Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

“Quasi investito da un’automedica”, la replica di Croce Blu di San Felice, Medolla e Massa Finalese

Aveva raccontato di essere stato quasi investito, insieme alla moglie, da un’automedica della Croce Blu di San Felice, Medolla e Massa Finalese, mentre attraversava una strada a piedi, con il semaforo verde. E questo cittadino, pur ringraziando i “volontari che dedicano tanto tempo a salvaguardare la nostra salute”, usava parole dure per commentare quanto accaduto, affermando che “chi non rispetta certe norme basilari non è degno di salire sui mezzi di soccorso. Questi soggetti non sono necessari all’Associazione”.
La Croce Blu di San Felice, Medolla e Massa Finalese ha voluto replicare, attraverso un post sulla propria pagina Facebook, alle considerazioni sopra riportate. Di seguito, il contenuto del post:
Caro Concittadino, ribadiamo le nostre scuse per l’infrazione commessa da uno dei nostri volontari mentre era impegnato alla guida di un’automedica. Gli errori per definizione andrebbero evitati ma a volte si fanno. Prima di salire su un mezzo di soccorso sono previste molte ore di studio, molte ore di pratica, molte ore di affianco, ma può succedere di commettere un errore. E quando si sbaglia si parla dell’errore perché sia capito e non sia ripetuto. E anche così ci si migliora. Penso che questo sia successo anche a lei, in auto, sul lavoro, nella vita, come a chi sta scrivendo o a chi sta leggendo. Manifestare il proprio rammarico per aver corso un rischio evitabile è nei suoi pieni diritti, ma noi siamo rammaricati dalla chiusura della sua dichiarazione dove afferma che chi non rispetta certe norme basilari non è “degno” di salire sui mezzi di soccorso e che “questi soggetti non sono necessari all’associazione”.
Qui ci permettiamo di dissentire e spieghiamo chi sono le persone di cui ha bisogno la nostra associazione: abbiamo bisogno di persone disposte a sacrificare parte del proprio tempo per aiutare gli altri, disposte, per fare questo, a mettersi in gioco passando ore ad imparare come si soccorre un paziente, disposte ad essere valutate, promosse o bocciate. Disposte ad affrontare situazioni che non fanno parte della quotidianità ma che richiedono sangue freddo e determinazione perché in quei momenti la salute degli altri dipende da come noi agiremo. Disposte a passare la notte con “un occhio chiuso ed un occhio aperto” perché in ogni momento potrebbe suonare l’allarme che ci indica che c’è una missione di soccorso da svolgere. E poi alla mattina si va a lavorare perché il volontario non riceve uno stipendio, se non il sorriso dei pazienti e la solidarietà della popolazione.
Ecco, queste sono le Persone di cui abbiamo bisogno e che sono degne di svolgere il proprio servizio nella nostra associazione. La Persona di cui lei parla è una di queste Persone e noi abbiamo assoluto bisogno di lei perché fa tutto quello che abbiamo scritto. Ma vogliamo chiudere con un invito: ci venga a trovare perché magari anche in lei si nasconde un soccorritore e forse un giorno quella macchina la guiderà lei, ovviamente fermandosi al semaforo rosso.
Buona giornata.
Croce Blu San Felice sul Panaro – Medolla – Massa Finalese
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    San Felice, un nuovo progetto per Cherif
    San Felice, un nuovo progetto per Cherif
    Dopo l'interruzione, per amore, del viaggio intorno al mondo, il ragazzo che nel 2012 aiutò la comunità di San Felice aprirà un ristorante di specialità italiane[...]
    La scienziata Laura Bassi Veratti protagonista del doodle di Google
    La scienziata Laura Bassi Veratti protagonista del doodle di Google
    Laura Bassi è stata la seconda donna a laurearsi in Italia e la prima a ottenere una cattedra universitaria. [...]
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    L'animale è stato preso e curato dai volontari de Il Pettirosso[...]
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    Pare ce ne siano in circolazione soltanto due esemplari.[...]
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    Coinvolge 4 palazzine , 30 famiglie,4 scaffali e 156 libri divisi in 4 gruppi (39 libri per palazzina).[...]
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    E' l’opera in vetro di Murano installata nell’anello centrale verde della rotatoria tra via Nuova Estense e via Vignolese.[...]
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Il sito che verrà aggiornato periodicamente, è ricco di immagini suggestive e si sviluppa in cinque aree tematiche - conosci, esplora, gusto, shopping e agenda - che rendono intuitiva la ricerca dei contenuti.[...]
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    A sostegno di tutti i bambini cardiopatici congeniti e del personale medico ospedaliero che sta lottando contro il Covid.[...]
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Si guarda alla bella stagione nella città dei Pico con la tracciatura ed installazione delle indicazioni, avvenuta nei giorni scorsi di tre percorsi ciclabili di varia lunghezza, per appassionati, ma pure per semplici cicloamatori e per le famiglie.[...]