Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
26 Maggio 2022

Residente nella Bassa, ma trasferita a 60 km da casa per inidoneità fisica: postina vince ricorso

L’Azienda Poste Italiane fa marcia indietro rispetto al provvedimento di trasferimento di una postina residente nella Bassa modenese verso il centro meccanico di Bologna, a 60 km da casa, a seguito di una inidoneità fisica. E’ stato infatti accolto il ricorso presentato al Tribunale di Bologna dal sindacato Slc/Cgil Modena e dai suoi legali verso un provvedimento che imponeva il trasferimento di una lavoratrice 50enne, per 20 anni portalettere a Modena, che, per una serie di patologie era stata adibita ad altra mansione, costringendo la società a riammettere in servizio la lavoratrice presso l’ufficio di provenienza.

La lavoratrice con mansione di portalettere addetta ai servizi esterni era stata ritenuta inidonea alla suddetta mansione a causa di una patologia che l’ha vista costretta ad una visita presso il collegio medico della Ausl di Modena nel 2019. A seguito di ciò la Commissione Medica riteneva la la lavoratrice collocabile in mansioni differenti a quella assegnata, con mansione che non comportassero servizi esterni. Poste Italiane, successivamente al provvedimento dell’Ausl, ha prima assegnato temporaneamente poi definitivamente la lavoratrice al Centro di Smistamento di Bologna, situato a circa 60 km dalla sua abitazione, dichiarando di non avere uffici disponibili in cui collocarla in tutta la provincia di Modena e rifiutando la rivalutazione del caso più volte come chiesto da Slc/Cgil.

“La pratica aziendale di trasferire a seguito di inidoneità fisica è ormai in uso da diversi anni – scrive Slc/Cgil in una nota stampa – ed è per noi inammissibile e non in linea con gli accordi sottoscritti. Ci risulta che ad oggi la carenza di organico nelle lavorazioni interne e manuali della provincia di Modena sia oltremodo diffusa e che molto spesso l’Azienda Poste Italiane scelga di trasferire  lavoratrici e lavoratori dichiarati inidonei da commissioni mediche presso i centri logistici più per un tentativo di punizione che per reali esigenze di servizio. Riteniamo questa fattispecie di trasferimenti ingiusti e illegittimi aggravati dal fatto che Poste Italiane continua a non fornire alle Organizzazioni Sindacali le piante organiche del personale minimo da applicare nei diversi centri di recapito della provincia di Modena. Tale comportamento aziendale si scontra con il diritto alla salute dei dipendenti più fragili e con patologie e aggrava ulteriormente il loro stato di disagio, costringendoli spesso a lunghe trasferte per il raggiungimento del posto di lavoro con aggravi di costi non sostenibili. Esprimiamo grande soddisfazione – continua il sindacato – per questa conquista e chiediamo all’Azienda Poste Italiane di abbandonare immediatamente ulteriori pratiche di questo tipo nel rispetto del Diritto alla Salute. Occorre che l’Azienda Poste riconosca il lavoro del postino come gravoso e che tuteli maggiormente chi dopo anni di servizi esterni sviluppa patologie riconducibili alla mansione. Questa sentenza conferma che Slc/ Modena c’è e sarà sempre al fianco dei lavoratori postali per rivendicare diritti fondamentali come la tutela dei soggetti più fragili”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” De culpabili amore dell’esordiente mirandolese Filippo Reggiani
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Due parole sull'economia italiana
L’aumento dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari stanno gravando molto su imprese e famiglie.leggi tutto
Consigli di salute
Come raddrizzare i denti storti senza apparecchio
Sono uno dei problemi odontoiatrici più diffusi tra persone di ogni età. E non è solo una questione esteticaleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Le perfezioni di Vincenzo Latronico
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Per i diversamente abili dai 15 anni in su, ecco le iniziative estive di Anffass Mirandola
    Previsti sport, balli, canti e giochi: la sede principale delle attività sarà a Cavezzo. Sono previste uscite sul territorio e giornate in piscina.[...]
    Donne straniere a scuola di italiano a Medolla grazie alla Zerla
    Dal novembre 2021 a maggio 2022 ben 40 donne straniere hanno frequentato i quattro corsi proposti e gestiti dalla cooperativa sociale[...]
    A Cavezzo al posto dell'ex magazzino comunale nuovi spazi per lo sport
    Ci sarà la palestra della Boxe Cavezzo e qui la Polisportiva ha aperto la nuova sede.[...]

    Curiosità

    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    Si ripercorre la storia di Mirandola, attraverso i suoi luoghi più simbolici e conosciuti[...]
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    Il presidente della Repubblica è stato accolto con calore nel decimo anniversario del terremoto a Medolla e a Finale Emilia. Commosso l'ex presidente Errani. [...]
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    Un simbolo di rinascita che accompagna il ricco programma di iniziative per celebrare il Decennale: a Finale Emilia e in tutta la Bassa.[...]
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Una bella storia di imprenditoria giovanile quella della ventottenne modenese che poche ore dopo aver accantonato la lettera di ammissione alla Facoltà di Medicina, si è ritrovata Allieva della Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno[...]
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Il Tropical di Rovereto è stata negli anni '70 una delle balere più atpiche della Bassa dove al posto del liscio, si ballava la disco music.[...]
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Gli agenti della polizia locale di Mirandola sono ancora sul posto per i rilievi.[...]
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I lavori di restauro delle ceramiche sulla facciata della scuola di viale Tassoni, realizzate dallo scultore friulano Luciano Ceschia, dureranno per un mese[...]
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    È quanto emerge dalla rilevazione effettuata dal Ministero della Sanità e da quello dell’Innovazione tecnologica [...]
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Lo Stupido Hotel show è una vacanza-show in stile 'Grande fratello': dove non paghi l'albergo ma rinunci alla privacy.[...]
    • malaguti