Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Lavoro, rapporto annuale su irregolarità e illegalità: peggiora l’Emilia-Romagna

Il 30 aprile scorso, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha reso noto il Rapporto annuale 2020 sugli esiti delle attività ispettive, contro le tante forme di lavoro illegale o non regolare e a pesante danno e rischio per i lavoratori. A commentare il report, attraverso un comunicato stampa, è Franco Zavatti, componente del coordinamento legalità di Cgil Modena.

“Quelli che vengono evidenziati dal report sono dati pesanti a livello nazionale e che sconcertano per il quadro della nostra Emilia-Romagna. La Cgil, nel ribadire con forza l’urgente necessità di rafforzare gli organici del personale ispettivo, condivide l’obiettivo di fondo che si legge nelle premesse del Report INL, sul necessario “…contrasto degli illeciti e del disvalore sociale, il cui spettro si alza dal fronte del lavoro sommerso e dello sfruttamento lavorativo…” . Un’economia in nero che sempre più lascia passare e/o richiama l’economia malavitosa; specie e sempre più al nord e nelle nostre province. Accessi nelle imprese che, nello scorso 2020, hanno portato a ben 79.952 ispezioni a livello nazionale, col risultato di ridare tutele a ben 267.677 lavoratori/lavoratrici irregolari e 22.366 in totale nero; riscontrando illeciti in 55.664 aziende e recuperando contributi previdenziali rubati ai lavoratori per circa 883 milioni di euro.

Interessante e davvero condivisibile è la constatazione che proprio nel 1° capitoletto in apertura del Report, e prima di presentare i dati ispettivi, si richiamino proprio le attività svolte nei vari territori provinciali, sulla “prevenzione e promozione della sicurezza e legalità”, col coinvolgimento delle associazioni imprenditoriali e professionali. Un 2020 che ha visto proprio l’Emilia-Romagna al 1° posto in assoluto, con ben 135 iniziative sulla prevenzione, rispetto alle 447 fatte in tutta Italia, cioè il 30% in questi nostri territori! Una imprenditoria emiliano-romagnola che va cioè spinta al rientro del lavoro in regola. Dalle prime tabelle risulta che siamo la 2° regione per N° di “richieste di intervento” pervenute agli Ispettorati provinciali “…provenienti da parti sociali e lavoratori…”. Cioè grazie anche al duro lavoro sindacale.

Un’imprenditoria regionale molto “disponibile” ad aggirare il lavoro corretto e poi…se incastrati dalle denunce ispettive, sono subito pronti e “disponibili a chiudere con le conciliazioni” fra le controparti: in Emilia-Romagna si vede il 93% delle conciliazioni chiuse con esito positivo ! Proprio pag. 100 del Report elenca i settori economici maggiormente esposti e scoperti con irregolarità più pesanti Nella nostra regione si vede l’81,2% di irregolarità riscontrate nella gestione rifiuti e, incredibile, il 77,4% nelle attività professionali, il 72% nei servizi di supporto alle imprese, seguono il trasporto, ristorazione e, davvero preoccupante, sanità e servizi sociali privati. E siamo la 2° regione, dopo Lombardia, col più alto n° di lavoratori vittime delle “violazioni illecite accertate”: 6.821. Mentre torniamo 1° regione per i lavoratori coinvolti in irregolarità a causa di appalti fasulli e/o illecite esternalizzazioni di mano d’opera. Siamo invece la 2° regione, dopo Campania, per le irregolarità connesse alla “delocalizzazione delle imprese e catene di appalti a dimensione transnazionale“.

Siamo la 2° regione, dopo Abruzzo, per gli accertamenti dello “scorretto o distorto” utilizzo dei contratti di lavoro. Dopo le quattro nostre regioni più meridionali, c’è la nostra Emilia-Romagna in tema di coop spurie, con il 75% di irregolarità ispettive, soprattutto “concentrate nel dumping contrattuale” e cioè, l’utilizzo di contratti di lavoro fasulli. Colpisce, infine, che nel lungo capitolo che riporta le 35 “operazioni più rilevanti di indagini giudiziarie avviate dagli Ispettorati provinciali” svolte nel 2020, subito al 5° posto c’è l’indagine avviata dall’ITL di Modena, per reati “in materia di grave lavoro sommerso e dumping sociale”, a carico di alcune ditte modenesi scoperte con circa 130 lavoratori irregolari e con nessun presidio adeguato per la sicurezza. Seguono le denunce di ITL di Ravenna e Forlì, con verifica illegale di oltre 300 lavoratori e grave truffa ai danni dello Stato da parte di imprese metalmeccaniche. C’è poi Bologna, con imprenditori indagati per “associazione a delinquere finalizzata a favorire l’immigrazione clandestina e truffe per ottenere erogazioni pubbliche”, accertando 200 assunzioni fasulle.

Un panorama virale di economia sommersa ed illegale, di lavoro nero ed umiliante, che il sindacato vede e contrasta quotidianamente, troppo spesso nella indifferenza della rete economico-produttiva. Servono però ben più vaccini sociali  Salutiamo che “per affrontare il grave problema delle morti sul lavoro e di controllo sul lavoro nero” il recentissimo Piano Nazionale di Ripresa governativo, prevede l’assunzione di 2.000 Ispettori del lavoro. Ne servirebbero di più, ma è un buon passo. Sarebbe fasulla demagogia porre questi diffusi reati sul lavoro come premessa scontata all’ingresso malavitoso. E’ però vero, al contrario, che ognuna delle inchieste giudiziarie sul malaffare mafioso, specie al Nord e qui da noi, contengono fascicoli e capitoli che portano al lavoro irregolare e caporalato, subappalti truccati, coop fasulle, trasferimenti all’estero di settori produttivi…un tutto che poi necessita, ovviamente, del riciclaggio e transiti malavitosi”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Novi, riapre l'alimentari di Sandra e Fabrizio
    L'inaugurazione si è svolta domenica 20 giugno, alle 17, alle presenza di sindaco e vicesindaco.[...]
    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    L’iniziativa è del consigliere di Nonantola Francesco Cosimo Antonucci[...]
    Internet casa, nel 2021 prezzi ancora più giù: promozioni sotto i 24 euro mensili
    I dati del nuovo Osservatorio di SOStariffe.it sui costi medi delle offerte Internet casa [...]

    Curiosità

    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    L’iniziativa è del consigliere di Nonantola Francesco Cosimo Antonucci[...]
    TedX Mirandola, intervista a Alessia Cavazza: “Il mio obiettivo? Studiare le malattie pediatriche rare, per dare speranza di vita"
    TedX Mirandola, intervista a Alessia Cavazza: “Il mio obiettivo? Studiare le malattie pediatriche rare, per dare speranza di vita"
    La studiosa mirandolese è Assistant Professor presso l’University College di Londra, dove dirige presso il Great Ormond Street Children’s Hospital[...]
    Medolla, anche i sassi colorati dai bimbi della materna saranno nascosti in paese
    Medolla, anche i sassi colorati dai bimbi della materna saranno nascosti in paese
    L'idea nasce nell'ambito dell'iniziativa 'Un sasso per un sorriso'[...]
    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Occorre prestare la massima attenzione, bloccare il mittente del messaggio ed eventualmente informare la Polizia postale[...]
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Le precisazioni in merito del sindaco Sandro Palazzi[...]
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati - anche su meteo e condizioni del mare - sono aggiornati ogni 3 ore (ogni 15 minuti per la pioggia), con previsioni fino a 48 ore.[...]
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Giocatori improbabili, una squadra sgangherata e atmosfere della Bassa nel libro [...]
    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    Gli alberi sono stati comprati con il ricavato della vendita dei sassi del vecchio ponte di Bomporto[...]