Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Officina informatica su “Diritto, Etica, Tecnologie” del CRID di Unimore

Un ciclo di 5 seminari online promossi dall’Officina informatica su “Diritto, Etica, Tecnologie” (DET) del CRID – Centro di Ricerca Interdipartimentale su Discriminazioni e vulnerabilità di Unimore approfondisce alcune delle nuove sfide che deve fronteggiare oggi il diritto. L’intento professionalizzante per studentesse e studenti dei corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza e del Dottorato in Scienze giuridiche è colto nell’ambito del corso di Informatica Giuridica. Si inizia martedì 20 ottobre.

Sono tante le nuove sfide che deve fronteggiare oggi il diritto con riferimento alle nuove tecnologie.

Su alcune di queste come odio in reteprofili etici del rapporto tra algoritmi ed atti amministrativiprotezione dei dati in ambito pubblico, compliance privacy (adesione alle regole deontologiche) e profili giuridici degli autoveicoli a guida autonoma sviluppa il suo lavoro l’Officina informatica su “Diritto, Etica, Tecnologie” (DET) del CRID – Centro di Ricerca Interdipartimentale su Discriminazioni e vulnerabilità di Unimore, diretto dal Prof. Gianfrancesco Zanetti presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia (http://www.crid.unimore.it/site/home/attivita/laboratori-e-gruppi-di-lavoro/officina-telematica-su-147diritto-etica-tecnologie148-det.html).

Il nuovo percorso di approfondimento prevede 5 seminari online, svolti sulla piattaforma Dolly Collaborate (URL: https://bit.ly/3lGZ02a) ed è promosso nell’ambito del corso di Informatica giuridica, tenuto dal Prof. Gianluigi Fioriglio di Unimore. L’attività è indirizzata oltre che a studenti e studentesse del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza e del corso di Laurea triennale in Scienze giuridiche dell’impresa e della Pubblica Amministrazione anche agli allievi e alle allieve della Scuola di Dottorato in Scienze giuridiche.

Gli appuntamenti che compongono il ciclo adotteranno una specifica prospettiva professionalizzante, oltre che formativa, nel rispetto della funzione sociale dell’Università e della “terza missione” di public engagement che, per gli atenei, da qualche tempo si affianca a didattica e ricerca.

Il nostro Dipartimento – commenta il Prof. Carmelo Elio Tavilla, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza – è da sempre attento alle nuove sfide della tecnologia e, in quest’ottica, il contributo del CRID è stato di fondamentale importanza. Il ciclo di appuntamenti promossi dall’Officina Informatica DET rappresenta un’opportunità molto importante a beneficio delle studentesse e degli studenti che, in maniera sempre più intensa, sono chiamati a cogliere le sfide del Diritto nel campo delle nuove tecnologie.”

 “Nella prospettiva ministeriale – spiega il Prof. Alberto TampieriCoordinatore del Dottorato in Scienze giuridiche, i corsi di dottorato di ricerca, anche nell’ambito delle scienze giuridiche, sono tenuti a dedicare particolare attenzione alla c.d. Digital Governance: il corso di dottorato Unimore-Unipr si è orientato da tempo in questa direzione. Per queste ragioni sono particolarmente grato ai colleghi del CRID per aver organizzato, a beneficio degli studenti di dottorato e dei corsi di laurea, questo ciclo di seminari di approfondimento su temi di notevole interesse e di grande attualità”.

Si comincia martedì 20 ottobre 2020, alle ore 10.15 con un Seminario che riguarderà il tema dell’hate speech online. Dopo i saluti introduttivi del Direttore del CRID Prof. Gianfrancesco Zanetti (CRID, Unimore) e del Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Prof. Carmelo Elio Tavilla (Unimore), la relazione principale sarà affidata al Dr. Alessandro Di Rosa (Instituto “Bartolomé de Las Casas, Univ. Carlos III Madrid – CRID, Unimore) mentre la discussione prevede un intervento della Dr.ssa Serena Vantin (CRID, Unimore).

Questo ciclo di appuntamenti – afferma il Prof. Gianluigi Fioriglio di Unimore che coordinerà e introdurrà ogni appuntamento – si concentra su molteplici sfide che il diritto è chiamato ad affrontare nell’epoca contemporanea, con riferimento sia ai comportamenti individuali e personali sia alla riorganizzazione (digitale) della Pubblica Amministrazione, delle realtà imprenditoriali ed aziendali, del sistema sanitario, nonché con riferimento alle condizioni di vulnerabilità che le tecnologie possono determinare o in taluni casi contribuire a superare. Attorno a quest’ultimo punto – che funge da filo conduttore dei diversi incontri – ruoteranno i diversi contributi degli ospitiSi tratta di profili che da tempo l’Officina Informatica “Diritto Etica Tecnologie”, ideata dal Prof. Thomas Casadei e animata da altri collaboratori e collaboratrici del CRID, mette al centro delle sue ricerche e dei suoi studi”.

La riflessione proseguirà con una discussione sul rapporto tra algoritmi ed atti amministrativi, con particolare riguardo ai profili etici (lunedì 2 novembre 2020, ore 12:00-13:30): i saluti saranno portati dal Direttore della Scuola di Dottorato in Scienze giuridiche Prof. Alberto Tampieri (Unimore), la relazione sarà del Prof. Marco Mancarella (Univ. del Salento), discussant il Prof. Thomas Casadei (CRID, Unimore).

Il ciclo proseguirà con un appuntamento dedicato alla funzione del Responsabile della protezione dei dati in ambito pubblico (martedì 3 novembre, ore 10:15-11:45), grazie alle relazioni dell’Avv. Anna Cataleta (DPO CSEA – Cassa per i Servizi Energetici ed Ambientali) e dell’Avv. Vittorio Colomba (DPO Unimore), per poi proseguire con un approfondimento sulle sfide della compliace privacy nella realtà dell’azienda Ferrari (lunedì 9 novembre 2020, ore 12:00-13:30), con una relazione dell’Avv. Giacomo Cavallo (Legal Counsel Ferrari) e interventi in qualità di discussant del Prof. Simone Scagliarini (Unimore – Osservatorio Privacy Fondazione Marco Biagi) e della Dr.ssa Noemi Miniscalco (Unimore – Osservatorio Privacy Fondazione Marco Biagi).

L’ultimo appuntamento tratterà dei profili giuridici degli autoveicoli a guida autonoma (martedì 10 novembre 2020, ore 10:15-11:45), con una relazione del Prof. Giuseppe Contissa (Univ. di Bologna), discussant il Prof. Michele Ferrazzano (CRID, Unimore).

Tutti gli incontri si collegano anche al progetto di Public Engagement di Unimore “Salute e nuove tecnologie: opportunità e sfide per la cittadinanza e per la sanità pubblica”.

Per l’iscrizione ai seminari e ulteriori informazioni sul programmasegreteria.crid@unimore.it

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]