso conto che manca una cultura che sponsorizzi e gratifichi questo ruolo"[...]
    Da Finale Emilia la storia di sport e solidarietà di Arduino Cavallini
    A Scortichino, il 4 settembre, Cavallini ha ideato il primo Memorial giovanile intitolato a Paolo Rossi[...]
    Concordia, parco delle Rimembranze: installati due nuovi giochi inclusivi
    Installati due nuovi giochi inclusivi: un’altalena a nido e una giostra Carosello sulla quale possono salire tutti i bimbi, anche con la sedia a rotelle, per girare e divertirsi in compagnia.[...]

    Curiosità

    Vini, frutta, miele e formaggi: li offrono gli agricoltori sulle spiagge romagnole e dei lidi ferraresi
    Vini, frutta, miele e formaggi: li offrono gli agricoltori sulle spiagge romagnole e dei lidi ferraresi
    Iniziativa della Cia Agricoltori italiani d’intesa con il Sindacato balneari, che prevede l’arrivo dal mare delle eccellenze agroalimentari trasportate da un moscone – pattìno. [...]
    Mirandola, geologo lascia il lavoro per stare coi figli a tempo pieno: "Rompo i pregiudizi, ma che fatica!"
    Mirandola, geologo lascia il lavoro per stare coi figli a tempo pieno: "Rompo i pregiudizi, ma che fatica!"
    Andrea Pivetti, 42 anni: "Prima ero abituato a gratificazioni, risultati, all’approvazione della gente, ad uno stipendio… mentre mi sono subito reso conto che manca una cultura che sponsorizzi e gratifichi questo ruolo"[...]
    Medolla, rifiuti alla "Chico Mendes": la proposta sui social di una medollese
    Medolla, rifiuti alla "Chico Mendes": la proposta sui social di una medollese
    Multe collettive per punire l'inciviltà a devolvere il ricavato per premiare i cittadini che propongono idee e soluzioni: questo il suggerimento di una cittadina di Medolla[...]
    Da Finale Emilia la storia di  sport e solidarietà di Arduino Cavallini
    Da Finale Emilia la storia di sport e solidarietà di Arduino Cavallini
    A Scortichino, il 4 settembre, Cavallini ha ideato il primo Memorial giovanile intitolato a Paolo Rossi[...]
    I bagnini sono due labrador: salvano e portano a riva una quindicenne
    I bagnini sono due labrador: salvano e portano a riva una quindicenne
    La ragazza si era tuffata in acqua intorno alle 17 in compagnia di alcune amiche quando è stata trascinata al largo dalle forti correnti.[...]
    Cartoline in omaggio nei bar e ristoranti per "Saluti da Carpi"
    Cartoline in omaggio nei bar e ristoranti per "Saluti da Carpi"
    Un'niziativa del Comune in collaborazione con le associazioni[...]
    Calendario eterno, Dante ha vissuto gli stessi nostri giorni
    Calendario eterno, Dante ha vissuto gli stessi nostri giorni
    Il mirandolese Romano Pollastri ha studiato la ripetizione degli anni, scoprendo diverse curiosità[...]
    Bonaccini e assessori nel modenese: tappe anche a Ravarino e Bomporto
    Bonaccini e assessori nel modenese: tappe anche a Ravarino e Bomporto
    Gli investimenti per la ripartenza del territorio modenese sono stati al centro della giornata, mercoledì 14 luglio.[...]
    Arpae, online le previsioni dell’indice UV
    Arpae, online le previsioni dell’indice UV
    Il servizio di Arpae è stato rinnovato ed esteso a tutta la Regione. Previsioni quotidiane con relativi consigli di comportamento.[...]