Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
23 Maggio 2022

Bastiglia, inaugura il Museo della Civiltà Contadina

BASTIGLIA- Un percorso attraverso le storie della comunità contadina, tra il potere evocativo degli oggetti e la forza comunicativa dei videoracconti dei testimoni e delle foto storiche. Sabato 4 dicembre inaugura il Museo della Civiltà Contadina di Bastiglia, luogo identitario della comunità bastigliese, che torna con un nuovo allestimento dopo i lavori di ristrutturazione dell’edificio che lo ospita, in piazza della Repubblica.

La nuova progettazione museografica, realizzata in collaborazione con il Museo Civico di Modena, punta a coinvolgere il visitatore non solo attraverso il patrimonio di oggetti raccolti dal 1977, anno della sua prima inaugurazione, ma anche con un altrettanto ricco apparato di audiovisivi.

Nato per raccontare – soprattutto alle giovani generazioni – la vita rurale e le tradizioni del paese, il Museo della Civiltà Contadina rimane coerente alla sua vocazione originaria, ma grazie al nuovo allestimento fa un salto in avanti, migliorando e attualizzando la sua proposta.

“Sabato sarà un giorno di festa per il nostro paese. – commenta la sindaca di Bastiglia, Francesca Silvestri – Un percorso lungo e tortuoso è arrivato a compimento ed è con grande soddisfazione che riconsegniamo il Museo alla nostra comunità, nella certezza che recuperare le nostre origini possa rappresentare una grande ricchezza di questi tempi. Dopo le scosse del sisma del 2012, è stata necessaria una ristrutturazione dell’edificio che ospita il Museo, il cui successivo riallestimento è stato reso ancora più complicato dall’alluvione del 2014, che ha danneggiato alcuni reperti. Recuperare le nostre origini significa conoscere da dove veniamo, conoscere le tradizioni dei nostri antenati e il rapporto vitale che avevano con la terra e con l’acqua. Siamo un popolo che dalla terra e dall’acqua ha tratto il proprio sostentamento, i propri racconti, la propria quotidianità, in un rapporto di amore e odio che lega fortemente passato, presente e futuro. Troverete un museo completamente rinnovato, perché la nostra storia non rinunci alla modernità e possa così ricongiungerci a un futuro che non vuole e non può dimenticare le sue radici”.

Aggiunge l’assessora alla Cultura, Elena Amaduzzi: “Un importante e impegnativo lavoro di progettazione museografica quello degli ultimi due anni, volto a restituire al paese un nuovo Museo, attuale e moderno, con oggetti restaurati messi in risalto grazie ad una spiccata multimedialità, e la presenza di una Sala Polifunzionale che renderà il Museo luogo di aggregazione, vivo e frequentato”.

La rinnovata area museale si sviluppa su due livelli. Il piano terra ospita un’introduzione alla storia locale, all’antico mulino e alle vie d’acqua utilizzate per il trasporto di persone e merci tra Modena e Ferrara, oltre ad una panoramica su semina, mietitura, trebbiatura, produzione del vino e allevamento. Al primo piano si trova la sala polifunzionale dove saranno proiettati i filmati che accompagnano la visita: “Breve storia delle lotte dei lavoratori agricoli a Bastiglia” di Claudio Silingardi dell’Istituto Storico di Modena e “È arrivata la luce elettrica” di Paolo Berni. Il percorso prosegue presentando altri aspetti essenziali della vita contadina, la produzione casearia, la macellazione del maiale, i mestieri ad essa più strettamente collegati, i lavori domestici e la condizione femminile, la vita sociale e religiosa e la fine della civiltà contadina. Di seguito, alcune immagini scattate all’interno delle sale del Museo della Civiltà Contadina di Bastiglia:

“Siamo lieti di avere collaborato a un’esperienza che ci ha permesso di sperimentare sul campo le problematiche e le opportunità della conservazione e valorizzazione di beni demoantropologici rappresentativi di una più vasta area, corrispondente alla medio-bassa pianura modenese. Questa collaborazione si è avvalsa di esperienza e competenze del Museo Civico che possiede tra le sue collezioni la Raccolta della vita contadina depositata a Villa Sorra che attende di essere valorizzata”-  afferma Francesca Piccinini, direttrice del Museo Civico di Modena.

All’inaugurazione di sabato 4 dicembre interverranno, dopo i saluti istituzionali della sindaca Silvestri e dell’assessora Amaduzzi, Davide Baruffi, sottosegretario alla presidenza della Regione Emilia-Romagna, Francesca Piccinini, direttrice del Museo Civico di Modena, Andrea Bortolamasi, assessore alla Cultura del Comune di Modena e Giorgio Cervetti che, in collaborazione con Stefano Bulgarelli, ha curato il progetto e la realizzazione dell’allestimento affidati dal Comune di Bastiglia al Museo Civico di Modena. Dopo il taglio del nastro saranno organizzate visite guidate gratuite al Museo nella giornata di sabato 4 dalle 15 alle 18 e domenica 5 dicembre dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Per partecipare è necessario prenotare al numero 059-800912 ed essere muniti di mascherina e Green Pass. 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” De culpabili amore dell’esordiente mirandolese Filippo Reggiani
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Due parole sull'economia italiana
L’aumento dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari stanno gravando molto su imprese e famiglie.leggi tutto
Consigli di salute
Come raddrizzare i denti storti senza apparecchio
Sono uno dei problemi odontoiatrici più diffusi tra persone di ogni età. E non è solo una questione esteticaleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Le perfezioni di Vincenzo Latronico
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchTerremoto Emilia 2012-2022. La celebrazione del decennale a Medolla
    • WatchCavezzo in festa per il passaggio del Giro d'Italia
    • WatchNoi che lavoravamo alla Del Monte - Il Trailer

    La buona notizia

    Per i diversamente abili dai 15 anni in su, ecco le iniziative estive di Anffass Mirandola
    Previsti sport, balli, canti e giochi: la sede principale delle attività sarà a Cavezzo. Sono previste uscite sul territorio e giornate in piscina.[...]
    Donne straniere a scuola di italiano a Medolla grazie alla Zerla
    Dal novembre 2021 a maggio 2022 ben 40 donne straniere hanno frequentato i quattro corsi proposti e gestiti dalla cooperativa sociale[...]
    A Cavezzo al posto dell'ex magazzino comunale nuovi spazi per lo sport
    Ci sarà la palestra della Boxe Cavezzo e qui la Polisportiva ha aperto la nuova sede.[...]

    Curiosità

    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    Si ripercorre la storia di Mirandola, attraverso i suoi luoghi più simbolici e conosciuti[...]
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    Il presidente della Repubblica è stato accolto con calore nel decimo anniversario del terremoto a Medolla e a Finale Emilia. Commosso l'ex presidente Errani. [...]
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    Un simbolo di rinascita che accompagna il ricco programma di iniziative per celebrare il Decennale: a Finale Emilia e in tutta la Bassa.[...]
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Una bella storia di imprenditoria giovanile quella della ventottenne modenese che poche ore dopo aver accantonato la lettera di ammissione alla Facoltà di Medicina, si è ritrovata Allieva della Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno[...]
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Il Tropical di Rovereto è stata negli anni '70 una delle balere più atpiche della Bassa dove al posto del liscio, si ballava la disco music.[...]
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Gli agenti della polizia locale di Mirandola sono ancora sul posto per i rilievi.[...]
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I lavori di restauro delle ceramiche sulla facciata della scuola di viale Tassoni, realizzate dallo scultore friulano Luciano Ceschia, dureranno per un mese[...]
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    È quanto emerge dalla rilevazione effettuata dal Ministero della Sanità e da quello dell’Innovazione tecnologica [...]
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Lo Stupido Hotel show è una vacanza-show in stile 'Grande fratello': dove non paghi l'albergo ma rinunci alla privacy.[...]
    • malaguti