Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Dieci anni di chirurgia robotica tiroidea, il 10 settembre un webinar all’Ospedale Civile

Dieci anni di chirurgia robotica della tiroide. 573 interventi svolti dall’equipe di Chirurgia Generale d’Urgenza e Nuove Tecnologie dell’Ospedale Civile di Baggiovara, diretta dalla dottoressa Micaela Piccoli. Correva, infatti l’anno 2010, ed esattamente il 7 settembre, quando per la prima volta l’equipe chirurgica dell’UOC di Chirurgia Generale del Nuovo Ospedale Sant’Agostino-Estense di Modena, allora diretta dal professor Gianluigi Melotti, formata dalla dott.ssa Micaela Piccoli, dalla dott.ssa Barbara Mullineris e dal dott. Giovanni Colli, asportava un tumore della tiroide, utilizzando il Robot Da Vinci (uno dei primi modelli), approcciandola dall’ascella. Giovedì 10 settembre il 2020, la ricorrenza sarà celebrata da un Webinar che vedrà collegati tutti i maggiori centri di endocrinochirurgia italiani.  

All’inizio – spiega la dott.ssa Micaela Piccoli, ora Direttore della Chirurgia Generale, d’Urgenza e Nuove Tecnologie dell’Ospedale di Baggiovara – la comunità scientifica italiana espresse tanta perplessità per una tecnica, difficile, non accessibile a tutti, e con molte limitazioni soprattutto relative ai costi della tecnologia. Oggi siamo riusciti a dimostrare la bontà di quell’intuizione perché il rapporto costi benefici della metodica è ampiamente a favore della tecnica robotica. Lo dimostra il fatto che pochi mesi dopo di noi, cominciò Pisa. Il nostro centro, infine, ha un riconosciuto ruolo di livello nazionale, ma anche internazionale che ci ha consentito di favorire la nascita altri tre centri in Italia: Ancona, Napoli e a Bari”. Modena è invitata in numerose occasioni scientifiche ad operare in diretta in loco o via streaming. Riconosciuto anche il ruolo da parte della Scuola Italiana di Endocrinochirurgia della SIC (Società Italiana di Chirurgia) che ha affidato alla Scuola di Modena l’insegnamento della chirurgia robotica della tiroide

Il 10 settembre 2020 per festeggiare, insieme all’Ospedale Cisanello di Pisa, questo importante decimo compleanno, abbiamo organizzato un evento scientifico, un ”webinar” – racconta la dott.ssa Micaela Piccoli, ora Direttore della Chirurgia Generale, d’Urgenza e Nuove Tecnologie dell’Ospedale di Baggiovara – cioè un congresso via web e saremo collegati con tutto il mondo endocrinochirurgico italiano, rappresentato dai membri della Società Italiana Unitaria di Endocrinochirurgia (SIUEC). Parteciperanno anche i tre centri tutorati che attualmente hanno dei numeri importanti e che descriveranno la loro esperienza. Riceveremo un grande abbraccio con gli Auguri di buon compleanno da parte della comunità scientifica endocrinochirurgica italiana che all’inizio si era mostrata scettica e che ora ci premia per aver perseverato nel nostro lavoro”.

Prima di avventurarsi nella nuova metodica, l’equipe modenese imparò dal chirurgo coreano, il prof. Woong Youn Chung, che poi è diventato il loro maestro, che aveva eseguito tre interventi, per la prima volta in Europa, a Forlì, qualche mese prima. “Ci preparammo – ricorda la dottoressa Piccoli – andammo anche in Korea, e quindi trovammo una paziente disponibile ad essere non solo la prima paziente operata in Italia, da un’equipe totalmente italiana, ma soprattutto la prima paziente per l’equipe modeneseLa paziente si fidò di noi e l’intervento andò bene, aprendo la strada a questa nuova metodica”. 

In questi 10 anni la scuola chirurgica modenese è arrivata ad operare con la tecnica robotica 573 pazienti (la più vasta casistica nel mondo occidentale, pubblicata in letteratura) per patologie tiroidee e paratiroidee, ed oggi questa procedura è ormai assolutamente consolidata e può essere eseguita in circa il 20% dei pazienti candidati a tiroidectomia, con risultati ottimali, sovrapponibili ed in alcuni casi anche migliori a quelli della chirurgia tradizionale open.

“Esistono specifiche indicazioni e controindicazioni – precisa la dott.ssa Barbara Mullineris Responsabile dell’UO Semplice di Endocrinochirugia, all’interno dell’UOC di Chirurgia Generale di Baggiovara – relative non solo al volume della ghiandola tiroidea, che deve essere inferiore ad un target ben definito, ma anche alla tipologia della patologia e alle caratteristiche del paziente (habitus e condizioni generali)La soddisfazione maggiore è data dalla possibilità di trasmettere la tecnica ad altri colleghi e vederla riprodurre. Questo è un forte collante tra professionisti, offrendo sicurezza ai colleghi che si affacciano alle nuove tecniche e garantendo sempre la massima attenzione al paziente”.

“Il nostro gruppo è cresciuto insieme. Sotto la guida delle dott.ssa Piccoli, ci siamo progressivamente autonomizzati. Il concetto di Scuola, ovviamente, è partito e si sviluppa soprattutto al nostro interno coinvolgendo ogni volta nuove forze. Ultimamente anche il Dott. Davide Gozzo, della nostra equipe è in addestramento per iniziare un altro giro di formazione volto alla finale autonomia” – commenta il dott. Giovanni Colli.

È vero, la chirurgia robotica è una chirurgia tecnologica costosa che quando utilizzata, però, all’interno di piattaforme multispecialistiche come quelle dell’Azienda Ospedaliera di Modena riesce ad essere ottimizzata – Sottolinea la dottoressa Piccoli – I costi sono destinati a diminuire come per tutte le tecnologie innovative. E, comunque, dal futuro non si può evadere. Il nostro sistema sanitario nazionale si sta rendendo conto di quanto sia importante investire sull’innovazione tecnologica per garantire qualità e sicurezza”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Paolo Saletti ha condiviso sul proprio profilo Facebook un incontro curioso e inaspettato avvenuto durante un sopralluogo alle Meleghine[...]
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono stati immortalati in tutta la loro bellezza da Raffaele Gemmato mentre facevano sosta nella Bassa nel loro lungo volo verso Sud[...]
    Unimore nella classifica Times Higher Education 2021
    Unimore nella classifica Times Higher Education 2021
    l giudizio complessivo della rivista britannica assegna all’ateneo emiliano una posizione di classifica compresa tra 401 e 500 a livello mondiale[...]
    Anime Manga, a Modena la mostra con le storie di maghette, calciatori e robottoni
    Anime Manga, a Modena la mostra con le storie di maghette, calciatori e robottoni
    Fondazione Modena Arti Visive ospita dal 12 settembre al 10 gennaio[...]
    Bronzo per il sanfeliciano Francesco Calì al campionato italiano Juniores su strada
    Bronzo per il sanfeliciano Francesco Calì al campionato italiano Juniores su strada
    Per Francesco, la conferma di un ottimo stato di forma a una settimana dalle ottime performance fatte registrare al Giro del Friuli[...]
    "21 lettere": la scommessa controcorrente della casa editrice indipendente di Soliera
    "21 lettere": la scommessa controcorrente della casa editrice indipendente di Soliera
    Fondata da Alberto Bisi, propone sei titoli l'anno, una copertina scevra da inutili descrizioni e trame, un logo in negativo e temi tra i più disparati[...]