Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
21 Maggio 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Ricercatori Unimore intitolano a Greta Thunberg una nuova specie di tardigrado

Dedicata a Greta Thunberg una nuova specie di tardigrado, scoperta da un gruppo di ricercatori/trici dell’Università di Modena e Reggio Emilia in team con un collega dell’Università svedese di Kristianstad. Lo studio che ha portato alla scoperta anche di tre altre specie di questi minuscoli animaletti, si legge nel comunicato stampa di Unimore, è stato condotto nella Biosfera Unesco di Kristianstads Vattenrike, nel sud della Svezia. Lo studio è inerente la biodiversità dei tardigradi che è oggetto da decenni delle ricerche di studiosi/e appartenenti ad Unimore, ormai universalmente riconosciuti come i maggiori esperti di questi straordinari e per certi aspetti sconosciuti animali.

La scoperta ha suscitato l’interesse della comunità scientifica internazionale che ne ha pubblicato i risultati sulla rivista Scientific Reports.

Il primo autore della ricerca è il dottorando Edoardo Massa, che frequenta la scuola di dottorato di ricerca in Models and methods for material and environmental sciences di Unimore. Con  lui hanno firmato e lavorato allo studio anche il Dott. Michele Cesari, assegnista di ricerca, il Prof. Roberto Guidetti, che ha coordinato il gruppo di ricerca nell’ambito dell’attività del Laboratorio di Zoologia Evolutiva del Dipartimento di Scienze della Vita, coordinato dalla Prof.ssa Lorena Rebecchi, ed il ricercatore svedese Prof. K. Ingemar Jönsson dell'Università di Kristianstad, colui che per primo ha esposto i tardigradi al vuoto spaziale durante una missione dell’European Space Agency.

“Abbiamo deciso di dedicare una di queste specie Xerobiotus gretae (vedi figura) all'attivista per il clima Greta Thunberg – spiegano da Unimore - per il coraggio, la tenacia e gli sforzi per aprire gli occhi dei leader mondiali sulla necessità di agire contro il cambiamento climatico. I risultati di Greta Thunberg ci danno la speranza che le sfide per cambiare l’insostenibile percorso delle società umane siano ancora possibili, proprio come i piccoli tardigradi sono in grado di superare sfide ambientali apparentemente impossibili”.

tardigradi, definiti “The toughest animals of the Earth” (Gli animali più tosti della Terra), sono piccoli animali non più grandi di un millimetro visibili solo attraverso un microscopio. Sono detti anche orsetti d’acqua per il loro aspetto pacioso di piccoli orsi ad otto zampe. Si possono trovare in tutto il mondo, dalle profondità marine, nei fiumi e sulla terra ferma nei muschi, licheni, fogliame e terreno, dall’Artide all’Antartide, dalle cime delle montagne ai deserti. Negli ultimi anni, hanno acquisito interesse tra gli scienziati e l’opinione pubblica grazie alla loro capacità di seccarsi, detta anidrobiosi, e tornare attivi una volta che l’acqua torna a disposizione nell’ambiente in cui vivono. Possono rimanere nello stato secco per anni sospendono il loro metabolismo e diventando capaci di resistere a condizioni ambientali estreme, quali temperature più altre di 150°C, o vicine allo zero assoluto (-273°C), a radiazioni ultraviolette o raggi gamma e protonici in dosi 1000 volte maggiori di quelle capaci di uccidere un uomo e al vuoto spaziale o a pressioni 74000 volte maggiori a quella atmosferica. Lo studio delle loro capacità applicate alla “biomimetica” si spera consentirà di sfruttare le straordinarie proprietà dei tardigradi in applicazioni tecnologiche per la conservazione di cellule, organi e vaccini in stato secco per lunghi periodi. La conoscenza della loro diversità, distribuzione ed adattamenti è il presupposto per poter svolgere studi mirati alla scoperta dei loro segreti.

“Così come i tardigradi, - continuano da Unimore i ricercatori - Greta Thunberg fin da piccola, a discapito delle intemperie e degli attacchi anche personali, ha continuato imperterrita la sua battaglia per il clima coinvolgendo generazioni di giovani e adulti. La comune nazionalità di Greta e di questo nuovo tardigrado, trovato in muschi che crescono su terreno sabbioso soggetto a essiccamento e gelo, ci ha indotto a dedicare a lei questa specie”.

Con questa nuova specie di tardigrado diventano ora 5 i taxa dedicati a Greta Thunberg: un genere di ragni (Thunberga), un coleottero (Nelloptodes gretae), una chiocciola (Craspedotropis gretathunbergae) e un collembolo (Frisea gretae).

Le altre nuove specie di tardigradi trovate nella Biosfera Unesco svedese sono state dedicate: a Sven-Erik Magnusson, fondatore della Biosfera di Kristianstads Vattenrike (Itaquascon magnussoni); a Emilia Lonis, centenaria nonna di Edoardo Massa (Mesobiotus emiliae), primo firmatario dell’articolo pubblicato su Scientific Reports, una delle ultime operaie viventi che con il proprio lavoro hanno bonificato la “Piana di Terralba” in Sardegna, oggi sito della rete “Natura 2000”; e a Gustav Thulin (Thulinius gustavi), il primo tardigradologo svedese (1889-1945) riconosciuto a livello internazionale, che ha dato importanti contributi alla conoscenza della fauna svedese e alla moderna tassonomia e filogenetica dei tardigradi.

Complessivamente, lo studio della biodiversità dei tardigradi della riserva Biosfera Unesco di Kristianstads Vattenrike, oltre alle 4 nuove specie ha portato ad individuare 29 specie, di cui 15 mai rinvenute in Svezia. Le 33 specie identificate nell'area rappresentano il 28% di tutte le specie di tardigradi trovati in Svezia e il 2,4% di tutte le specie descritte nel mondo (1354 in totale) suggerendo che la Biosfera sia un hot-spot di biodiversità anche per i tardigradi.

La collaborazione tra il gruppo di ricerca di Unimore e il Prof. Jönsson è decennale, in particolare il progetto inerente lo studio della biodiversità dei tardigradi è stato finanziato dalla Reale Società Fisiografica Svedese, ed ha preso avvio con una prima raccolta di campioni nel 2014 grazie ad un soggiorno di un mese come visiting researcher del Prof. Guidetti presso la Università di Kristianstad in Svezia, ed è proseguito con un soggiorno di tre mesi, da ottobre a dicembre 2018, del Dott. Massa presso la stessa università. Infine, le analisi molecolari e di microscopia elettronica sono state svolte presso Unimore nel 2019.

Il Laboratorio di Evolutionary Zoology (Zoologia Evolutiva) del Dipartimento di Scienze della Vita di Unimore è uno dei leader mondiali nello studio della biologia ed evoluzione dei tardigradi. A Modena, le ricerche su questo gruppo animale hanno preso avvio grazie al Prof. Roberto Bertolani le cui prime pubblicazioni risalgono agli anni ’70 del secolo scorso, e sono proseguite con l’arrivo nel gruppo della Prof.ssa Lorena Rebecchi, del Prof. Roberto Guidetti, della Prof.ssa Tiziana Altiero e dei dottori Michele Cesari, Ilaria Giovannini ed Edoardo Massa. Attualmente il laboratorio affronta le sue ricerche a livello internazionale sulla biologia, riproduzione, adattamenti ed evoluzione con approcci molecolari e morfologici, utilizzando anche le più sofisticate tecnologie disponibili al Centro Interdipartimentale Grandi Strumenti (CIGS) di Unimore.

SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari
Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 1
Il punto - E' la rubrica che abbiamo deciso di avviare per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Gli italiani mangiano male
Glocal - In Italia, ogni dieci minuti, una persona muore per complicanze legate all'obesità.

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    La storia
    Destinazione New York per i Rulli Frulli: da Finale Emilia portano le frittelle della Bassa all'Onu
    L'occasione è la conferenza annuale degli Stati che hanno siglato la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità
    Fatto in casa
    Parchi dei quartieri in festa a San Felice: ecco il programma di "Estate nei parchi"
    Si comincia sabato 25 maggio a Dogaro. Poi il 31 Villa Gardè, il 6 giugno a Rivara, il 15 a Confine, il 20 al parco Puviani, il 27 al parco Conad, il 2 luglio a San Biagio, l’11 al parco Ciro Menotti, il 13 luglio al parco Estense, il 25 luglio a Pavignane
    Salute
    Riconoscimento per l’Endoscopia Ausl: studio sul trattamento delle ulcere sanguinanti pubblicato sulla principale rivista di settore
    L’équipe diretta dal dottor Mauro Manno è stata infatti protagonista al recente congresso della Società Europea di Endoscopia Digestiva (ESGE) che si è tenuto a Berlino

    Curiosità

    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Per i più piccoli
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Continuano le attività a Bordeaux per la piccola delegazione della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli.
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    Ultime notizie
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    In occasione della riapertura al culto del Duomo di Finale Emilia che avverrà domenica 26 maggio, Poste Italiane attiverà un Ufficio Postale Temporaneo
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Curiosità
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Lo storico evento, rarissimo alle nostre latitudini, sarà probabilmente visibile anche nella serata di oggi, sabato 11 maggio
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    La storia
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    Una grande occasione per conoscere la storia straordinaria della principessa modenese, non così nota, unica donna italiana che diventò regina d'Inghilterra.
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    L'incontro
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    A Zocca nasce il “Festival occa paese della musica” concorso canoro in collaborazione con Vasco Rossi
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Ultime notizie
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Al 19° “Palio della Ghirlandina” dedicato alla produzione familiare di aceto tradizionale di Modena di qualità
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    L'incontro
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    La diretta è in televisione

    chiudi