Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
22 Ottobre 2021

Scuola e Coronavirus, cosa fare se il mio bimbo ha tosse, febbre, diarrea o gli cola il naso

Ripartono le scuole, come vanno interpretate le nuove regole dei protocolli anti contagio? Ne parliamo con il dottore Alfredo Ferrari, segretario provinciale FIMP, Federazione italiana medici pediatri

1 Colazione, lavarsi, vestirsi e misurare la febbre. E’ la nuova quotidianità dei bambini al risveglio, prima di andare a scuola. Cosa devono fare i genitori se il termometro segna più di 37,5 gradi?

La misurazione della temperatura rappresenta un’azione di prevenzione importante che viene affidata alla responsabilità della famiglia, con cui la scuola stabilisce un patto di corresponsabilità e fiducia per affrontare la ripresa delle attività didattiche. Ogni mattina i genitori sono chiamati a controllare i propri figli per evidenziare segnali di malessere; se la temperatura è superiore ai 37,5°C i bambini non possono essere portati a scuola.

2 E se il bambino ha la tosse, la diarrea, oppure il naso che cola?

I sintomi compatibili con COVID 19 sono: febbre oltre i 37.5°C, tosse con difficoltà respiratoria, vomito e/o diarrea ripetuti con malessere, cefalea grave, perdita di gusto e/ o olfatto (soprattutto nei più grandi), raffreddore. Quest’ultimo, essendo però frequentissimo nel bambino fino ai sei anni di età, non dovrebbe orientare verso un’ipotesi di contagio da SARS COV 2 soprattutto se non accompagnato da uno o più sintomi tra quelli citato, oppure da un contatto certo con soggetto positivo.

3 Il pediatra va avvisato di prima mattina,  al primo sintomo o é meglio aspettare un paio di giorni per comunicare l’evolversi dei sintomi? Se sì, il bambino va tenuto comunque a casa o può andare a scuola?

Il bambino sintomatico deve restare a casa o essere allontanato da scuola. La famiglia avvertirà il pediatra più o meno urgentemente in base ai sintomi presentati. Il pediatra, in base ai sintomi, alla conoscenza della famiglia e della situazione epidemiologica deciderà se effettuare un triage telefonico, una videochiamata se disponibile, o la visita in presenza.

4 Il pediatra con il suo triage telefonico esclude che si tratti di Coronavirus. Il bambino può andare a scuola subito? Serve un documento firmato dal pediatra?

Il decreto ministeriale sancisce in tre giorni il tempo minimo di permanenza a casa in caso di sintomi per permettere una sufficiente valutazione dello stato di salute. Se il pediatra non valuta che i sintomi e la situazione epidemiologica familiare e dell’ambito territoriale facciano propendere per COVID 19, darà i consigli del caso e farà restare a casa il bambino fino ad esaurimento dei sintomi. La riammissione a scuola in questo caso si farà senza alcun certificato dal momento che la Regione Emilia-Romagna lo ha abolito con legge del 16 luglio 2015.

 

6 Cosa succede se il pediatra valuta che si tratta di un sospetto Covid?

 

Se il pediatra ritiene invece che ci siano i presupposti clinici ed epidemiologici per sospettare COVID 19, allora richiederà l’esecuzione del tampone all’Igiene pubblica dell’Azienda USL di Modena. Se l’esito fosse positivo il bambino dovrà restare a casa fino a guarigione clinica e dopo l’esito negativo di due tamponi, eseguiti ad almeno 24 ore l’uno dall’altro. La riammissione scolastica avverrà con certificato redatto dall’Igiene Pubblica. In caso di esito negativo del tampone il bambino resterà a casa fino a guarigione clinica e sarà in questo caso riammesso con il certificato del Pediatra curante.

 

5 Prevedibile un aumento delle richieste ai pediatri. Come si stanno organizzando i pediatri della Bassa? Si faranno anche consulti via Whatsapp, sms ed email? Le risposte saranno immediate o bisognerà aspettare tanto?  Aumenterete gli orari di ricevimento?

I pediatri sono pronti ad affrontare la sfida offrendo una ampia disponibilità telefonica di reperibilità (8-20), possibilità di fare teleconsulto e visite in presenza con tutti gli accorgimenti necessari: le visite si effettuano infatti su appuntamento e con tempi tali da garantire il distanziamento e la sanificazione dei locali, poi uso obbligatorio della mascherina e del gel disinfettante. Le famiglie possono sentirsi sicure nell’accedere all’ambulatorio, ovviamente rispettando anche loro tutte le misure igienico-sanitarie previste in questa fase epidemica.

 

7 Consigliate ai bimbi il vaccino antinfluenzale?

La nostra Regione ha fatto la scelta, per quest’anno, di concentrare il proprio impegno alla vaccinazione antiinfluenzale prima di tutto dei bambini con cronicità, che purtroppo fino ad ora hanno visto una insufficiente copertura. Per questo obiettivo i pediatri di libera scelta si sono offerti, su base volontaria, per affiancare la Pediatria di comunità nelle sedi vaccinali dove possibile o in altri ambienti dell’Azienda USL per poter garantire a tutti i bimbi in queste condizioni la vaccinazione.

E’ possibile vaccinare anche un certo numero di bimbi non soggetti a malattie croniche che però si ammalano molto spesso di infezioni respiratorie ricorrenti. Per maggiori chiarimenti è comunque opportuno che i genitori consultino il proprio pediatra.

 

Molto interssante, per capire come le istituzioni e i medici del territorio gestiscono la questione scuola in questi tempi di Coronavorus, il dibattito registrato su Facebook cui hanno partecipato, tra gli altri, per l’Ausl di Modena:
Simonetta Partesotti, Responsabile della Pediatria di Comunità Area Nord
Daniela Bulgarelli, Dirigente medico Servizio Igiene Pubblica
Stefano Zona, Medico Specialista in Malattie Infettive, Pediatria di Comunità

Guarda il video:

 

LEGGI ANCHE

Guida per genitori, 10 cose da sapere per il ritorno a ascuola 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola, “Tutto Finto Tutto Vero” ecco la nuova stagione dell'Auditorium Montalcini
    Un invito rivolto a tutti gli spettatori per condividere nuovamente un rito collettivo che oggi può ritornare ad essere vissuto dal vivo e in sicurezza.[...]
    Psicologo e psichiatra, martedì un Open Day virtuale e gratuito aperto a tutti nell'ambito di Màt
    Un evento a cura Dipartimento Salute Mentale di Modena con lo scopo di fornire chiarimenti, indicazioni, pareri e consulti relativi alla salute mentale adulti.[...]

    Curiosità

    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]