Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
23 Ottobre 2021

Lavoro, rapporto annuale su irregolarità e illegalità: peggiora l’Emilia-Romagna

Il 30 aprile scorso, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha reso noto il Rapporto annuale 2020 sugli esiti delle attività ispettive, contro le tante forme di lavoro illegale o non regolare e a pesante danno e rischio per i lavoratori. A commentare il report, attraverso un comunicato stampa, è Franco Zavatti, componente del coordinamento legalità di Cgil Modena.

“Quelli che vengono evidenziati dal report sono dati pesanti a livello nazionale e che sconcertano per il quadro della nostra Emilia-Romagna. La Cgil, nel ribadire con forza l’urgente necessità di rafforzare gli organici del personale ispettivo, condivide l’obiettivo di fondo che si legge nelle premesse del Report INL, sul necessario “…contrasto degli illeciti e del disvalore sociale, il cui spettro si alza dal fronte del lavoro sommerso e dello sfruttamento lavorativo…” . Un’economia in nero che sempre più lascia passare e/o richiama l’economia malavitosa; specie e sempre più al nord e nelle nostre province. Accessi nelle imprese che, nello scorso 2020, hanno portato a ben 79.952 ispezioni a livello nazionale, col risultato di ridare tutele a ben 267.677 lavoratori/lavoratrici irregolari e 22.366 in totale nero; riscontrando illeciti in 55.664 aziende e recuperando contributi previdenziali rubati ai lavoratori per circa 883 milioni di euro.

Interessante e davvero condivisibile è la constatazione che proprio nel 1° capitoletto in apertura del Report, e prima di presentare i dati ispettivi, si richiamino proprio le attività svolte nei vari territori provinciali, sulla “prevenzione e promozione della sicurezza e legalità”, col coinvolgimento delle associazioni imprenditoriali e professionali. Un 2020 che ha visto proprio l’Emilia-Romagna al 1° posto in assoluto, con ben 135 iniziative sulla prevenzione, rispetto alle 447 fatte in tutta Italia, cioè il 30% in questi nostri territori! Una imprenditoria emiliano-romagnola che va cioè spinta al rientro del lavoro in regola. Dalle prime tabelle risulta che siamo la 2° regione per N° di “richieste di intervento” pervenute agli Ispettorati provinciali “…provenienti da parti sociali e lavoratori…”. Cioè grazie anche al duro lavoro sindacale.

Un’imprenditoria regionale molto “disponibile” ad aggirare il lavoro corretto e poi…se incastrati dalle denunce ispettive, sono subito pronti e “disponibili a chiudere con le conciliazioni” fra le controparti: in Emilia-Romagna si vede il 93% delle conciliazioni chiuse con esito positivo ! Proprio pag. 100 del Report elenca i settori economici maggiormente esposti e scoperti con irregolarità più pesanti Nella nostra regione si vede l’81,2% di irregolarità riscontrate nella gestione rifiuti e, incredibile, il 77,4% nelle attività professionali, il 72% nei servizi di supporto alle imprese, seguono il trasporto, ristorazione e, davvero preoccupante, sanità e servizi sociali privati. E siamo la 2° regione, dopo Lombardia, col più alto n° di lavoratori vittime delle “violazioni illecite accertate”: 6.821. Mentre torniamo 1° regione per i lavoratori coinvolti in irregolarità a causa di appalti fasulli e/o illecite esternalizzazioni di mano d’opera. Siamo invece la 2° regione, dopo Campania, per le irregolarità connesse alla “delocalizzazione delle imprese e catene di appalti a dimensione transnazionale“.

Siamo la 2° regione, dopo Abruzzo, per gli accertamenti dello “scorretto o distorto” utilizzo dei contratti di lavoro. Dopo le quattro nostre regioni più meridionali, c’è la nostra Emilia-Romagna in tema di coop spurie, con il 75% di irregolarità ispettive, soprattutto “concentrate nel dumping contrattuale” e cioè, l’utilizzo di contratti di lavoro fasulli. Colpisce, infine, che nel lungo capitolo che riporta le 35 “operazioni più rilevanti di indagini giudiziarie avviate dagli Ispettorati provinciali” svolte nel 2020, subito al 5° posto c’è l’indagine avviata dall’ITL di Modena, per reati “in materia di grave lavoro sommerso e dumping sociale”, a carico di alcune ditte modenesi scoperte con circa 130 lavoratori irregolari e con nessun presidio adeguato per la sicurezza. Seguono le denunce di ITL di Ravenna e Forlì, con verifica illegale di oltre 300 lavoratori e grave truffa ai danni dello Stato da parte di imprese metalmeccaniche. C’è poi Bologna, con imprenditori indagati per “associazione a delinquere finalizzata a favorire l’immigrazione clandestina e truffe per ottenere erogazioni pubbliche”, accertando 200 assunzioni fasulle.

Un panorama virale di economia sommersa ed illegale, di lavoro nero ed umiliante, che il sindacato vede e contrasta quotidianamente, troppo spesso nella indifferenza della rete economico-produttiva. Servono però ben più vaccini sociali  Salutiamo che “per affrontare il grave problema delle morti sul lavoro e di controllo sul lavoro nero” il recentissimo Piano Nazionale di Ripresa governativo, prevede l’assunzione di 2.000 Ispettori del lavoro. Ne servirebbero di più, ma è un buon passo. Sarebbe fasulla demagogia porre questi diffusi reati sul lavoro come premessa scontata all’ingresso malavitoso. E’ però vero, al contrario, che ognuna delle inchieste giudiziarie sul malaffare mafioso, specie al Nord e qui da noi, contengono fascicoli e capitoli che portano al lavoro irregolare e caporalato, subappalti truccati, coop fasulle, trasferimenti all’estero di settori produttivi…un tutto che poi necessita, ovviamente, del riciclaggio e transiti malavitosi”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri". Parla come ami di Maria Giovanna Luini
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Glocal
Ecomondo: a Rimini la fiera sull'economia circolare
Dal 26 al 29 ottobre, dalle 9.00 alle 18.30, il quartiere fieristico di Rimini ospita due importanti manifestazioni sull’economia circolare e le energie rinnovabili: Ecomondo e Key Energy 2021.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Bimbi esclusi dal nido, a Mirandola ora si danno fino a 300 euro di bonus per la babysitter
    E' una soluzione momentanea in attesa che si creino nuovi posti per i lattanti[...]
    A Villa Rosati un albero per inneggiare alla vita, il dono di Avo Mirandola a Cavezzo
    “L'albero che resiste, rifiorisce”: è con questo motto viene celebrata la XIII Giornata Nazionale dell'AVO, Associazione Volontari Ospedalieri[...]
    A Concordia gara di solidarietà per finanziare l'ambulatorio mobile per le campagne di donazione del midollo osseo
    La campagna di crowdfunding è attiva fino al 20 novembre e chiunque volesse sostenerla può effettuare una donazione[...]

    Curiosità

    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]