Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Appalto biglietterie Seta: continua stato di agitazione per riconoscimento diritti dei lavoratori

E’ ancora in fase di stallo, si legge in un comunicato diffuso da Cgil Modena, la vertenza aperta dai sindacati Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil nei confronti di Holacheck, l’azienda che dal 2018 gestisce gli appalti delle biglietterie per il servizio di trasporto pubblico di Seta. Nella giornata di giovedì 18 febbraio si è tenuto un primo incontro presso la sede del Comune di Modena, utile ad intraprendere un percorso condiviso per dare risposte a quei lavoratori che, nell’ambito del territorio provinciale di Modena, hanno deciso di scioperare lo scorso 1° febbraio, per rivendicare una migliore organizzazione del lavoro, soprattutto nella gestione degli orari e nel rispetto della contrattazione nazionale e provincialeoltre al tema del riconoscimento relativo all’indennità di locomozione, ovvero di trasferimento, tra una sede e l’altra della provincia.

Il drammatico taglio di ore, e quindi di salario, previsto dal capitolato di Seta sull’appalto rinnovato nel 2018, aveva già creato notevoli disagi per i lavoratori, i quali si erano visti ridurre le ore a disposizione e avevano subito una modifica contrattuale che li aveva portati dal contratto del Commercio a quello, ben più penalizzante, del Multiservizi, contratto per il quale manca il rinnovo da  ben otto anni e, ormai, sempre più utilizzato da quelle imprese che fanno del risparmio sul salario dei lavoratori un punto di forza e di maggiore competitività nel vasto mercato delle esternalizzazioni e dei servizi in appalto, anche in ambiti delicati e di pubblica utilità come il servizio delle biglietterie per il trasporto pubblico locale.

Al tavolo era presente anche la Filt-Cgil (il sindacato che segue i lavoratori del comparto Autoferrotramvieri), proprio per richiamare quelle responsabilità che sono, in casi come questo, sempre in capo ad una committenza che sfugge alle proprie responsabilità. Le organizzazioni sindacali hanno accolto con favore l’interesse che l’amministrazione comunale ha dimostrato sulla vertenza, apprezzando la volontà di mediare su un percorso all’interno del quale, a fronte del giusto servizio che va offerto alla cittadinanza, nulla può essere a discapito delle condizioni di lavoro. I lavoratori di Holacheck non hanno, al momento, alcuna intenzione di abbandonare lo stato di agitazione e, anzi, si rendono disponibili sin d’ora ad altre azioni di sciopero pur di rivendicare quelle condizioni che, oggi, appaiono con ulteriore chiarezza come legittimi e dovuti riconoscimenti di quanto disposto dalla contrattazione collettiva.

Lo sciopero non è mai una opzione semplice da percorrere, né deve sembrare una scelta pretestuosa quando il sacrificio, anche economico, riguarda lavoratori che faticano a guadagnare mille euro al mese, ma gli attriti di questi anni ed il mancato riconoscimento da parte dell’impresa della rappresentanza sindacale, non hanno agevolato i percorsi di confronto che hanno preceduto il tavolo di ieri. Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil auspicano che il confronto possa proseguire nella sede convocata dalle istituzioni locali e che anche Seta possa, in un modo o nell’altro, essere coinvolta nella discussione, al fine di poter trovare accordi che mettano in sicurezza i diritti dei lavoratori in appalto, a prescindere da quale sia la gestione.

Pur rimanendo una vertenza complessa e dai toni ancora accesi, l’auspicio delle parti sindacali è quello che, ad un tavolo di questa rilevanza, si possano trovare le condizioni per raggiungere un accordo che vada nella direzione di garantire l’interesse di tutti, ovvero quello della garanzia di un servizio svolto con attenzione e qualità per il cittadino contestualmente alle giuste e dovute garanzie contrattuali ed economiche di un corretto inquadramento e trattamento per i lavoratori.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]