Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
29 Maggio 2022

Dagli Smartphone agli Smartwatch, nuovi metodi per controllare il ritmo del cuore

Modena al Congresso Europeo di Cardiologia. Il prof. Giuseppe Boriani, Direttore della Cardiologia del Policlinico di Modena ha rappresentato l’Italia nel team di esperti che ha predisposto le Linee Guida Europee Europee sulla Fibrillazione Atriale e le ha presentate al convegno, che si è svolto nei giorni scorsi per via telematica, come richiesto dalla emergenza coronavirus ed ha registrato un record di partecipazione, coinvolgendo 116 mila partecipanti da 211 paesi, i quali  hanno presentato e dibattuto le più importanti e innovative prospettive nella ricerca e nella pratica clinica nel  settore cardiovascolare.

Come Task Force abbiamo lavorato per oltre 2 anni,  affrontando tutti gli aspetti di diagnosi e cura della fibrillazione atriale – ha affermato il professor Giuseppe Boriani dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena – e siamo partiti dall’osservazione che questa malattia aumenta con l’avanzare dell’età, essendo presente in un soggetto su 50 nell’età intorno 60-65 anni, ma aumentando poi in modo importante con l’avanzare dell’età,  con un raddoppio ogni decade, fino a essere presente riscontrabile in un soggetto su 10 nelle età superiori agli 80 anni. Questo disturbo del ritmo deve essere appropriatamente ricercato e riconosciuto, in ragione della possibilità di ridurre i rischi delle sue della sua complicanza più temibile, l’ictus, prescrivendo una terapia anticoagulante nei casi a rischio”.  

Questa alterazione del ritmo può dare palpitazioni, affaticamento, giramenti di testa, ma può anche presentarsi in forma subdola e senza disturbi e pertanto deve essere ricercata e riconosciuta, in quanto può indurre rischi anche nelle forme asintomatiche.  Oggi sono disponibili e alla portata del cittadino nuove tecnologie, dagli smartphone agli smartwatch, con apposite App che permettono di porre il sospetto di fibrillazione atriale, sempre da confermarsi con un controllo cardiologico ed elettrocardiografico.  

Nelle linee guida europee – aggiunge il prof. Borianiper la prima volta abbiamo allargato l’interesse a queste tecnologie, definite <<portatili o indossabili>> sottolineando comunque che devono essere utilizzate in modo appropriato, considerando che integrano, ma non sostituiscono i controlli clinici. Infatti, se è indiscutibile che la tecnologia promuove una continua innovazione, va considerato che l’introduzione in medicina deve essere graduale, prudente e sotto controllo medico”. Al Policlinico di Modena esiste un centro specializzato sulla fibrillazione atriale, dove vengono programmati percorsi che vanno dalla definizione del rischio al trattamento con farmaci e ablazione, la tecnica che riduce l’aritmia con interventi mirati in zone critiche all’interno del cuore.   Sono un migliaio le persone seguite al Policlinico per fibrillazione atriale, in vari contesti di cardiopatie, e 200 portatori di dispositivo pacemaker o defibrillatore vengono controllati a distanza, in telemedicina. Inoltre sono in corso valutazioni per definire la quota di pazienti che grazie alla loro confidenza con il mondo digitale potranno essere raggiunti in via telematica, ampliando cosi’ il numero di controlli medici a distanza. 

“In conclusione – precisa il prof. Borianii pazienti possono essere fiduciosi, perché la fibrillazione atriale non corrisponde a “un cuore matto”, ma può essere ben controllata, consentendo una vita pressoché normale, ponendo in atto i vari trattamenti disponibili. Inoltre, è ora possibile sorvegliare i pazienti a distanza in monitoraggio remoto, con la telemedicina, particolarmente nel caso di pazienti portatori di dispositivi impiantati come pacemaker e defibrillatori, rilevando prontamente l’insorgenza o il peggioramento della fibrillazione atriale “.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” De culpabili amore dell’esordiente mirandolese Filippo Reggiani
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Due parole sull'economia italiana
L’aumento dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari stanno gravando molto su imprese e famiglie.leggi tutto
Consigli di salute
Come raddrizzare i denti storti senza apparecchio
Sono uno dei problemi odontoiatrici più diffusi tra persone di ogni età. E non è solo una questione esteticaleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Le perfezioni di Vincenzo Latronico
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Per i diversamente abili dai 15 anni in su, ecco le iniziative estive di Anffass Mirandola
    Previsti sport, balli, canti e giochi: la sede principale delle attività sarà a Cavezzo. Sono previste uscite sul territorio e giornate in piscina.[...]
    Donne straniere a scuola di italiano a Medolla grazie alla Zerla
    Dal novembre 2021 a maggio 2022 ben 40 donne straniere hanno frequentato i quattro corsi proposti e gestiti dalla cooperativa sociale[...]
    A Cavezzo al posto dell'ex magazzino comunale nuovi spazi per lo sport
    Ci sarà la palestra della Boxe Cavezzo e qui la Polisportiva ha aperto la nuova sede.[...]

    Curiosità

    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    Si ripercorre la storia di Mirandola, attraverso i suoi luoghi più simbolici e conosciuti[...]
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    Il presidente della Repubblica è stato accolto con calore nel decimo anniversario del terremoto a Medolla e a Finale Emilia. Commosso l'ex presidente Errani. [...]
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    Un simbolo di rinascita che accompagna il ricco programma di iniziative per celebrare il Decennale: a Finale Emilia e in tutta la Bassa.[...]
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Una bella storia di imprenditoria giovanile quella della ventottenne modenese che poche ore dopo aver accantonato la lettera di ammissione alla Facoltà di Medicina, si è ritrovata Allieva della Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno[...]
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Il Tropical di Rovereto è stata negli anni '70 una delle balere più atpiche della Bassa dove al posto del liscio, si ballava la disco music.[...]
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Gli agenti della polizia locale di Mirandola sono ancora sul posto per i rilievi.[...]
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I lavori di restauro delle ceramiche sulla facciata della scuola di viale Tassoni, realizzate dallo scultore friulano Luciano Ceschia, dureranno per un mese[...]
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    È quanto emerge dalla rilevazione effettuata dal Ministero della Sanità e da quello dell’Innovazione tecnologica [...]
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Lo Stupido Hotel show è una vacanza-show in stile 'Grande fratello': dove non paghi l'albergo ma rinunci alla privacy.[...]
    • malaguti