Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Finale Emilia, Ratti: “Sulla sanificazione strade, nessuna risposta soddisfacente dal sindaco Palazzi”

Nota stampa di Andrea Ratti, consigliere comunale del Partito Democratico, sulla sanificazione strade a Finale Emilia:

– Siamo nella metà del mese di marzo 2020, nel bel mezzo del lockdown i nove sindaci della bassa modenese studiano insieme le azioni per contenere la diffusione dell’epidemia mondiale di Coronavirus. Tra le azioni da mettere in campo c’è anche quella di valutare l’utilità o meno della sanificazione delle strade tramite sodio ipoclorito (candeggina) da usare in larga scala su tutte le strade della bassa modenese. Viene richiesta un opinione all’autorità di riferimento sulla salute pubblica del nostro territorio, l’ASL.
– L’ASL risponde con un documento protocollato UCMAN del 28 marzo 2020, nel quale si dice: “ in merito all’utilità di sanificare con prodotti disinfettanti strade, piazze e luoghi aperti in genere, al momento non sussiste alcuna indicazione igienico-sanitaria a che ciò venga messo in atto, in quanto le superfici calpestabili non sono implicate nella trasmissione del virus”, ma soprattutto che si sottolinea che “ interventi su larga scala con atomizzatori per lavare…potrebbero essere associati ad un aumento di sostanze pericolose nell’ambiente con conseguente esposizione della popolazione,” e si aggiunge che ” il sodio ipoclorito, a contatto con i materiali organici presenti sul pavimento stradale, potrebbe dare origine a sottoprodotti estremamente pericolosi quali clorammine e trialometani e altre sostanze cancerogene”.
– In seguito a tale risposta tutti i nove sindaci UCMAN decidono di non procedere con la sanificazione strade.
– in data 2 aprile 2020, il sindaco Palazzi cambia idea, e comunica via social network che il giorno seguente sarebbe iniziato un intervento di sanificazione delle strade di tutto il territorio comunale tramite l’utilizzo di agricoltori locali che volontariamente hanno messo a disposizione i loro mezzi usati per la normale attività lavorativa in campagna.
– In qualità di consigliere comunale dell’opposizione prendo contatto (telefonico) col vicesindaco, gli esprimo tutta la mia preoccupazione e gli chiedo di convincere il sindaco a cambiare idea. La risposta, dispiaciuta, del vice è che il sindaco “ lo vuole fare”.
– in data 3 aprile, in pieno giorno, iniziava l’operazione di sanificazione su tutto il territorio comunale. Scortati da mezzi della protezione civile o della polizia municipale, i mezzi agricoli dotati di atomizzatori spargevano migliaia di litri di composto sul territorio comunale senza che nessun mezzo delle forze dell’ordine o della protezione civile ne anticipasse l’arrivo. Ricordo bene quando sono entrati nel mio quartiere a Massa Finalese, residenziale, abitato da tante coppie giovani, erano le 18,15 di una bella giornata primaverile. C’erano diverse persone, anche bambini e ragazzi, confinati nei rispettivi cortili dal lockdown, che ovviamente sono corsi in casa. Forse la macchina avrebbe dovuto procedere anticipando di un minuto il mezzo spargitore ed avvisare che stava passando un mezzo che spruzzava candeggina.
– Venerdì 10 aprile, in orario notturno, è stato fatto un secondo trattamento.
– Dubbiosi sulla correttezza delle procedure adottate e preoccupati delle possibili conseguenze sulla salute dei cittadini e sul territorio, ci siamo chiesti per quale motivo il sindaco avesse deciso un operazione tanto dubbia e rischiosa. Lo stesso giorno comunicammo via social che come opposizioni avevamo presentato un’interrogazione in consiglio comunale e informato gli organi di competenza (il famoso esposto) anche se in quel delicato momento avremmo voluto fare la nostra parte in modo diverso, consapevoli anche della strumentalizzazione che ne avrebbe fatto Palazzi.
Nell’interrogazione abbiamo chiesto:
– quali sostanze sono state usate per la disinfettazione e in quali percentuali,
– perché è stato deciso di effettuare tale trattamento visto che sconsigliato dalle autorità di competenza,
– se la decisione è stata presa tramite atto di giunta o con determina dirigenziale,
– se abbiamo notizia di altri comuni della nostra provincia abbiano attivato operazioni 
come quella del nostro comune,
– quanto è stato speso per il servizio,
– se è stata effettuata una disinfezione-sanificazione dei locali comunali.
alle quali, in fase di esposizione in consiglio, ho aggiunto:
– su quali basi scientifiche e normative e non su opinioni, il sindaco ha deciso di sanificare le strade,
– per quale motivo si è rivolto alla buona volontà degli agricoltori e non ha interpellato una ditta specializzata,
– dove e da chi è stata preparata la miscela e con quali competenze e formazione.
– In data 16 maggio, l’agenzia di stampa Adnkronos informa che l’OMS comunica che “Coronavirus, disinfettare strade non serve e fa male”
– In data 20 giugno, in consiglio UCMAN, il Sindaco di San Felice Goldoni avente delega alla protezione civile per tutta l’unione, da lettura di una risposta (protocollata 28 maggio) ad una interrogazione sul tema, presentata da consiglieri di centro dx nella quale si riporta la stessa nota dell’ ASL che Palazzi non ha voluto considerare.
– In data 7 luglio, a tre mesi di distanza dalla sua presentazione, il sindaco risponde alla nostra interrogazione senza spiegare su quali basi normative, documentali, scientifiche e di ragionevolezza abbia deciso di attivare un’operazione molto rischiosa per i cittadini e il territorio andando contro ciò che gli enti preposti in quel momento consigliavano di fare e che si è poi rivelato essere la condotta giusta.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono stati immortalati in tutta la loro bellezza da Raffaele Gemmato mentre facevano sosta nella Bassa nel loro lungo volo verso Sud[...]
    Unimore nella classifica Times Higher Education 2021
    Unimore nella classifica Times Higher Education 2021
    l giudizio complessivo della rivista britannica assegna all’ateneo emiliano una posizione di classifica compresa tra 401 e 500 a livello mondiale[...]
    Anime Manga, a Modena la mostra con le storie di maghette, calciatori e robottoni
    Anime Manga, a Modena la mostra con le storie di maghette, calciatori e robottoni
    Fondazione Modena Arti Visive ospita dal 12 settembre al 10 gennaio[...]
    Bronzo per il sanfeliciano Francesco Calì al campionato italiano Juniores su strada
    Bronzo per il sanfeliciano Francesco Calì al campionato italiano Juniores su strada
    Per Francesco, la conferma di un ottimo stato di forma a una settimana dalle ottime performance fatte registrare al Giro del Friuli[...]
    "21 lettere": la scommessa controcorrente della casa editrice indipendente di Soliera
    "21 lettere": la scommessa controcorrente della casa editrice indipendente di Soliera
    Fondata da Alberto Bisi, propone sei titoli l'anno, una copertina scevra da inutili descrizioni e trame, un logo in negativo e temi tra i più disparati[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro. E avere successo. La storia di Simona Annino di Mirandola, dalla contabilità alla cucina
    Il coraggio di cambiare lavoro. E avere successo. La storia di Simona Annino di Mirandola, dalla contabilità alla cucina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari racconta esempi positivi e concreti di donne coraggiose nel mondo del lavoro[...]