Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
25 Ottobre 2021

Scoperto a Modena il “collante” che provoca trombosi nei casi di Covid

MODENA- Modena ancora in prima linea nella ricerca per comprendere i meccanismi che scatenano le complicanze più gravi del Covid-19. L’Equipe di Diagnostica Emolinfopatologica dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, guidata dal dottor Luca Roncati, docente presso l’Università di Modena e Reggio Emilia e attivo nell’ambito dell’Anatomia Patologica, diretta dal professor Antonino Maiorana di Unimore, insieme al Dipartimento Interaziendale ad Attività Integrata di Medicina di Laboratorio e Anatomia Patologica, diretto dal dottor Tommaso Trenti, ha pubblicato due nuovi studi sulle riviste accademiche Journal of Thrombosis and Thrombolysis e Annals of Hematology, rivista ufficiale della Società Tedesca di Ematologia e Oncologia Medica e della Società Austriaca di Oncoematologia.

Il primo studio ha scoperto delle analogie tra il Covid-19 grave e la sindrome di Asherson – una severa patologia autoimmune che provoca problemi di coagulazione – in un paziente di 45 anni deceduto per Covid-19 dopo soli 8 giorni dal ricovero ospedaliero. Il secondo ha confermato la presenza di una condizione di immunodeficienza indotta dall’infezione da SARS-CoV-2 in 4 pazienti di età compresa tra 49 e 70 anni, deceduti per Covid-19. Si tratta della 19° pubblicazione accademica internazionale sul COVID-19 prodotta dal gruppo di ricerca del professor Roncati da quando è scoppiata la pandemia.

Nel primo studio, osservando il sangue del paziente 45enne “ci siamo accorti – spiega Roncati – che in circolo erano presenti autoanticorpi antifosfolipidi, in particolare il lupus anticoagulant caratteristico del lupus eritematoso sistemico, responsabili della sindrome da anticorpi antifosfolipidi, che nella sua variante più catastrofica viene definita sindrome di Asherson, dal medico che la descrisse per la prima volta nel 1992. La sindrome da anticorpi antifosfolipidi genera uno stato di ipercoagulabilità per iperadesione piastrinica con conseguente sviluppo di trombosi non soltanto venose ma anche arterioseche rappresentano una delle complicanze più frequenti nelle forme gravi del Covid-19.

Può essere quindi utile ricercare nei pazienti Covid-19 gravi, per lo più ricoverati in terapia intensiva, la presenza di anticorpi antifosfolipidi per escludere o meno una sindrome da anticorpi antifosfolipidi secondaria all’infezione da SARS-CoV-2, la quale necessita di uno specifico protocollo terapeuticoLa nostra scoperta deve essere confermata dallo studio di un numero maggiore di campioni; è tuttavia altamente probabile che dietro questa produzione di autoanticorpi vi sia una predisposizione genetica individuale”.

Insomma – aggiunge Roncati- sembra ormai assodato che il Covid-19 sia in grado di scatenare reazioni autoimmuni violente che colpiscono in particolare il sistema circolatorio di soggetti geneticamente predisposti, secondo dinamiche la cui conoscenza è fondamentale in un’ottica di prevenzione”.

 

Il secondo studio – pubblicato su Annals of Hematology – ha analizzato il sangue, il tessuto polmonare e il tessuto epatico di altri 4 pazienti deceduti per Covid-19, di età compresa tra 49 e 70 anni. “Abbiamo notato – spiega Roncati – l’instaurarsi di una condizione di immunodeficienza indotta dal SARS-CoV-2. Poiché nelle forme più gravi di Covid-19 bisogna ricorrere a potenti farmaci antinfiammatori per cercare di spegnare la tempesta infiammatoria in atto, l’utilizzo di tali farmaci e l’immunocompromissione dovuta al SARS-CoV-2 creano un terreno favorevole su cui possono svilupparsi infezioni opportunistiche, con particolare riferimento all’aspergillosi polmonare invasiva, all’epatite erpetica fulminate ed alla riattivazione erpetica multisistemica, tra cui quella del virus di Epstein-Barr, un ben noto virus oncogeno. Si tratta di una condizione di immunodeficienza per certi aspetti sovrapponibile a quella descritta nella SARS e nella MERS, altre due malattie respiratorie da coronavirusA differenza dell’HIV, che causa infezioni opportunistiche soltanto a distanza di anni dall’infezione nello stadio finale della malattia ovvero AIDS, SARS-CoV-2 crea uno stato di immunodeficienza reversibile, ma sul quale possono svilupparsi infezioni opportunistiche già dopo poche settimane dal ricovero in terapia intensiva”.

Più impariamo a conoscere il virus – conclude Roncati – più siamo in grado di prevenirne le complicanze gravi. In quest’ultimo anno tutta la scienza mondiale si è concentrata sullo studio del SARS-CoV-2, di cui oggi conosciamo molto ma, nonostante gli sforzi profusi, ancora tanto dobbiamo imparare per riuscire a ridurre finalmente le complicanze più gravi e potenzialmente letali dell’infezione”.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Tutto esaurito ai nuovi corsi dedicati alla conoscenza del balsamico tradizionale e alla conduzione di una acetaia
    Il fascino del balsamico seduce anche i più giovani: oltre la metà dei partecipanti ha meno di 30 anni. Il 40% dei partecipanti, in totale 65, è composto da donne.[...]
    Anna Confente racconta le Manigolde di Finale Emilia, la sartoria sociale e solidale
    L'ha intervista l'esperta di risorse umane di Mirandola Francesca Monari.[...]
    Bimbi esclusi dal nido, a Mirandola ora si danno fino a 300 euro di bonus per la babysitter
    E' una soluzione momentanea in attesa che si creino nuovi posti per i lattanti[...]

    Curiosità

    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Canale cattura-sole, in Emilia-Romagna parte lo studio di fattibilità
    Nei mesi scorsi in Regione è stato approvato un ordine del giorno, proposto dal Movimento 5 stelle, che impegna la Giunta Bonaccini sulla solarizzazione del Cer[...]
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Aceto balsamico e parmigiano per l'ultima gara in Italia per Valentino Rossi
    Al campione di Tavullia arrivati in dono prodotti tipici dell'Emilia-Romagna[...]
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]