Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Finale Emilia, il sindaco dopo la messa in liquidazione di Unifer Navale: “Comportamento inaccettabile”

FINALE EMILIA – “Un comportamento inaccettabile e vergognoso, che non si è mai visto nella storia dell’Emilia-Romagna”. È la valutazione dell’assessore regionale allo Sviluppo economico e Lavoro, Vincenzo Colla, condivisa dal sindaco di Finale Emilia e dalla Fiom, al termine dell’incontro convocato d’urgenza ieri pomeriggio sul caso Unifer Navale, dopo l’inattesa messa in liquidazione della società. Presenti al tavolo due dei tre liquidatori incaricati.

Le Istituzioni hanno appreso che l’azienda, convocata al tavolo regionale lo scorso 28 aprile, aveva già deliberato la liquidazione in data precedente (nella riunione del Cda del 22 aprile), ma l’amministratore delegato presente all’incontro convocato dalla Regione non ne aveva parlato, benché fosse già fissato per il giorno seguente un appuntamento dal notaio per depositare l’atto formale.

“E’ la peggiore proprietà che si sia mai vista nella storia delle relazioni con le istituzioni– ha incalzato Colla-. Non si è mai vista una società a mono committenza che per anni non ha mai diversificato la clientela. Qui abbiamo la famiglia Morville al 64%, la Società Emidia al 16% e Fincantieri al 20%, quindi le responsabilità sulla gestione non sono da una parte sola, ma suddivise nella stessa percentuale”.

Colla ha quindi chiesto ai liquidatori la massima disponibilità a discutere con la Regione e a non impedire qualsiasi esito si dovesse prospettare, perché la Regione “farà di tutto per portare soluzioni industriali e dare una risposta ai 70 lavoratori e alle loro famiglie, salvaguardando anche l’indotto”.

“Per questo– ha avvisato ancora l’assessore- ho già dato mandato alla mia struttura di recuperare, a garanzia di possibili nuove soluzioni industriali, 11 milioni di euro precedentemente destinati a quella compagine imprenditoriale per ricostruire lo stabilimento dopo il sisma”.

Anche per il sindaco di Finale Emilia, Sandro Palazzi, “è inaccettabile il comportamento della proprietà dell’azienda che mette in liquidazione Unifer Navale, e a rischio posti di lavoro che sostentano 70 famiglie della nostra comunità, in modo unilaterale e senza concertazione. Faremo di tutto per evitare questo disastro sociale e sono profondamente deluso per questa visione cieca e soggettiva che non tiene conto degli sforzi istituzionali e politici che stiamo facendo, insieme a Regione e sindacati e da parte di nostri rappresentanti parlamentari, nella ricerca di un dialogo con Fincantieri che possa salvaguardare il futuro dell’azienda finalese”.

“La Fiom- ha raccontato Stefania Ferrari, segretaria Fiom Cgil di Modena – ha saputo della notizia quando le lavoratrici e i lavoratori hanno aperto la busta paga inviata on line e ne hanno trovata modificata l’intestazione da Unifer Navale a Unifer Navale in liquidazione. Non neghiamo che le voci fossero arrivate: persone sconosciute erano state viste varcare la soglia dell’imponente, nuovo e privo di attività stabilimento di via Genova a Finale Emilia. Abbiamo velocemente appreso che si trattava dei liquidatori incaricati da imprenditori che non si sono nemmeno assunti la responsabilità di comunicarlo ai lavoratori. Ricordiamo che l’amministratore delegato, al tavolo per la salvaguardia occupazionale regionale del 28 aprile, aveva dichiarato di essere ancora impegnato a ricercare nuovi clienti, mentre la Società aveva già avviato la procedura di messa in liquidazione. Quello tenuto da Unifer Navale è un comportamento di totale disinteresse per il futuro dei 70 lavoratori rimasti (lo scorso anno erano un centinaio compresi gli appalti). Ora è importante ricercare soluzioni che salvino l’occupazione”. D’accordo con il sindaco e le Organizzazioni sindacali, l’assessore Colla ha annunciato quindi che la Regione chiederà di “portare la trattativa sul tavolo nazionale al Mise, che è già informato sulla gravità della situazione”. Infine, Colla ha anticipato che giovedì mattina dalle 8,30 sarà davanti ai cancelli dello stabilimento di Finale Emilia “per portare ai lavoratori la solidarietà della Regione e dire loro che le Istituzioni faranno di tutto per trovare una soluzione positiva”.

Unifer Navale Srl è una società detenuta all’80% da Unifer Spa, a sua volta controllata per l’80% dalla famiglia Morville e al 20% dalla Società Emidia, e per il 20% da Fincantieri attraverso una propria finanziaria. L’azienda siderurgica modenese, specializzata in tubi in ferro e acciaio a uso navale e industriale, esaurite le consegne delle commesse precedentemente ricevute da Fincantieri, ha deciso di mettere in liquidazione l’azienda, dopo aver ottenuto 11 milioni di risorse regionali per la ricostruzione post terremoto.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Novi, riapre l'alimentari di Sandra e Fabrizio
    L'inaugurazione si è svolta domenica 20 giugno, alle 17, alle presenza di sindaco e vicesindaco.[...]
    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    L’iniziativa è del consigliere di Nonantola Francesco Cosimo Antonucci[...]
    Internet casa, nel 2021 prezzi ancora più giù: promozioni sotto i 24 euro mensili
    I dati del nuovo Osservatorio di SOStariffe.it sui costi medi delle offerte Internet casa [...]

    Curiosità

    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    L’iniziativa è del consigliere di Nonantola Francesco Cosimo Antonucci[...]
    TedX Mirandola, intervista a Alessia Cavazza: “Il mio obiettivo? Studiare le malattie pediatriche rare, per dare speranza di vita"
    TedX Mirandola, intervista a Alessia Cavazza: “Il mio obiettivo? Studiare le malattie pediatriche rare, per dare speranza di vita"
    La studiosa mirandolese è Assistant Professor presso l’University College di Londra, dove dirige presso il Great Ormond Street Children’s Hospital[...]
    Medolla, anche i sassi colorati dai bimbi della materna saranno nascosti in paese
    Medolla, anche i sassi colorati dai bimbi della materna saranno nascosti in paese
    L'idea nasce nell'ambito dell'iniziativa 'Un sasso per un sorriso'[...]
    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Occorre prestare la massima attenzione, bloccare il mittente del messaggio ed eventualmente informare la Polizia postale[...]
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Le precisazioni in merito del sindaco Sandro Palazzi[...]
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati - anche su meteo e condizioni del mare - sono aggiornati ogni 3 ore (ogni 15 minuti per la pioggia), con previsioni fino a 48 ore.[...]
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Giocatori improbabili, una squadra sgangherata e atmosfere della Bassa nel libro [...]
    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    Gli alberi sono stati comprati con il ricavato della vendita dei sassi del vecchio ponte di Bomporto[...]