Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
17 Ottobre 2021

Le chiedono il Green Pass per accedere al Pronto Soccorso oculistico: “Solo un’incomprensione”

MODENA – “Un’incomprensione tra l’addetta ai controlli in ingresso e l’utente che non doveva andare come visitatrice al reparto di oculistica, bensì al Pronto soccorso oculistico, collocato presso lo stesso reparto, per essere curata”.

A spiegare il malinteso è la stessa Azienda ospedaliera di Modena che ha anche comunicato “di aver presentato le scuse alla signora, precisando che si è trattato di un caso unico e singolo, determinato da un evidente malinteso che ha determinato certamente un disagio, ma non ha avuto alcuna conseguenza dal punto di vista clinico. La paziente, infatti, poco dopo ha potuto accedere al Pronto soccorso da altro accesso senza difficoltà”.

Le spiegazioni già fornite dall’Azienda ospedaliera Universitaria sul fatto avvenuto il 5 settembre al Policlinico sono state riportate dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli al Consiglio comunale, giovedì 30 settembre, per rispondere a un’interrogazione sull’episodio illustrata da Piergiulio Giacobazzi di Forza Italia. Il consigliere, ritenendo che “l’accesso al Pronto Soccorso, proprio per il carattere di urgenza ed inderogabilità delle cure ivi prestate, non rientri o non debba rientrare tra quelli che richiedano il Green Pass, aveva chiesto all’Amministrazione comunale se fosse al corrente dell’episodio e se sia prassi chiedere il Green Pass per l’accesso al Pronto Soccorso.

Il sindaco ha ribadito che per poter accedere alle cure del Pronto Soccorso, generale o specialistico che sia, non è necessario il Green Pass, che è invece indispensabile per i visitatori e caregiver che intendano entrare in ospedale, come è chiaramente espresso anche nella cartellonistica esposta ai punti di accesso. Di queste disposizioni, come specifica l’AOU, è informato il personale addetto alla verifica dei requisiti di accesso al nosocomio. “Dalla ricostruzione dei fatti fornita da tutti gli interessati, compresa l’utente, era subito emerso che, pur verificandosi uno spiacevole malinteso, nell’arco di mezzora è stata svolta la visita e le successive istruzioni di cura alla persona. Il malinteso ha determinato certamente un disagio per la paziente, ma (e questo credo che sia la cosa più importante) non ha avuto alcuna conseguenza dal punto di vista clinico”.

Intervenendo sul tema, Barbara Moretti di Lega Modena ha ricordato l’esistenza di un “diritto costituzionale alla salute”. Per la consigliera “era inequivocabile, vedendo la ragazza, capire dove era diretta e che necessitava di una visita per una corretta diagnosi. Per fortuna il problema non è risultato grave ma, se fosse stato un glaucoma o altro, avrebbe potuto portare a conseguenze pesanti. Riconosciamo l’impegno a gestire la situazione, ma nei check point ci deve essere un’informazione capillare e nel caso specifico non c’erano margini per fraintendimenti”.

Antonio Carpentieri del Pd ha ribadito che “il paziente che accede a ogni tipo di pronto soccorso non deve necessariamente essere in possesso di green pass. Il punto politico è chiaro e condiviso, ma gli errori si fanno e questo è stato evidentemente un errore. Il chiarimento e l’interessamento immediato dell’azienda ospedaliera ci sono stati e, per fortuna, l’episodio non ha avuto grosse conseguenze. Vigileremo – ha concluso il capogruppo – sull’aspetto più generale che quanto accaduto non si ripeta”.

Nella replica, Piergiulio Giacobazzi ha sottolineato che “la ragazza stava male e quel giorno si è trovata una porta chiusa. Il Policlinico ha fornito varie spiegazioni, ma è più facile farlo con una valutazione del caso già eseguita; il caso diventa politico e viene portato in Consiglio per evitare che si ripeta”. Il consigliere ha precisato di aver parlato più volte con gli operatori del Pronto soccorso “che lamentano costanti aggressioni e accessi con richieste irragionevoli: spesso le risposte non cortesi sono il risultato di questa pressione”. Al tempo stesso ha sottolineato che quotidianamente ci sono anche persone che tengono impegnati operatori e ambulanze per situazioni ingiustificabili.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Soliera, alla fiera del Profumo del Mosto Cotto più di 6 mila persone
    Gettonatissimi i piatti di maltagliati con fagioli[...]
    Non aveva nessun sintomo ma grazie allo screening ha scoperto il suo cancro e l'ha curato in tempo
    E' la testimonianza di Imogene Minelli, 76 anni, che racconta come ha scoperto il tumore grazie allo screening che viene offerto gratuitamente da Azienda USL di Modena, con invito, a tutte le donne da 45 a 74 anni [...]
    Marino Golinelli compie 101 anni: tanti auguri all'imprenditore filantropo di San Felice
    Ai giovani l'augurio è di trovare in sogno in cui credere e al quale dedicare la propria esistenza", afferma lui in un video augurale pubblicato dalla Fondazione che porta il suo nome.[...]

    Curiosità

    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Era il simbolo del voler perseverare con le buone pratiche e le maniere gentili, col rispetto per l’altro e la cura del bene comune[...]
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    Il videoclip del brano, disponibile su Youtube, è stato realizzato con gli scatti del fotografo sanfeliciano Roberto Gatti.[...]