Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Covid-19 ed economia, incontro con i sindacati e strategie per la ripresa

Il contributo del territorio modenese per il nuovo Patto regionale del lavoro e sul clima, anche per gettare le basi su come dovrà essere l’economia del dopo Covid; gli interventi in programma su infrastrutture e logistica; le azioni da attivare su scuola, Università e formazione. Sono questi i temi sui quali partirà, già dalle prossime settimane, un confronto con tutte le realtà del territorio modenese per fornire valutazioni e suggerimenti allo scopo di affrontare la crisi dovuta alla pandemia.

È quanto emerso dall’incontro di mercoledì 18 novembre, in videoconferenza, tra il presidente della Provincia di Modena Gian Domenico Tomei e il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli con i rappresentanti dei sindacati Cgil, Cisl e Uil modenesi dedicato all’impatto dell’emergenza sanitaria sul sistema economico e sociale modenese.

L’appuntamento era stato sollecitato nei giorni scorsi con una lettera aperta dei segretari generali di Cgil Modena Manuela Gozzi, Cisl Emilia Centrale William Ballotta e Uil Modena-Reggio Luigi Tollari (che non ha potuto partecipare per motivi familiari).

Nel corso dell’incontro, Tomei ha espresso la preoccupazione soprattutto sul tema dell’occupazione, quando scadrà il blocco dei licenziamenti, e ripercorrendo il programma degli investimenti messi in campo dalla Provincia, che solo sulla viabilità ammontano quest’anno a oltre 40 milioni di euro tra cui il prolungamento della Pedemontana, la tangenziale di S.Cesario lo snellimento del traffico tra Modena e Carpi, ha evidenziato la necessità di «essere pronti con i progetti per intercettare le risorse che arriveranno dal Recovery fund per affrontare temi decisivi, a partire dell’ammodernamento delle infrastrutture dal quale dipende anche il futuro dell’Appennino, della sanità e della scuola». E proprio sulla scuola Tomei ha annunciato che la Provincia sta programmando ulteriori interventi con richieste di fondi al Governo per oltre 25 milioni di euro. Per Tomei, infine, «occorre sbloccare i finanziamenti previsti nell’ambito della concessione dell’Autobrennero per realizzare Bretella e Cispadana».

Il sindaco Muzzarelli ha sottolineato che «la pandemia sta mettendo a dura prova interi settori dell’economia modenese, a partire da commercio, ristorazione, tutto il mondo legato al turismo, alla cultura e allo spettacolo», rendendo ancora più urgente programmare le strategie della ripresa che «dovrà passare dalla capacità di tutto il sistema di sostenere gli investimenti, pubblici e privati, per garantire occupazione e di intercettare le risorse nazionali ed europee, con particolare attenzione per le opportunità offerte dal programma Next Generation Eu, ma serve anche un impegno comune per assicurare i sostegni e i ristori previsti, accelerando le procedure per rispondere ai bisogni di famiglie e imprese».

Il Mes, ha aggiunto Muzzarelli, rappresenta un’ottima opportunità per consolidare e migliorare strutture e tecnologie sanitarie attivando nel modenese investimenti di 325 milioni, mentre «il nuovo Patto del lavoro e sul clima sarà l’occasione per ridefinire le coordinate dello sviluppo attraverso l’utilizzo delle risorse europee, perché gli investimenti pubblici saranno decisivi». Concludendo, Muzzarelli ha fatto riferimento all’annunciato sciopero del pubblico impiego: «Comprendiamo e conosciamo bene le esigenze del settore, ma in questo momento lo sciopero sarebbe un errore, rischierebbe di non essere compreso dall’opinione pubblica: sindacati e Governo devono scongiurarlo».

Per la Cisl, William Ballotta, ricordando la lettera aperta sulla ripresa, ha chiesto un maggiore confronto sulle decisioni importanti che si stanno prendendo in questa fase sull’utilizzo delle risorse nazionali ed europee. Una richiesta ribadita da Manuela Gozzi (Cgil) che ha sottolineato «i rischi legati alla paura e alla rabbia che mettono a rischio la coesione e sociale» e ha chiesto «una condivisione sulle scelte attraverso momenti di confronto con tutti i soggetti».

La programmazione di una serie di confronti, appunto, su Patto del lavoro, infrastrutture e scuola, rappresenta una prima risposta alle richieste di condivisione delle scelte da parte dei sindacati.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]