Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
13 Aprile 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Adolescenti e pandemia, la voce dei giovani dell’Emilia-Romagna alle prese con l’emergenza sanitaria

MODENA- Si dicono provati dalla pandemia e dalle conseguenti limitazioni che li hanno costretti a un lungo isolamento, ma anche contenti di aver riscoperto il valore della famiglia, l’importanza della solidarietà con il resto delle persone e dell’aiuto reciproco. Sono convinti della necessità di continuare a rispettare le norme anti Covid e di mantenere alto il livello delle informazioni. Della scuola in presenza hanno rimpianto la dimensione relazionale e la possibilità di condividere esperienze con i compagni e gli insegnanti.
Restituisce l’immagine di giovani responsabili e consapevoli, capaci di impegnarsi concretamente per superare il momento di difficoltà, la ricerca “Noi, al tempo della pandemia. Essere adolescenti in Emilia-Romagna nel 2021”, condotta dalla Regione con il contributo dell’Ufficio scolastico regionale e dell'Osservatorio Adolescenti del Comune di Ferrara. L’indagine ha coinvolto 20.750 studentesse e studenti tra gli 11 e i 19 anni delle scuole secondarie di 1° e 2° grado emiliano-romagnole, che hanno risposto volontariamente e in maniera autonoma a un questionario online diffuso dall’Ufficio scolastico regionale. A presentare gli esiti del rapporto, giovedì 18 novembre,  in un evento organizzato on line in occasione della Giornata universale dei bambini e degli adolescenti delle Nazioni unite che si celebra ogni anno il 20 novembre, la vicepresidentessa con delega alle Politiche giovanili, Elly Schlein, la Garante regionale dell'infanzia e dell'adolescenza, Clede Maria Garavini, istituzioni locali e rappresentanti di Comitati e Associazioni di genitori. “Ascoltare le voci delle ragazze e dei ragazzi, che voglio ringraziare di cuore per aver condiviso con noi i loro pensieri e le loro emozioni, ci permette di capire meglio come hanno vissuto un momento così difficile- ha sottolineato la vicepresidentessa Schlein- Occorre sempre di più ascoltare il punto di vista dei giovani, facendone una componente attiva del futuro che vogliamo costruire insieme. Lo facciamo oggi con questa ricerca- ha aggiunto la vicepresidente- e l’abbiamo fatto nelle settimane scorse con il percorso Youz, da cui sono scaturite idee e suggerimenti sui cui stiamo lavorando per costruire le future politiche regionali per le giovani generazioni, le cui esigenze non possono essere sottovalutate”. Durante il convegno si è parlato anche del post pandemia e di come le ragazze e i ragazzi dell’Emilia-Romagna vedono il proprio futuro, e sono stati presentati i progetti in corso in alcune scuole della regione sugli obiettivi dell’Agenda 2030, in particolare transizione ecologica, inclusione sociale e transizione digitale.   La fotografia degli intervistati Il campione complessivo degli intervistati (20.750 adolescenti) rappresenta il 5,6% della popolazione giovanile dell’Emilia-Romagna tra 11 e 19 anni di età: 31,7% dagli 11 ai 13 anni, 24,4% dai 14 ai 15 anni, 26,5% dai 16 ai 17 anni e 16,7% dai 18 ai 19 anni. Per il 43,5% sono maschi e per il 56% femmine; per il 6,7% del totale sono di origine straniera e per il 14,8% di seconda generazione, nati cioè in Italia da genitori stranieri. Il 35% degli studenti che hanno risposto al questionario frequenta la scuola secondaria di I° grado, il 28% studia al liceo e il 18,7% in un istituto tecnico. L’11,7% ha scelto una scuola professionale e, infine, il 6,7% frequenta un centro di formazione professionale.   Il lockdown gli adolescenti dell’Emilia-Romagna Se si analizza il cambiamento negli stili di vita e nei comportamenti tra i ragazzi intervistati, nel rapporto si legge quanto siano cambiati radicalmente, se confrontati con il “prima epidemia”. In particolare, oltre alla frequenza della scuola con la didattica a distanza, i maggiori cambiamenti di sono riscontrati sull’utilizzo del tempo libero. Se le restrizioni hanno costretto i ragazzi a praticare meno sport e amicizie, sono aumentate le attività più stanziali come coltivare hobby (+36,3%) e cucinare (+44,5%); si sono poi intensificate altre modalità di svago a cui si dedicavano già prima dell’emergenza, come l’ascoltare musica (+60,3%), chattare (+65,1% e guardare la Tv (+45,6). In aumento anche la propensione all’informazione (+49,7%), soprattutto sul Covid e sull’emergenza sanitaria. Il questionario proposto al campione regionale ha approfondito anche la questione della Didattica a distanza per comprendere in quali ambiti abbia avuto conseguenze più significative. Oltre la metà dei ragazzi intervistati (54,3%) riconosce che l’elemento più positivo conseguente al lungo periodo della scuola a distanza è stato l’aumento e il consolidamento delle capacità informatiche, purtroppo senza che si siano tradotte in maggiore autonomia di studio, preparazione e rendimento. In controtendenza le risposte degli adolescenti di origine straniera che si sono sentiti più motivati all’apprendimento (voglia di imparare +32,4% contro il 19,2% dei ragazzi italiani) ma meno competenti nell’uso della tecnologia. Le capacità informatiche sono aumentate del 41% per gli adolescenti di origine straniera contro il 56,3% dei coetanei autoctoni. Ma se la fotografia degli adolescenti nel post pandemia risulta positiva nel suo complesso, la ricerca rivela anche un aspetto più critico: il senso di solitudine riscontato dalla maggioranza degli adolescenti chiamati in causa attraverso la ricerca regionale. Infatti, solo il 40,7% ha tenuto contatti diretti con gli amici, e il 63,8% lamenta di non aver vissuto le esperienze immaginate. Dalla ricerca emerge poi le più colpite dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria sono state le ragazze (65: molto più dei coetanei maschi rivelano di aver provato insicurezza, ansia, paura. Infine, per quanto riguarda il proprio futuro, il campione intervistato avverte come problemi urgenti da affrontare e sui quali concentrare l’attenzione e le azioni future il lavoro (66,5%), la politica (58,7%), la sanità (55,9%).
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli
Il punto - E' la rubrica che abbiamo deciso di avviare per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Gli italiani mangiano male
Glocal - In Italia, ogni dieci minuti, una persona muore per complicanze legate all'obesità.
L’arte in Strada | San Prospero e il murale dedicato a Fraintesa
Rubrica - Rubrica a cura di Francesca Monari
Piccole e medie imprese, come ottenere i contributi per internazionalizzazione, transizione energetica e installazione di sistemi di sicurezza
Da sapere - I bandi riguardano attività in regola con il Durc e con il pagamento del diritto annuale alla CCIAA
Glocal
Nel 2050 un pensionato per ogni lavoratore
Glocal - Finanze pubbliche e welfare non saranno più sostenibili con il calo delle nascite
Linee guida per i Social | Ecco come iniziare bene a comunicare un'attività
Rubrica - Francesca Monari ha chiesto a Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese, come impostare correttamente una pagina social
Bonus export digitale plus 2024, ecco come fare per richiederlo
Da sapere - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli da non perdere!
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari

Sul Panaro on air

    • WatchLavinia Zavatti è la candidata sindaca del centrodestra a Medolla
    • WatchNuove poltrone per chi viene operato al Santa Maria Bianca. Le ha donate La nostra Mirandola
    • WatchDeleted video
  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    La solidarietà
    Bomporto, un rimorchio multifunzione donato alla Protezione Civile
    La ditta Espo & Cartotec di Villavara ha consegnato al Comune il macchinario in occasione del suo 40esimo anno di attività
    Ultime notizie
    Inaugura la biblioteca del Paladiversivo di Massa Finalese
    Il nuovo spazio di comunità della frazione finalese nasce dalle ceneri dell'associazione IdeAttiva
    La storia
    Al campionato di Robotica Nao Challenge il Galilei di Mirandola arriva al secondo posto
    Ancora il podio per gli studenti mirandolesi che nel 2023 erano arrivati primi

    Curiosità

    Quelli di Villaggio Fantozzi ci son cascati di nuovo: a ottobre San Felice diventa Cinevalley
    Ultime notizie
    Quelli di Villaggio Fantozzi ci son cascati di nuovo: a ottobre San Felice diventa Cinevalley
    Sette grandi film. Tre giorni. Un fiume di eventi. Roberto Gatti &Co rendono omaggio a sette capolavori del cinema italiano
    Nuovi spazi per il centro bambini a Carpi
    Per i più piccoli
    Nuovi spazi per il centro bambini a Carpi
    Inoltre si inaugurerà la sede del “Consiglio dei ragazzi”
    Trattamenti estetici, gli italiani spendono in media 320 euro all’anno
    Curiosità
    Trattamenti estetici, gli italiani spendono in media 320 euro all’anno
    Le cifre più alte sono riservate alla cura dei capelli e del viso.
    Da Mirandola a Trieste, Raffaele Bruschi nella spedizione che ha scoperto un nuovo ramo del fiume Timavo
    La storia
    Da Mirandola a Trieste, Raffaele Bruschi nella spedizione che ha scoperto un nuovo ramo del fiume Timavo
    Il mirandolese era con gli speleologi della Società adriatica che hanno fatto la sensazionale scoperta scientifica: "Siamo stati dove nessuno mai"
    A Mirandola uno scorcio di piazza Costituente ora porta il nome di Largo Elvino Castellazzi
    Il caso
    A Mirandola uno scorcio di piazza Costituente ora porta il nome di Largo Elvino Castellazzi
    E' tra gli ultimi atti della giunta di Alberto Greco, che a giugno lascerà la carica di sindaco di Mirandola. “Un modo concreto per ricordare una grande persona”
    La grande quercia centenaria alla prova di trazione: se la supera, sarà lasciata in vita
    Da sapere
    La grande quercia centenaria alla prova di trazione: se la supera, sarà lasciata in vita
    Il controllo del magnifico albero di via Medaglie d’oro si è reso necessario con l’obiettivo di tutelare prima di tutto la sicurezza pubblica e privata
    A Vasco Rossi il premio Vittoriale, "Al ribelle gentile e al suo coraggio di osare e sfidare il tempo"
    Il punto
    A Vasco Rossi il premio Vittoriale, "Al ribelle gentile e al suo coraggio di osare e sfidare il tempo"
    Il presidente Giordano Bruno Guerri e il CdA della Fondazione hanno deciso di assegnare il prestigioso riconoscimento al rocker modenese
    Gli studenti del liceo Morandi in visita a San Patrignano
    Scuola e università
    Gli studenti del liceo Morandi in visita a San Patrignano
    Una esperienza forte nella comunità che aiuta i giovani con problema di dipendenze
    Primo giorno di primavera: ecco le 10 destinazioni primaverili più popolari
    Curiosità
    Primo giorno di primavera: ecco le 10 destinazioni primaverili più popolari
    DiscoverCars.com ha utilizzato i dati di Instagram per creare un elenco dii 20 paesi più popolari da visitare in primavera. Hanno creato un punteggio totale per ogni Paese
    Bambini e bambine a lezione di legalità ed educazione stradale coi Carabinieri
    Per i più piccoli
    Bambini e bambine a lezione di legalità ed educazione stradale coi Carabinieri
    I militari alle prese con bambini dai 3 ai 6 anni, nell’ambito del progetto promosso dall’Arma dei Carabinieri “Cultura della Legalità”

    chiudi