Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
08 Dicembre 2022

Chiude la sede Nippon Express di Bomporto, lavoratori in sciopero

BOMPORTO – Parte con un pacchetto di 24 ore di sciopero, da effettuarsi nei prossimi giorni, la protesta dei lavoratori della Nippon Express di Bomporto. La sede modenese della multinazionale chiuderà i battenti. “Stop allo shopping delle multinazionali che depaupera il territorio e svuota il distretto della logistica tessile”, commentano dal sindacato.

Si legge in una nota dellaFilt Cigil

Questa è una storia che prende le sue mosse parecchi anni fa e racconta della mancanza di lungimiranza e visione strategica del nostro territorio.

Non c’è bisogno di ricordare l’importanza e i numeri (anche economici) del distretto del tessile nostrano, carpigiano in primis.

Non si può dire che lo sviluppo del settore e delle eccellenze dei marchi che lo caratterizzano, la maggior parte dei quali leader di settore a livello italiano e non solo, sia andata di pari passo con lo sviluppo strategico dei servizi collegati, in primis la logistica del tessile, funzionale e altrettanto importante dal punto di vista strategico per il distretto.

La mancanza di sinergia, che ha contraddistinto lo sviluppo del distretto ha fatto sì che negli anni non si siano sviluppati dei player logistici di dimensioni importanti o sufficientemente rilevanti sul territorio.

Tale fatto ha visto per anni una congerie di aziendine e consorzi che si occupavano, in appalto o in subappalto, della logistica, del confezionamento e delle spedizioni, mentre in altre realtà territoriali si sviluppavano investimenti in termini di magazzini che hanno portato ad un progressivo concentramento dei servizi logistici che ha progressivamente svuotato il territorio carpigiano e modenese.

All’inizio del 2020 vediamo l’inizio dell’ultimo capitolo di questa storia.

Nippon Express, multinazionale giapponese leader mondiale nei servizi logistici per i grandi marchi della moda, procede ad un ultima fusione per incorporazione delle società Traconf e Franco Vago (società italiane leader che portavano in dote un pacchetto di clienti di alto profilo), svuotando in parte il territorio e chiudendo due magazzini (siti in Campogalliano e Soliera) delocalizzando parte della produzione sul territorio veronese.

Vennero effettuati vari incontri con i sindacati e la Nippon, che nel frattempo apriva un nuovo magazzino su Bomporto, trasferendo lì una parte di lavoratori (principalmente però cittadini del carpigiano), garantì il massimo interesse e impegno a mantenere un presidio logistico, ma anche commerciale, sul territorio data l’importanza del distretto tessile nostrano e la strategicità della prossimità, anche fisica, ai quartieri generali di alcuni dei principali player del settore, appunto siti nella zona del carpigiano.

A distanza di neanche un anno la doccia fredda. Nei giorni scorsi i lavoratori residui operanti sul sito di Bomporto – 22 persone di cui 7 dipendenti diretti di Nippon Express e 15 lavoratori in appalto con la ditta Dorado srl – hanno appreso (dapprima solo a livello verbale), della probabile chiusura dello stabilimento e dell’attività sul territorio, in totale spregio dell’occupazione di queste persone, dell’importanza del lavoro svolto e delle millantate ipotesi strategiche e di vicinanza e contatto con il territorio da parte dell’azienda.

I lavoratori che, insieme alla Filt Cgil di Modena, avevano già aperto lo stato di agitazione a fronte delle mancate risposte aziendali, a seguito di questa comunicazione formale giunta solo ieri l’altro si sono riuniti in assemblea ieri 27 ottobre 2020 e hanno deciso la proclamazione di un primo pacchetto di 24 ore di sciopero, da decidere nelle sue modalità nelle prossime ore e giorni.

Non è tollerabile questo continuo e indiscriminato shopping di aziende nostrane da parte delle multinazionali che non tiene in minima considerazione il lavoro e la vita delle persone (alcune di queste operano nel settore da  decenni), l’importanza sociale di un bacino territoriale fatto di specificità e professionalità che hanno fatto grande un distretto e l’economia di un territorio.

I lavoratori di Nippon Express e Dorado, insieme alla Filt Cgil di Modena, contestano e denunciano con fermezza un modello di svilimento e depauperamento insostenibile e rivendicano il loro diritto al lavoro e alla dignità e importanza del ruolo che le professionalità logistiche svolgono all’interno della filiera del tessile e della moda.

La Filt Cgil di Modena, oltre a supportare la lotta di questi lavoratori lancia un appello al mondo politico, alle amministrazioni del territorio e al mondo imprenditoriale affinché si facciano parte attiva in questa vicenda, perché il territorio modenese non perda un altro pezzo vitale della filiera economica del tessile carpigiano e più nello specifico di uno dei distretti che ha portato la nostra provincia e le sue eccellenze ad essere conosciuta in tutto il mondo.

 

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

APPUNTI DI GUSTO | Tutto quello che c’è da sapere della torta delle rose
Francesca Monari ci invita a degustare questo dolce dal fascino antico, soffice a lentissima lievitazione e lavorazione tipico della città di Mantova.leggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Consigli di salute
Come proteggere la tua bocca durante le feste? Ecco i consigli del dentista!
I dolci che costellano il periodo natalizio possono facilitare l’insorgere di carie: cioccolata, torroni e panettoni, ma anche bevande gassate e calici di spumante possono aggredire lo smalto dei dentileggi tutto
Glocal
Il partito dei disillusi e i governi dei migliori
Durante i sette trimestri del governo Draghi l’Italia è stata l’unica economia del G7 che ha visto aumentare il PIL trimestre su trimestre.leggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del cachi
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Prevenire la carie nei molari dei bambini? Si può
Attraverso la sigillatura dei solchi, una procedura assolutamente non invasiva ma in grado di limitare il rischio carie.leggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere dell’africanetto
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Giornata della disabilità, i ragazze e le ragazze di Anffas Mirandola si raccontano in un video
    La ricerca del benessere, la voglia di stare insieme, la socializzazione e l'inclusione sono sempre i principi ispiratori di qualsiasi esperienza ed attività proposta da Anffas[...]
    "Natale a casa di Lucio": i presepi dell'artista Marcello Aversa in mostra nella casa di Lucio Dalla
    In una delle sue più celebri canzoni, “L’anno che verrà”, Lucio Dalla immaginava il futuro desiderato come quello in cui “sarà tre volte Natale” ed era questo, infatti, il periodo dell’anno che preferiva[...]

    Curiosità

    Un coccodrillo marino pasto indigesto del Giurassico: i risultati di uno studio Unimore e UniPd
    Un coccodrillo marino pasto indigesto del Giurassico: i risultati di uno studio Unimore e UniPd
    Un nuovo studio, guidato dalle Università di Modena-Reggio Emilia e Padova, ha rivelato la natura sorprendente di un fossile proveniente dal Giurassico bellunese[...]
    Mucche digitali, droni e robot nelle stalle: al via il progetto CowBot dell'Università di Modena
    Mucche digitali, droni e robot nelle stalle: al via il progetto CowBot dell'Università di Modena
    Il sistema sviluppato all'interno di COWBOT affiancherà gli agricoltori nelle operazioni quotidiane, alleviandone la fatica e migliorando la condizione generale degli animali allevati.[...]
    Daniele Silvestri a Carpi fa il tutto esaurito
    Daniele Silvestri a Carpi fa il tutto esaurito
    Mescolando talento e tradizione, leggerezza espressiva e impegno civile, in una carriera ormai ventennale ha dato alla luce brani entrati nelle playlist degli italiani come “Le cose che abbiamo in comune“, “Salirò”, “Cohiba” e “Il mio nemico”.[...]
    A Mirandola parte il questionario sul gradimento dei servizi del Comune
    A Mirandola parte il questionario sul gradimento dei servizi del Comune
    Si vuole così vagliare on line quanto vengano o no apprezzati l'organizzazione del lavoro e il rapporto con l'utenza.[...]
    Meraki: ecco cosa vuol dire la parola d'ordine del Governo Meloni
    Meraki: ecco cosa vuol dire la parola d'ordine del Governo Meloni
    Meloni spiega: "E' un approccio che in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, dalla progressiva uscita dalla pandemia fino alla complessa congiuntura economica e internazionale, può e deve offrire alla nostra nazione anche delle occasioni".[...]
    Navigazione sui fiumi, dalla Regione oltre 61 milioni per rilanciare il sistema idroviario padano
    Navigazione sui fiumi, dalla Regione oltre 61 milioni per rilanciare il sistema idroviario padano
    A 20 anni di distanza dagli ultimi finanziamenti statali riprende il progetto delle ‘autostrade d’acqua’: opere sostenibili che rientrano a pieno titolo nella transizione ecologica[...]
    Il Morandi di Finale Emilia migliore scuola della provincia per il Linguistico
    Il Morandi di Finale Emilia migliore scuola della provincia per il Linguistico
    L'altra eccellenza è il Pico di Mirandola, un po' sbiadito ma sempre sul podio dei migliori licei modenesi per chi prosegue gli studi.[...]
    Esercitazione anti incendio nella Galleria dell'Alta velocità di Bologna- LE FOTO
    Esercitazione anti incendio nella Galleria dell'Alta velocità di Bologna- LE FOTO
    Lo scenario ipotizzato è stato quello di un principio di incendio su un mezzo utilizzato per la manutenzione dell’infrastruttura, in quel momento in corso di trasferimento con tre tecnici a bordo e la conseguente fermata di emergenza nella stazione sotterranea di Bologna Centrale.[...]
    Aironi guardabuoi, con il riscaldamento globale non partono per l'Africa e restano qui: salvati in 4 a Modena
    Aironi guardabuoi, con il riscaldamento globale non partono per l'Africa e restano qui: salvati in 4 a Modena
    Destabilizzati dal meteo ritardano la partenza per poi trovarsi, col calare delle temperature, con difficoltà respiratorie. Quattro esemplari in difficoltà sono stati salvati in questi giorni dal Pettirosso. [...]
    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    L'auto era stata trasformata nella carrozzeria e negli accessori esterni per renderla del tutto somigliante a una Ferrari F430[...]
    • malaguti