Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
22 Settembre 2021

Vendeva rilevatori di gas con le maniere forti, dicendo che erano obbligatori e chiedendo 400 euro: arrestato

Nella mattinata del 22 luglio, la Squadra Mobile di Bologna ha tratto in arresto un pregiudicato bresciano, S.R., 34 anni, per il reato di estorsione e rapina aggravata ai danni di una coppia di anziani.

Il provvedimento trae origine da alcuni eventi occorsi a Bologna nei mesi scorsi, quando si assisteva ad un proliferare di truffe ai danni di persone anziane, mediante la tecnica del cosiddetto “rilevatore di gas”.

In pratica, presso le abitazioni delle vittime, si presentavano alcuni addetti all’installazione di tali impianti, la cui funzionalità è in corso di accertamento che, millantando una obbligatorietà di legge inesistente, installavano alcuni dispositivi per il rilevamento delle fughe di gas, previo pagamento di un canone una tantum di circa 400 euro a dispositivo, di certo di gran lunga superiore al reale valore di mercato.

In una di tali occasioni, nella mattina del 13 aprile scorso, in zona Riva Reno, il dipendente della società, con sede in Brescia, si è reso anche responsabile del reato di estorsione e rapina aggravata, minacciando marito e moglie, rispettivamente di 86 e 81 anni, costringendo così la vittima a compilare due assegni per un importo totale di 800euro, ed impossessandosi di un altro libretto di assegni. Dopo, per guadagnarsi la fuga, colpiva uno dei due anziani con gomitate e strattonamenti, fino a farlo rovinare lungo le scale condominiali, al fine di assicurarsi il possesso del bene sottratto e conseguire l’impunità del reato.

Le immediate indagini compiute dalla Polizia di Stato consentivano di individuare alcune persone, dipendenti di una ditta bresciana che si era accertato ricevere i pagamenti effettuati mediante pagobancomat in altri episodi similari, che alloggiavano in un hotel cittadino. La Squadra Mobile procedeva quindi alla loro identificazione per la ricostruzione di tutti gli eventi loro attribuibili.

La responsabilità dell’arrestato riguardo i violenti fatti di cui si era reso autore, veniva successivamente corroborata anche dall’esito degli accertamenti tecnici eseguiti su un frammento papillare repertato in occasione del sopralluogo nell’appartamento delle vittime, nonché dai riconoscimenti fotografici delle vittime e di un testimone, oltre che dal materiale rinvenuto nell’auto utilizzata dagli autori delle truffe.

I risultati dell’attività d’indagine svolta dalla Polizia di Stato venivano condivisi appieno dal P.M. titolare dell’indagine – dr. Massimiliano Rossi – che formulava richiesta di misura cautelare, poi concessa dal Giudice, che ha ritenuto quanto mai concreto ed attuale il pericolo di reiterazione del reato. Tanto, sia sulla base della personalità dell’indagato – pluripregiudicato anche per reati specifici -, sia per la spregiudicatezza dimostrata nei fatti contestati – posti in essere nei confronti di vittime ultrasessantacinquenni, all’interno della loro abitazione ed intimidendole al punto da alterarne la volontà, anche in presenza di terza persona; motivi per i quali veniva emessa l’ordinanza di custodia cautelare eseguita nella mattinata di mercoledì, per i reati di rapina aggravata ed estorsione aggravata.

S.R., rintracciato dal personale della Squadra Mobile di Bologna presso un hotel nella città di Pisa – dove con ogni probabilità stava ponendo in essere condotte simili a quelle che lo hanno visto protagonista in questo capoluogo – e tratto in arresto con trasferimento immediato presso la sua residenza sita in Brescia, dove è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Centro anziani, riprende l'attività in presenza a Camposanto
    Commenta la sindaca: "Sappiamo tutti quanto questi eventi siano utili per aggregare, a miglioramento della vita ed a smantellamento della solitudine, amplificata anche dalla pandemia"[...]
    Bomporto, la biblioteca Tolkien "si rifà il look"
    Nuove proposte artistiche e iniziative culturali, scelte attraverso una procedura a evidenza pubblica, da Enti del Terzo Settore, cooperative e ditte specializzate.[...]

    Curiosità

    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]