Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
04 Marzo 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Soggiorno di studio e ricerca in Costa Rica per 13 studenti e studentesse Unimore

MODENA E REGGIO EMILIA - Un gruppo di 13 studenti e studentesse Unimore è partito per un'esperienza unica in Costa Rica, dove parteciperà alla “Field School – Costa Rica 2024, alla sua terza edizione. In particolare i/le partecipanti coinvolti/e appartengono ai corsi di Lauree Triennali in Scienze Naturali e in Scienze Biologiche e alle Lauree Magistrali in Bioscienze e in Didattica e Comunicazione delle Scienze, a sottolineare la stretta collaborazione attiva da tempo tra il Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche ed il Dipartimento di Scienze della Vita. Gli studenti, partiti martedì16 gennaio, rimarranno per un mese in Costa Rica dove potranno scoprire alcune tra le variegatissime realtà naturali guidati dagli studiosi Unimore Matteo Dal ZottoLuca Lombroso e Dario Sonetti ed alcuni membri dell’associazione modenese “Foreste per Sempre ODV”.

La Field School consisterà in lezioni interattive su metodi di indagine in vari settori delle scienze naturali, con particolare focus su fauna e flora, meteorologia tropicale e cambiamenti climatici, ed applicazioni su campo. L’iniziativa si svolgerà principalmente nella Riserva Karen Mogensen, un’area protetta di circa 1000 ettari, gestita dalla locale associazione conservazionistica Asepaleco, in cui sono state recentemente condotte e sono tuttora in fase di svolgimento diverse indagini, principalmente nei settori zoologico, botanico e meteorologico. Questi studi sono dipesi in gran parte dalla creazione della Stazione di ricerca “Italia Costa Rica”, realizzata anche grazie a fondi raccolti da Foreste per Sempre e patrocinata da Unimore col preciso scopo di studiare la biodiversità tropicale e gli effetti che i cambiamenti ambientali climatici possono generare su di essa. Da oltre 6 anni una stazione meteorologica e una webcam inviano dati all’Osservatorio Geofisico di Unimore, fornendo indicazioni sulla variabilità meteoclimatica dell’area.

La Stazione biologica meteoclimatica “Italia Costa Rica” nella Riserva Karen Mogensen - riportano il prof. Dario Sonetti, direttore scientifico di questa struttura e il dott. Matteo Dal Zotto, co-organizzatore e promotore della Field School all’interno dei Corsi di Laurea in Scienze Naturali e Scienze Biologiche - sarà una sede privilegiata per l’attuazione di quest’iniziativa per studenti Unimore, che avranno l’opportunità unica di vivere totalmente a contatto con una delle più ricche realtà di biodiversità tropicale quanto di solito sono obbligati ad apprendere solo sui libri. Si tratta di un’esperienza formativa che, per chi studia queste discipline, dovrebbe essere imprescindibile. Come già avvenuto per altri studenti che hanno lavorato in quest’area per le loro tesi di laurea, torneranno in Italia con un background conoscitivo e professionale che contribuirà senz’altro in modo proficuo al loro futuro lavorativo e di vita”.

“La Field School – commenta poi Luca Lombroso dell’Osservatorio Geofisico del DIEF Unimore – sarà anche un’occasione per mostrare agli studenti, grazie ad anni di dati fin qui raccolti, i fondamenti della meteorologia e climatologia tropicale. Si focalizzerà l’attenzione in particolare sull’episodio de El Niño in corso che ha contribuito a rendere il 2023 l’anno più caldo in assoluto a livello globale, nonché sul “Papagayo Jet”,  un forte vento originato dall’interazione degli alisei con le alte catene montuose di Costa Rica, che soffia nel settore pacifico del nord del paese. Questo vento è strettamente legato alla biodiversità oceanica, in quanto gioca un ruolo fondamentale nell’abbassare la temperatura superficiale del mare e sul trasporto di nutrienti, ben visibile nelle immagini satellitari lungo il percorso del getto. Secondo le ultime ricerche, la “cella di Hadley” che regola la circolazione ai tropici, ma è connessa anche al tempo alle medie latitudini, si è allargata di circa 2-4 gradi di latitudine. Se questa tendenza continua, potrebbe avere un importante impatto sociale, ma anche cambiamenti ecologici e alterazioni della biodiversità”.

Nel corso della Field School gli studenti potranno inoltre visitare altre aree protette di Costa Rica: dalla Riserva Naturale Assoluta di Cabo Blanco, lembo incontaminato di litorale e foresta sull’Oceano Pacifico, al Parco Nazionale Palo Verde, con aree umide e la foce del principale fiume del paese, al Parco Nazionale Volcán Tenorio e al Parco Nazionale Miravalles, caratterizzati dalla suggestiva foresta nebbiosa, che raggiunge quasi i 2000 metri di altitudine e in cui vivono, tra gli altri, giaguaro e tapiro di Baird, fino alla costa caraibica con i Parchi Nazionali del Tortuguero, piccola Amazzonia costaricense, e di Cahuita, nato per proteggere la principale barriera corallina del Paese. I partecipanti avranno modo di conoscere il personale locale dei parchi e delle aree protette, scoprendo ulteriori attività di ricerca condotte in habitat rappresentativi di una piccola parte della ricchezza naturale di quello che viene ritenuto il paese con la più elevata densità di biodiversità a livello mondiale.

“Il successo dell’iniziativa - afferma la prof.ssa Annalisa Ferretti, Presidente del Consiglio di Interclasse in Scienze Naturali e in Didattica e Comunicazione delle Scienze – conferma che l’attività sul terreno è un momento formativo indispensabile per un naturalista, e in questo caso ancora più eccitante poiché svolta all’interno di un’area protetta che ha già fornito preziose informazioni alla comunità scientifica. In questo modo i nostri ragazzi potranno confrontarsi con tematiche attuali quali il monitoraggio della biodiversità tropicale, le dinamiche del sistema climatico attuale e gli effetti del suo cambiamento. Alcuni di loro tradurranno questa esperienza in progetti di Tesi, a testimoniare la stretta sinergia esistente tra Didattica e Ricerca all’interno di Unimore”.

“Si tratta di un'opportunità di straordinario interesse per i nostri studenti, una realtà che nasce dall'iniziativa e dall'esperienza dell'Ateneo – aggiunge la prof.ssa Annamaria Mercuri, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Bioscienze – e che conferma la grande sensibilità e competenza in tema di biodiversità floristica e animale dei docenti. In questi tempi di trasformazioni rapide degli ecosistemi e necessità di mitigare l'impatto antropico sull'ambiente, la Field School, che nasce dalla cooperazione tra i Dipartimenti che affrontano queste tematiche nei loro corsi di studio, Scienze Chimiche e Geologiche e Scienze della Vita, porta gli studenti a incontrare un esempio eccezionale di diversità di specie, le relazioni in un ambiente tropicale e la stretta relazione tra le dinamiche ecosistemiche e la risposta al cambiamento climatico in atto”.

La Field School Costa Rica rappresenterà una straordinaria opportunità per gli studenti di Scienze Biologiche - conclude il prof. Vincenzo Zappavigna, Presidente del Corso di Laurea in Scienze Biologiche - per fare esperienza in prima persona, sul campo, nei settori della biologia ambientale e della conservazione della biodiversità. Un’opportunità di crescita non solo professionale, ma anche personale. Infatti, secondo le testimonianze di chi vi ha partecipato negli anni passati, si tratta di un'esperienza unica che lascerà un'impronta duratura sulle loro vite personali e professionali, qualsiasi sia l'ambito della biologia nel quale gli studenti andranno ad operare nella loro futura carriera”.

La Field School in Costa Rica verrà riconosciuta nell'ambito del tirocinio universitario, in base a una convenzione attiva tra l’associazione Foreste per Sempre e Unimore. È possibile seguire il diario dell’iniziativa sul profilo Instagram @s4edu.

LEGGI ANCHE:

SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Linee guida per i Social | Ecco come iniziare bene a comunicare un'attività
Rubrica - Francesca Monari ha chiesto a Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese, come impostare correttamente una pagina social
Bonus export digitale plus 2024, ecco come fare per richiederlo
Da sapere - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli da non perdere!
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari
Glocal
Una serata a Modena in ricordo di Giulio Santagata
Glocal - Venerdì 16 febbraio alle ore 17, a Modena, presso l’Auditorium Marco Biagi. Romano Prodi, Pierluigi Bersani, Gian Carlo Muzzarelli e Luca Bottura raccontano ZULI, “il compagno” Giulio Santagata.
Glocal
Innovazione e competitività delle imprese emiliano-romagnole
Glocal - Il sistema economico dell’Emilia-Romagna si posiziona al 21mo posto, su 121, per capacità di innovazione e grado di competitività delle imprese.
Glocal
La cucina italiana ancora la migliore al mondo
Glocal - La classifica dei Paesi con la “migliore cucina al mondo” vede al primo posto l'Italia con la valutazione media di 4.65 punti su 5.
Superbonus, il decreto “salva spese” – bonus barriere architettoniche
Da sapere - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Glocal
Pandoro indigesto per Chiara Ferragni: ma il vero danno è economico o d'immagine?
Glocal - Il nostro esperto di economia Andrea Lodi ricostruisce a quanto ammonta il danno economico per le società di Chiara Ferragni dopo la comminazione della multa da parte dell’Antitrust

Sul Panaro on air

    • WatchIl capriolo era rimasto incastrato tra le reti intigrandine del frutteto: salvato da Il Pettirosso
    • WatchC'è un posto speciale per le cicogne a Medolla
    • WatchDue francobolli per celebrare le eccellenze di Ravarino: la pera e l'aceto balsamico
  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    Volontariato
    Il ricavato del comitato Sagra Confine donato a 4 associazioni del territorio
    A ricevere la donazione sono stati Avis, Auser, Croce Blu e scuola dell’infanzia Filomena Budri di Mortizzuolo.
    usciamo
    A Massa Finalese una festa della donna… a tavola, in collaborazione col Centro Antiviolenza Ucman
    La serata enogastronomica si terrà al PalaDiversivo Prosolidar. Parte del ricavato sarà devoluto all'associazione Donne in Centro. Sabato 9 e domenica 10 la manifestazione "Tradizionalmente"
    Vestiti, usciamo
    Buon compleanno all'Oasi delle cicogne di Medolla
    Festeggia oggi gli anni lo spazio verde tra i più belli d’Italia, gestito dai volontari in collaborazione col Comune

    Curiosità

    Una corda insaporita per uccidere il cane, l'animale ora rischia di morire
    Da sapere
    Una corda insaporita per uccidere il cane, l'animale ora rischia di morire
    La corda, che era stata insaporita con grasso o strofinata col prosciutto, è stata gettata nel giardino di casa
    "Sanremo nonni", allegria e divertimento alla Cra “Augusto Modena” di San Felice
    L'iniziativa
    "Sanremo nonni", allegria e divertimento alla Cra “Augusto Modena” di San Felice
    Lo scorso 25 febbraio un gruppo di volontari ha animato la domenica degli ospiti della struttura
    Lavoro, sul sito Trenitalia nuova sezione per candidarsi
    L'iniziativa
    Lavoro, sul sito Trenitalia nuova sezione per candidarsi
    Sarà ad esempio possibile candidarsi per il ruolo di macchinista, figura storica del trasporto ferroviario, che oggi opera utilizzando moderne e sofisticate tecnologie.
    Teatri di San Felice, il restauro non c'è ma almeno possiamo vedere i rendering
    L'iniziativa
    Teatri di San Felice, il restauro non c'è ma almeno possiamo vedere i rendering
    Mentre i paesi vicini come Medolla o Concordia, terremotati come noi, hanno riaperto i loro teatri, il nostro è ancora casa di polvere e piccioni.
    La società Ocagiuliva vince la 150a edizione del Carnevale storico di Persiceto
    I risultati
    La società Ocagiuliva vince la 150a edizione del Carnevale storico di Persiceto
    Con il carro “Con la testa piena” ha proposto il tema del carnevale come grande contenitore di idee, fantasia e poesia, omaggiando Jacques Tati, Giulio Cesare Croce, Bertoldo
    "C'è posta per te" a Medolla per raccontare la storia di Tiziana e Francesca
    L'iniziativa
    "C'è posta per te" a Medolla per raccontare la storia di Tiziana e Francesca
    La trasmissione con protagonisti questi abitanti della Bassa modenese è andata in onda sabato sera
    Apre la nuova Bottega Manigolde a Finale Emilia
    L'iniziativa
    Apre la nuova Bottega Manigolde a Finale Emilia
    Si trova proprio a fianco al laboratorio dell’omonima sartoria circolare
    Aziende e territorio
    A Sanremo i vestiti di Mahmood sono made in Concordia, firmati Rick Owens
    Il made in Italy, del resto, non è solo un marchio, ma un patrimonio di conoscenze e saper fare che si trova solo da qualche parte, non è diffuso e globalizzato.
    L'eccezionale interpretazione di "Con te partirò" del carpigiano Davide Ascari, pilone della Nazionale di rugby
    L'iniziativa
    L'eccezionale interpretazione di "Con te partirò" del carpigiano Davide Ascari, pilone della Nazionale di rugby
    Durante il Terzo Tempo del post match di Irlanda-Italia Under 20. Ascari, classe 2004, ha lasciato a bocca aperta compagni e avversari con una performance canora
    In Italia aumentano gli animali domestici con microchip, al terzo posto l'Emilia-Romagna
    Animali
    In Italia aumentano gli animali domestici con microchip, al terzo posto l'Emilia-Romagna
    Oipa: "Chiedere l'obbligo anche per gatti e furetti".

    chiudi