Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
23 Gennaio 2022

Cgil Modena: “La nostra evasione fiscale è un nostro “antico” maxi virus troppo poco curato”

Nota di Cgil Modena sul fenomeno dell’evasione fiscale in Emilia Romagna:

Giusto e comprensibile l’ampio commentare del più consistente e storico contributo europeo, record per l’Italia, di ben 209 miliardi a sostegno della ricostruzione post covid.

Bisognerebbe però insistere, discutere e valutare ben di più sull’urgente contrasto all’eccessiva e duratura maxi evasione fiscale in Italia, altro nostro record nero.

Siamo il primissimo Paese in Europa, con circa 108 miliardi evasi/rubati allo Stato e a chi lavora ogni anno ! Come dire, in soli due anni i nostri evasori si mangiano il maxi contributo europeo.

Numeri duri e concreti che dovrebbero pilotare strutturali riforme istituzionali, economiche e sociali.

Dati sconcertanti che invece permangono, confermati da una straordinaria risposta – dopo un faticato iter – del Comando generale della Guardia di Finanza, che in questo metà settembre ha consegnato “all’istanza di accesso civico” presentata da loro colleghi a nome di FICIESSE, l’associazione nazionale Finanzieri Cittadini e Solidarietà, sostenuta dalla Cgil e dal sindacato pensionati Spi (in allegato frontespizio della delibera del Comando generae GdF).

La preziosa novità ottenuta col decreto N°33 del 2013, consente alle organizzazioni rappresentative di richiedere l’accesso civico, cioè la conoscenza, ai dati di interesse pubblico definiti dalle istituzioni ed enti pubblici.

E’ così che, senza voler fare nomi e cognomi, abbiamo avuto dalla Guardia di Finanza nazionale i “dati meramente numerici” relativi ai risultati del  prezioso lavoro dei Finanzieri, nel corso dell’intero 2019, per il contrasto all’evasione fiscale e contributiva (a danno dei lavoratori).

In particolare, abbiamo i dati, provincia per provincia, di sei regioni significative, dal Nord al Sud: Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Calabria e Sicilia.

Una pesantissima foto che ci butta addosso, in ogni nostra provincia, il quadro evasivo e dello sfruttamento del lavoro, aggiornando il “… numero di evasori totali, lavoratori in nero, lavoratori irregolari, datori di lavoro che hanno utilizzato manodopera in nero o irregolare, scoperti dalla Guardia di Finanza nel 2019″…dati purtroppo ancora in crescita.

– In Emilia Romagna siamo la 5° regione per “evasori totali scoperti” : N° 653. Con BO al primo posto, seguita da RA e MO.

– Siamo però la 2° regione per “lavoratori irregolari scoperti” : N° 1923 e con Modena sul podio nero, seguita da FO e RA.

– Per la parte dei “lavoratori in totale nero“, la classifica grigia rivede Modena al primo posto, e poi Ravenna e Rimini.

– La tabella che classifica i “datori di lavoro che utilizzano manodopera irregolare e nero” ,vede la nostra regione al 5° posto con 473 imprese colpevoli e sul podio nero sempre le province di MO,seguita da RA e poi RN.

– Siamo la 3° regione per le ditte che “evadono IVA”, con il peggio nelle province di Modena e poi RE e FE .

– Infine, grazie all’antivirus-evasione, siamo la 1° regione per il “valore dei sequestri preventivi eseguiti per recupero dai reati tributari” con ben 100,4 milioni e con le tre province di Bologna, poi Modena e Rimini,che spiccano per i 2/3 dei sequestri !

Può darsi che la pesantissima “operazione Billions” in questi giorni in corso nel reggiano, cambierà la prossima graduatoria evasiva delle nostre province.

Ben sappiamo che è poi da queste pratiche disoneste, che si alimenta il riciclaggio illegale e l’ingresso malavitoso, anche nei nostri territori.

E’ perciò ben chiaro che a fianco ed a sostegno del lavoro prezioso degli Enti/Corpi statali addetti alla lotta antievasione, è fondamentale e decisiva l’attività di prevenzione vera e socialmente efficace, da parte delle istituzioni territoriali, delle associazioni imprenditoriali, del sindacato e della rete delle organizzazioni sociali.

Allora, i Tavoli regionali e sopratutto provinciali sulla legalità e contrasto alle infiltrazioni – con Prefetti, Enti Locali, Rappresentanze delle imprese, Sindacati – devono occuparsi di questo quadro dannosamente evasivo e di economia irregolare, con ancor più convinzione ed efficacia, per introdurre nel governo dei territori misure di contrasto e prevenzione diffusa che spinga la cultura imprenditoriale, ben radicata nei nostri territori, ad isolare il lavoro irregolare e l’economia illegale.

Urgono perciò tavoli di approfondimento e confronto in ogni Provincia, per valutare i settori economici e produttivi più esposti alle irregolarità fiscali e contributive.

Ciò sarà molto più urgente e necessario nella lunga e pesante fase di fuoriuscita dalla crisi post-virus.

Accanto alla dura quotidianità del Sindacato nel contrasto dello sfruttamento da lavoro nero, deve crescere l’azione di Confindustria e di tutte le rappresentanze delle imprese, dei professionisti e consulenti.

Poi, Regioni e Governo – basta coi condoni e/o pace fiscale – devono urgentemente spingere per riportare i Comuni ad essere i primi segnalatori degli evasori che vivono nei loro territori. I Comuni possono vederli in diretta e, grazie ad una giusta legge, devono segnalarli alla Agenzia delle Entrate, incassando poi il 100% di quanto lo Stato recupererà grazie a quelle segnalazioni.

I nostri Comuni emiliano-romagnoli restano al primo posto nazionale per N° di segnalazioni inviate ed incassi recuperati, però…in soli tre anni sono calati di un terzo i nostri Comuni segnalanti e le cifre recuperate !

Riflettere bene ed agire con urgenza per invertire questa dannosa discesa che infetta anche la nostra reale democrazia.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Consigli di salute
Impianti dentali: i vantaggi
Vuoi tornare ad avere un sorriso splendente in maniera rapida e senza problemi? L’impianto dentale potrebbe essere la soluzione ai tuoi problemi.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del latte
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Perché esiste il fenomeno dei no-vax?
Grazie ad un’attenta e pianificata campagna vaccinale il morbillo è praticamente sparito nei Paesi a capitalismo avanzato. Purtroppo ancor oggi esistono focolai di morbillo nei Paesi in via di sviluppo.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cannella
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Trasferirsi da Carpi a Cagliari e poi a Dubai per amore della professione: intervista a Federico Diacci
L'intervista, a cura di Francesca Monari, al paesaggista carpigiano Federico Diacci.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Pioggia di finanziamenti a Mirandola per le piste ciclabili. Anche nelle frazioni
    Obiettivo, favorire gli spostamenti sostenibili in bicicletta, come quello casa-scuola o casa-lavoro, per circa 3 km[...]
    Con terza dose e Fse, inizia e finisce la quarantena con l'autotest
    È una procedura che potrà essere utilizzata dai cittadini assistiti in Emilia-Romagna: circa due milioni con queste caratteristiche[...]

    Curiosità

    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    Sono andati al commissario Emanuela Ragazzi, all'assistente capo Valerio Zoni all'agente Danilo Cardella e all'agente Di Canosa[...]
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Il commerciante non solo effettuava direttamente i prelievi dai nasi delle persone con sospetto di contagio, ma poi effettuava anche il controllo e l'analisi.[...]
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Scrive: "Ci ho provato, mi arrendo e cedo il posto, magari a qualcuno tra i tanti sempre pronti a insegnare come fare o a dirci che ci teniamo strette le poltrone"[...]
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Momenti di imbarazzo nel corso di un incontro, trasmesso in streaming, sulla "Pubblica amministrazione trasparente"[...]
    La sulada, una torta squisita da salvare
    La sulada, una torta squisita da salvare
    L'appello del giornalista dendrogastronomico Carlo Mantovani[...]
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    Ad affrontare questa avventura a tappe 35 piloti, tra uomini e donne, provenienti dall'Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Puglia, Veneto e Sicilia.[...]
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Domenica da Maria De Filippi in scena è stato chiamato Salvatore, invitato da un "postino" del programma che era arrivato nei giorni scorsi a Finale Emilia.[...]
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    Per il giovane artista di Camposanto è il momento di esordire anche alla regia[...]
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Era già accaduto nel 2020: a testimonianza della loro presenza, le foto realizzate da alcuni fotografi naturalistici[...]
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Una volta aperto il link contenuto nell'Sms, si prende un virus che infetta lo smartphone oppure si sottoscrive un abbonamento non voluto[...]