Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
19 Agosto 2022

Uno sconto del 40% sulle bollette: ma è una truffa

Sono tanti, e ai centralini di Federconsumatori Modena raccontano tutti lo stesso abuso subito. Una telefonata, una voce che riferisce di ulteriori, ma evitabili, imminenti aumenti di gas e luce. Chi chiama si qualifica come una associazione di consumatori, o dichiara di agire per conto di Arera, l’autorità regolatrice del mercato, o di essere il gestore con il quale si ha già un contratto. Al telefono propongono uno sconto del 40% sulle future bollette. Chi cerca di prendere tempo viene informato che l’offerta scade quel giorno stesso. In tanti ci sono cascati, accettando il percorso per registrare il proprio consenso. Percorso quest’ultimo spesso inappuntabile, ma dove mancano sempre le condizioni favolose proposte nel resto della telefonata. Ovviamente nella registrazione scompare ogni riferimento alle associazioni dei consumatori o ad Arera e spunta il nome del vero soggetto che ha commissionato ad una società la raccolta di contratti.

Sono molte migliaia – si legge in una nota diffusa da Federconsumatori Modena – le truffe tentate, molte quelle riuscite. Tanti i casi, in provincia di Modena, di persone che oggi si rivolgono alle associazioni dei consumatori dopo aver ricevuto una bolletta che non corrisponde in nessun modo alle promesse telefoniche.

Molti i soggetti caratterizzati da questi comportamenti, ma in questa fase la palma del peggiore  è da assegnare a Facile Energy, i cui comportamenti sono finiti sotto la lente di ingrandimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. AGCM ha da poco adottato un provvedimento cautelare  nei confronti di Facile Energy, sospendendo provvisoriamente ogni azione diretta ad attivare telefonicamente contratti di fornitura di energia elettrica e gas. Questo a seguito di migliaia di segnalazioni, a livello nazionale, rispetto a informazioni ingannevoli, omissioni informative e indebiti condizionamenti.

Gli effetti di questi abusi sulle persone sono note: in particolare gli anziani perdono la stima di sé, la fiducia sulle proprie capacità. Si sentono inadeguati, e dopo essere stati ingannati spesso riducono i contatti con il mondo esterno, fino a cessarli. Nel 2021 Federconsumatori, in collaborazione con il Comune di Modena, ha dato vita ad uno Sportello di assistenza psicologica per i cittadini della provincia che hanno subito truffe e raggiri. Anche nel 2022 lo Sportello ha continuato la sua attività, ricevendo alcune decine di persone. I danni portati dal telemarketing selvaggio, dalle truffe telefoniche, non sono quindi solo economici ma anche sociali, e sono difficili da calcolare. Per questo le cose debbono cambiare radicalmente, e deve essere impedito ai pirati di agire in questo settore. Ad esempio è indispensabile rendere inefficaci i contratti sottoscritti telefonicamente che non siano confermati in ogni contenuto anche per vie postali.

Il consiglio di Federconsumatori Modena è uno solo: assolutamente legittimo voler cambiare gestore, ma non bisogna mai affidarsi ad un soggetto sconosciuto che chiama al telefono. Troppo elevati i rischi di trovarsi con qualcosa di molto diverso da quanto annunciato.

Di seguito, cinque casi accaduti nel modenese (i nomi sono stati modificati) e riportati da Federconsumatori Modena:

Pietro, 91 anni

Riceve una telefonata nella quale una donna gli dice di chiamare da Federconsumatori. L’associazione è preoccupata per lui, perché sa che gli anziani sono facili vittime di raggiri telefonici. Per evitare che cada in tranelli di qualche venditore senza scrupoli lo invita a sottoscrivere un contratto di fornitura con Federconsumatori, che non ha scopo di lucro. Pietro, che è stato iscritto all’associazione, si fida. Riceve successivamente fatture da parte di Facile Energy.

Antonietta, 90 anni

Riceve una telefonata da parte di un uomo che parla rapidissimo, che nomina subito Hera, e le propone un forte sconto sulle bollette. “Non vorrà mica imbrogliare una donna di 90 anni, vero?”. Ricevute tutte le garanzie accetta, comunque convinta si trattasse del suo gestore; quando le arrivano da Facile Energy le bollette scopre che non si trattava di Hera, e che i costi erano superiori a quelli sostenuti in precedenza.

Maria, 82 anni

Un uomo al telefono le dice molto sbrigativamente che a seguito della obbligatoria sostituzione del contatore diventava necessario attivare un nuovo contratto. Prende atto e accetta telefonicamente un contratto con Facile Energy.

Alfredo, 75 anni

Riceve una telefonata da una persona che si qualifica come ENI, il proprio gestore Luce e Gas. Gli viene detto che la società avrebbe cambiato nome in Domestika Energia. Non si fida, chiede di verificare direttamente con ENI, ma l’operatore gli dice che la telefonata non può essere interrotta, pena il rischio di perdita della fornitura di energia. L’operatore dimostra di avere a disposizione tutti i dati della fornitura. A quel punto Alfredo dà telefonicamente il proprio consenso.

Antonio, 48 anni

Riceve una telefonata da una persona che si qualifica di Enel Energia, che propone uno sconto sulla bolletta già esistente. Accetta, per poi scoprire di aver aderito ad un contratto con Facile Energy.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto. Tutto quello che c’è da sapere dell’anguria
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Sei titoli che profumano di estate
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della tabacchiera
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
La situazione dell'economia italiana oggi
Il rapporto di Confindustria evidenzia una forte capacità delle imprese italiane a fronteggiare l’attuale situazione di incertezza, nonché la capacità di “un popolo di risparmiatori” a supportare la propensione al consumo di keynesiana memoria.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Isola di Diego Passoni
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cheesecake
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Dente dolorante: ecco cosa fare
Non tutti i dolori ai denti sono uguali: esistono, infatti, tanti tipi differenti di mal di denti e per questo è molto importante rivolgersi tempestivamente al proprio dentista di fiducia non appena il dolore si presenta.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    La fondazione Golinelli forma gli ambasciatori delle discipline Steam
    I docenti hanno lavorato su intelligenza artificiale e rapporto uomo macchina, sostenibilità e open schooling, inclusione e personalizzazione, dati e visualizzazione.[...]
    "Un poquito Reggaeton", disponibile il nuovo singolo della mirandolese Raffy
    Si tratta di un brano dal sound internazionale prodotto da Costi Ionita e scritto dall'artista sudamericano Randy[...]
    Calcio, la finalese Eleonora Goldoni si trasferisce al Sassuolo
    Ex Napoli e Inter, la calciatrice Eleonora Goldoni disputerà la prossima stagione con la maglia neroverde del Sassuolo[...]

    Curiosità

    Lo zampone è nato a Mirandola nel Medioevo? No, è un'invenzione
    Lo zampone è nato a Mirandola nel Medioevo? No, è un'invenzione
    A smontare il mito dello zampone nato a Mirandola è lo storico Alberto Grandi, docente di storia dell'alimentazione all'Università di Parma, nel podcast "Doi, Denominazione di Origine Inventata"[...]
    Il ballo del liscio patrimonio dell'Unesco: la proposta dal sindaco di Rimini
    Il ballo del liscio patrimonio dell'Unesco: la proposta dal sindaco di Rimini
    Recentemente era stato il cantante Morgan a lanciare l'idea, che aveva trovato l'appoggio e l'entusiasmo anche di Renzo Arbore.[...]
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    Si tratta del primo passo verso la nascita di una rete nazionale dei Comuni che ospitano i giochi senza frontiere, una realtà già legata a livello nazionale dal network “Italia Gioca senza frontiere”.[...]
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    La collezione appartiene a Renato Zavatti, ex dipendente della Olivetti da sempre affascinato da questi strumenti di cui conosce la storia nei minimi particolari. [...]
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Un'offerta di lavoro da sogno in un paradisiaco atollo delle Maldive: riconosciuto dall'Unesco come "Riserva della Biosfera".[...]
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    I gusti sperimentati in viaggio ispirano a provare la cucina etnica una volta rientrati in Italia. In estate il 60% consuma cibo etnico con la stessa frequenza di altre stagioni.[...]
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    L'iniziativa nell'ambito di Educational – Ciclovia del Sole, il tour dedicato ai Comuni sottoscrittori dell’accordo sulla Ciclovia del Sole[...]
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    la piattaforma on-line “In Cantiere – Agenda delle opere pubbliche” nata dalla collaborazione tra la Provincia di Modena e la società Poleis[...]
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Martina ha 33 anni ed è mamma di due bimbi: è riuscita a prendere il diploma e immortala sulle pelle il suo successo[...]
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    I cantieri sono finanziati coi proventi delle sanzioni amministrative per la violazione dei limiti di velocità previsti dal codice della strada riscossi nel 2021[...]
    • malaguti