Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
02 Luglio 2022

Sanità, proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori di Ausl e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena

Attraverso una lettera indirizzata al prefetto di Modena e ai vertici di Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, la segreteria territoriale del sindacato UIL FPL Modena – Reggio Emilia proclama lo stato di agitazione dei lavoratori dell’Azienda USL ed Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena. Di seguito, la lettera integrale, che spiega le motivazioni della proclamazione dello stato di agitazione:

“Premesso che

– Negli ultimi mesi si osservano palesi criticità nella gestione del SSR con possibili ricadute negative nei confronti dei servizi offerti alle collettività locale, a partire dall’evidente aumento dei tempi di attesa per prestazioni specialistiche e interventi chirurgici;

– La UIL FPL ritiene necessario valorizzare le risorse umane al fine di ottenere il miglior risultato in termini di applicazione dei diritti contrattuali e dei bisogni dei cittadini anche attraverso politiche di assunzione;

– Dal luglio del 2021 a maggio 2022 sono stati sottoscritti diversi accordi tra organizzazioni sindacali e Regione Emilia-Romagna in merito alla qualificazione del nostro SSR, la valorizzazione e la stabilizzazione del personale, le politiche tese alle assunzioni a partire della garanzia del mantenimento del turn over e strumenti per rispondere a particolari criticità;

– Allo stato attuale, nonostante i continui proclami della Regione, nell’ambito della AUSL e dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena tutto il personale continua a surrogare con il proprio lavoro le carenze di programmazione della Regione e la mancata capacità assunzionali;

– L’Azienda Ospedaliero-Universitaria e l’Azienda Usl di Modena continuano con una politica di gestione del personale in costante emergenza e con un evidente sottodimensionamento dei servizi;

– Risulta del tutto assente una politica che ridefinisca i parametri di sostituzione del personale e la garanzia dei dovuti istituti contrattuali che vengono al contrario piegati a logiche di gestione in costante emergenza.

– La valorizzazione professionale, il dovuto riconoscimento delle indennità contrattuali, le mobilità intra ed extra aziendali, le stabilizzazioni, la corretta gestione delle aspettative, non hanno visto soddisfatto la completa attuazione.

– Le tematiche come il contenimento del lavoro straordinario, le regole sul Part-Time, la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, l’organizzazione del lavoro finalizzato ad ottenere le migliori condizioni per il raggiungimento del benessere organizzativo, la regolamentazione dei riposi solidali, il disagio lavorativo connesso all’innalzamento dell’età anagrafica, non hanno visto neanche un primo momento di confronto.

Considerato che

– Il piano operativo per il recupero delle liste di attesa predisposto dalla Regione Emilia Romagna si pone l’obbiettivo di ritornare, entro il 2023, ai valori di performance pre-pandemici per le prestazioni differibili o programmabili.

– In data 28 aprile 2022 la scrivente O.S. chiedeva un incontro urgente sulla programmazione delle attività e dei piani ferie riferiti all’estate 2022; di avere il quadro dei professionisti sanitari e degli amministrativi presenti effettivamente al lavoro al netto dei periodi di congedo; di avere la situazione della dotazione organica degli assunti e cessati suddivisa per qualifica ed il dettaglio dei lavoratori a tempo determinato e interinali con l’indicazione del termine dei contratti. Inoltre, le varie segnalazioni giunte da parte dei lavoratori portavano a ritenere indispensabile un confronto sulle modifiche organizzative che le aziende stavano predisponendo o preannunciando, anche alla luce delle notizie preoccupanti in relazione alle cessazioni di personale interinale ed a tempo determinato.

– In data 05 maggio 2022 la scrivente O.S richiedeva lo sblocco delle assunzioni e la copertura del turnover del personale, sottolineando che dopo oltre due anni di pandemia la situazione del personale destava fortissime preoccupazioni. Nel pieno della campagna vaccinale che vedeva avviata anche la somministrazione della 4^ dose, e l’avvicinarsi della stagione estiva, nell’ottica garantista delle ferie del personale e il buon funzionamento dei servizi sanitari per la cittadinanza, la situazione organica unitamente alla previsione delle lunghe assenze per aspettative, congedi, oltre ai pensionamenti e le ferie estive, i servizi rischiavano il corto circuito. Si sottolineava che mancavano sostanzialmente tutte le figure dell’area Comparto e tra queste principalmente Infermieri, OSS, Autisti e in generale tutti i profili Tecnici ed Educativi del settore, nonché anche dell’area Dirigenziale Medica.

– I reparti ospedalieri sono in sofferenza da tempo, mentre i servizi territoriali della Ausl sono in enorme difficoltà ed in piena riorganizzazione, tra l’altro mai condivisa con le organizzazioni sindacali.

– La carenza di personale sta mettendo i servizi territoriali e le strutture ospedaliere a dura prova, ma quanto si prospetta per l’estate è ancora più allarmante se pensiamo che il personale è ormai logorato da turni estenuanti, da ore e ore di straordinario, blocco delle ferie e da carichi e condizioni di lavoro pesantissimi che stanno causando problematiche da stress psico-fisico lavoro correlato.

– Le assenze del personale positivo al covid ed in quarantena e le aspettative richieste per l’assistenza ai familiari non sono finite, mentre le sospensioni attuate secondo le disposizioni governative non sono state sostituite, e soprattutto è palese una scelta sottesa e illogica di blocco di assunzioni del
personale dell’area Comparto.

– Registriamo ancora una volta turni massacranti anche di 12 ore, fino a 15 giorni di lavoro consecutivo, lavoratori che si alternano tra due/tre servizi diversi, continua reperibilità telefonica di Infermieri, OSS e Coordinatori laddove le condizioni fisiche, lo stress lavoro correlato e la stanchezza impattano senza alcun dubbio.

– La UIL FPL ha lanciato più volte l’allarme sulle condizioni critiche della dotazione organica ma non si sono viste ancora risposte adeguate, anzi si sta procedendo con il mancato rinnovo dei somministrati e, con estrema oculatezza, si sta procedendo al rinnovo dei contratti a tempo determinato sia nella durata che nei numeri.

– Più volte è stato ribadito, di procedere urgentemente alle assunzioni di personale ricorrendo a tutti i canali previsti, e cioè: utilizzo mediante scorrimento delle graduatorie in vigore per assunzioni e laddove necessario indire avvisi o bandi di ricerca di personale e di procedere con le stabilizzazioni; la proroga a lungo termine di tutti i contratti in essere anche con la finalità di poter acquisire i requisiti per le stabilizzazioni 2022; esaurire le attuali graduatorie di mobilita extra aziendali ancora capienti; bandire nuove procedure di mobilità extra aziendali per tutti i profili professionali prima delle prossime procedure concorsuali e dare il via alle richieste di mobilità interna al più presto possibile.

– Si ritiene indispensabile intervenire con una serie e strutturate politiche assunzionali, e non solo con provvedimenti emergenziali, diversamente Ospedali e Servizi Territoriali andranno al collasso.

– La situazione è talmente grave che si rischia la chiusura di interi servizi, anche a causa dell’ulteriore assenza di Medici Specialisti sui territori tra Mirandola, Carpi e Pavullo.

– Si osserva un moderato scorrimento delle graduatorie di concorso vigenti, nonché delle assunzioni con particolar riferimento a quei profili professionali maggiormente carenti.

– L’incapienza dei fondi contrattuali, per assenza di risorse aggiuntive, e il mancato adeguamento per la mancata applicazione di normative vigenti, rischia di non garantire il mantenimento degli attuali livelli stipendiali per l’eventuale riduzione della parte variabile dello stipendio. Eppure, non ci sono soldi per i dipendenti, ma si investono ingenti risorse, 1.400 euro a turno e 700 euro per servizio di reperibilità, a favore di medici specialisti esterni senza alcuna logica di prospettiva in spregio a tutti coloro che hanno sostenuto il servizio sanitario durante questi anni di pandemia e che oggi sono chiamati ad ulteriori sforzi per ridurre le inaccettabili liste di attesa, le quali non sono certo sinonimo di qualità della programmazione regionale.

con la presente

Per le motivazioni precedentemente illustrate, la scrivente OS chiede che si attivi la procedura di raffreddamento e conciliazione tra le parti di cui all’oggetto. Come da delibera della Commissione di Garanzia (1.6.2000) la scrivente OS si riserva di proclamare le iniziative di mobilitazione (con il relativo preavviso previsto dalla legge in caso di sciopero) trascorsi i periodi previsti dalla norma”.

LEGGI ANCHE:

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere dell'albicocca
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del miele
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDa Novi al Sudafrica: le macchine agricole di Andreoli Engineering fanno il giro del mondo
    • WatchTante e belle motociclette domenica a Mirandola.
    • WatchA spasso nel bosco di San Felice sul Panaro

    La buona notizia

    Rimosse auto abbandonate a Bomporto e Nonantola
    Gli agenti di Polizia Locale Unione del Sorbara sabato hanno restituito decoro a due aree pubbliche[...]
    Tiroide ed eventuali nodi ora si vedono in 3 dimensioni in ospedale a Carpi
    Il software ad elevata tecnologia è stato donato dall’Associazione Pazienti Tiroidei Onlus [...]
    Scompare in Calabria, il liceo di Ancona inonda di cartoline il suo paese per rompere l'omertà
    I ragazzi e le ragazze anconetane avevano partecipato a un campo di Libera a Crotone e hanno conosciuto la mamma del giovane 19enne di cui non si hanno notizie da 9 anni: lupara bianca[...]

    Curiosità

    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    Su invito della sindaca il Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna ha effettuato una dimostrazione pratica che ha suscitato tanto entusiasmo e curiosità[...]
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Dottorandi ed aziende del biomedicale cercano il loro matching professionale[...]
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monari[...]
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    Il tema del 2023 sarà "Il tempo di prenderci cura"[...]
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense torna in centro storico dopo due anni di pandemia. L'allegria e l'entusiasmo dei ragazzi sfilano in corteo insieme alle cerchie[...]
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Eugenio Gagliardelli, a.d. della ceramica Opera di Camposanto, porta nella Bassa la frutta della sua azienda agricola di Maranello. Il ricavato va in beneficienza[...]
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.[...]
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    Almeno per un pomeriggio, un centinaio di sanfeliciani di tutte le età ha potuto riscoprilo: grazie all'accordo tra azienda agricola Mediplants e Comune, è stato reso di nuovo accessibile. [...]
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Prima il padre poi la madre oppure viceversa, lo decidono i genitori[...]
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Dal 2 giugno saranno sparsi nei luoghi più frequentati del paese[...]
    • malaguti