Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
27 Settembre 2022

Giornata mondiale contro il cancro, 16mila pazienti all’anno al Centro Oncologico Modenese

Portare l’assistenza oncologica sempre più verso il paziente, nei territori dove la persona vive: questa la direzione presa, già da diversi anni, dall’Azienda Usl di Modena che conta 5 Day Hospital oncologici in provincia – nei rispettivi ospedali a Carpi, Mirandola, Vignola, Sassuolo, Pavullo – a cui si aggiunge un ambulatorio oncologico nella Casa della salute di Finale Emilia e un ambulatorio nella Casa della salute di Fanano, entrati a regime da due anni. In occasione della Giornata mondiale contro il cancro, il 4 febbraio, Ausl Modena sottolinea l’importanza dell’assistenza territoriale anche nell’oncologia, in linea con quanto indicato dalla Regione Emilia-Romagna e con il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza)

Nei Day hospital avviene la presa in carico del paziente, vengono effettuate visite diagnostiche e si possono prenotare alcuni esami. Si tratta di strutture che lavorano in rete con tutte le altre strutture oncologiche del territorio – di Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria – in modo da inserire il paziente in un Percorso diagnostico terapeutico assistenziale che garantisce equità di accesso, l’esame di ogni caso di tumore da parte di una equipe di professionisti dedicati alle singole patologie. La filosofia che sta dietro a questa organizzazione è ‘la persona al centro’ in ogni momento del suo percorso, così come richiamano tutte le linee guida nazionali e internazionali. Nel rapporto tra ospedale e territorio hanno un ruolo significativo i medici di medicina generale e l’attività di promozione della prevenzione attraverso tre fondamentali screening: mammografia per il tumore mammario, ricerca sangue occulto nelle feci per il tumore del colon-retto, pap test/ricerca HPV per il tumore della cervice uterina. Nonostante la pandemia di Coronavirus, anche nel 2021 l’attività dei Day Hospital oncologici è stata garantita e si è registrato un aumento complessivo di nuovi casi trattati pari al 3% rispetto all’anno precedente.

“Stiamo andando sempre più verso una oncologia di prossimità, così come indica il PNRR – sottolinea Fabrizio Artioli direttore dell’Unità della struttura complessa di Medicina oncologica dell’area Nord – l’oncologia si sta spostando verso il territorio, gli oncologi saranno sempre più presenti nelle Case della salute. Autorevoli studi scientifici hanno inoltre dimostrato che la vicinanza al luogo di cura migliora la prognosi”

“I Day Hospital sono fondamentali per agevolare l’accesso dei pazienti, in particolare in un territorio vasto come quello dell’area sud della provincia che comprende sia città metropolitane sia piccoli paesi di montagna – spiega Lucia Longo, responsabile dell’Unità operativa semplice dipartimentale di oncologia area Sud – i Day hospital oncologici sono un elemento importante del rapporto sempre più stretto tra medico ospedaliero e territorio che comprende anche i medici di medicina generale e gli specialisti di cure palliative”.

Da sottolineare l’importantissimo supporto di tante associazioni di volontariato che aiutano i pazienti oncologici e le loro famiglie nell’accesso ai servizi sul territorio e ai Day Hospital oncologici: in area Nord è ormai storica la presenza di Amo e Amo 9Comuni (Associazione malati oncologic); in area Sud sono attive le associazioni Per vincere domani (Sassuolo), Io sto con voi (Vignola), e la rappresentanza di Lilt (Lega italiana per la lotta al tumore) a Pavullo.

In occasione della Giornata mondiale contro il cancro, anche gli oncologi e gli ematologi del Centro Oncologico Modenese (COM) dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena prendono la parola su prevenzione, sensibilizzazione e prospettive.

“Ogni giorno nella nostra provincia registriamo fino a 12 nuove diagnosi di tumore”, spiega il dottor Giuseppe Longo, direttore del Dipartimento ad attività̀ integrata di Oncologia ed Ematologia, “che si traducono in circa 3.000 casi di nuove diagnosi per un totale di 16mila pazienti all’anno che accedono al centro tra nuovi casi, patologie in corso di trattamento e follow up. La prevenzione è il primo e fondamentale elemento su cui giornate come questa ci aiutano a sensibilizzare la popolazione. Sarebbe auspicabile che già nelle scuole di primo e secondo grado si iniziasse a insegnare i corretti stili di vita: evitare il fumo, gli alcolici, praticare attività sportiva, evitare eccesso di grassi e zuccheri. Tutto questo potrebbe ridurre notevolmente l’incidenza di tumori”.

Iniziata nel 2008 per sensibilizzare sia l’opinione pubblica, sia i professionisti sull’approccio al cancro in maniera proattiva, la Giornata invita alla consapevolezza che tutti noi possiamo fare qualcosa, indipendentemente dal fatto che si indossi o meno un camice.

Come illustra il professor Massimo Dominici, direttore della Struttura Complessa di Oncologia dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, professore all’Università di Modena e Reggio Emilia e responsabile Laboratorio Terapie Cellulari, “nella giornata di oggi in particolare calchiamo l’accento su prevenzione e cure, due aspetti che stiamo portando avanti da anni sia dal punto di vista dei test genetici che possono individuare la predisposizione di un soggetto a sviluppare un tumore, sia in modalità molecolare per cui riusciamo a identificare i marcatori che possano predire la risposta ai farmaci nuovi. Ogni anno al COM contiamo 230 sperimentazioni cliniche portate avanti grazie all’interazione con medici, infermieri e data manager allo scopo di dare alternative terapeutiche ai pazienti oncologici. Questo negli ultimi due anni si è tradotto in oltre 1000 pazienti a cui vengono proposti farmaci innovativi. Confidiamo che essi includano presto anche terapie a base di cellule che è uno degli aspetti che ci distingue come Centro, come visto per la terapia sperimentale con cellule attiva per complicanze polmonari da Covid”.

Così come l’Oncologia, anche l’Ematologia svolge attività congiunte di ricerca, di assistenza e di formazione. “Il nostro impegno – specifica il professor Mario Luppi, direttore della S.C. di Ematologia e professore all’Università di Modena e Reggio – consiste nel caratterizzare il profilo preciso di una malattia ematologica dal punto di vista della morfologia, della biologia molecolare, della citogenetica, della citofluorimetria, in collaborazione con il Dipartimento Interaziendale dei Laboratori, diretto dal dr Tommaso Trenti. Sulla base del profilo biologico delle malattie, siamo così in grado di offrire terapie individualizzate, sperimentali o standard, ovvero farmaci che riconoscano alterazioni molecolari e immunologiche a tutti i pazienti. Senza dimenticare le terapie di tipo trapiantologico di cellule staminali emopoietiche e terapie cellulari. L’equità delle terapie viene offerta grazie alla collaborazione in rete con centri nazionali e internazionali. Un ulteriore elemento di forza riguarda un filone di ricerca altamente interdisciplinare, alla confluenza tra scienze mediche, del linguaggio e cognitive, in collaborazione con il Magnifico Rettore UNIMORE, Prof. C.A. Porro, volto a incoraggiare e migliorare l’evoluzione della comunicazione di verità di diagnosi e prognosi, nella relazione medico-infermiere-paziente-familiare, studiando il significato affettivo e semantico delle parole associate alla sofferenza, alla paura ma anche alla fiducia, alla speranza, ed alla prospettiva, nei pazienti e nei loro familiari”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del melograno
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto. Tutto quello che c’è da sapere dell’anguria
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Inaugurata a San Prospero la palestra intitolata a Luigi Vaccari
    Nella targa posta a suo ricordo una sua celebre frase: "Lo sport ha un solo colore, quello dell'arcobaleno"[...]
    Pork Factor Concordia, 25 mila euro donati a cinque realtà dedicate ai bambini
    Oltre ai I fiol d’la schifosa altre associazioni hanno contribuito: Musicanima; Ciclisti amatoriali di Concordia; Tennis Club Concordia; Avis Concordia; Allenatori giovanili Pol Possidiesi[...]
    A Mirandola ripartono i corsi dell’Università della Libera Età “Bruno Andreolli”
    I corsi sono completamente gratuiti. Gli incontri si svolgeranno presso la “Sala Trionfini” in piazza Ceretti[...]

    Curiosità

    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Il test è stato pensato per mettere alla prova la capacità di deviare un asteroide in caso di possibile collisione con la Terra: immagini raccolte dal minisatellite italiano LiciaCube[...]
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    EmiliaFoodFest, a Carpi andrà in scena il "processo al gnocco fritto"
    EmiliaFoodFest, a Carpi andrà in scena il "processo al gnocco fritto"
    Domenica 25 settembre, alle 16, presso il Cortile d’onore di Palazzo dei Pio, avrà luogo “Gnocco e i suoi fratelli”, titolo scelto per questo originale talk show-spettacolo[...]
    • malaguti