Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Il 18 novembre si festeggia il 70° anniversario dell’Istituto Storico di Modena

Il 18 novembre, L’Istituto Storico di Modena compie 70 anni. La quantità delle attività svolte, dei contributi da esso dati alla ricostruzione della memoria e la fittissima serie di legami tessuti da quest’istituzione nel corso di questi anni proiettano l’immagine di una realtà dinamica e profondamente immersa nelle maglie della società locale.

“Gli istituti storici – dice Daniela Lanzotti, Presidente dell’Istituto Storico di Modena – sono gli archivi della società civile. Raccontano come e quanto negli anni i cittadini e le cittadine si sono organizzati per promuovere valori e azioni che hanno ispirato le loro vite. Modena è una terra ricca di queste esperienze, multiformi e profondamente ancorate nella storia dei suoi abitanti, delle sue istituzioni politiche, sindacali e culturali tali esperienze hanno reso ricca l’esperienza collettiva dei nostri territori. L’Istituto storico di Modena dal 1950, anno della sua fondazione, si è sviluppato coltivando e promuovendo l’idea di società nata dai valori fondanti della Resistenza. Da allora è diventato sempre più inclusivo, accogliendo, valorizzando e raccontando non solo le vicende della Lotta di Liberazione, ma costruendo relazioni costruttive con i soggetti politici, culturali e istituzionali del territorio sia per raccoglierne i patrimoni sia per progettare attività in grado di annodare il filo rosso che lega profondamente il nostro passato alle contingenze attuali. Inclusivo, però – conclude la Presidente – anche per il grande rilievo attribuito dall’Istituto ai giovani, non soggetti passivi meri destinatari della propria proposta culturale, ma protagonisti del racconto; punto di vista dell’oggi verso il passato ed orizzonte futuro nel quale muoversi”.

Basta visitare il sito web ufficiale dell’Istituto – http://www.istitutostorico.com/ – per rendersi conto della vivacità e della profondità dell’azione di questa istituzione, che continua a progettare ed a rinnovarsi, per mantenere alta l’attenzione del pubblico su quei valori dai quali è appunto nato e dei quali va fieramente orgoglioso.

“La nostra ricerca storia è praticata da professionisti non solo preparatissimi – aggiunge la Presidente Lanzotti – ma anche capaci di coinvolgere un pubblico sempre nuovo, di parlare a persone di diversissime fasce d’età, dai docenti delle nostre scuole fino ai loro alunni più piccoli. I viaggi e gli itinerari della Memoria, ad esempio, sono tra le più seguite e sentite iniziative didattiche promosse dall’Istituto Storico in questi anni: gli Itinerari sono visite guidate nel centro urbano di Modena sui luoghi di memoria della Seconda guerra mondiale, percorsi che promuovono l’educazione dei ragazzi alla conoscenza degli spazi che sono stati teatro di guerra e stimolano una maggiore consapevolezza del nostro passato. I Viaggi della Memoria, realizzati grazie ad un Protocollo d’intesa con l’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna, rivolti  a studenti ed insegnanti, hanno invece portato le scuole sui luoghi dove è nata l’Europa a partire dalla Seconda guerra mondiale; nelle zone di confine (il sud della Francia, il confine orientale italiano e quello che separa la Francia dalla Germania) con l’obiettivo di lavorare sulle memorie complesse e sui processi di cittadinanza. In quest’ottica negli ultimi anni a queste proposte si sono aggiunti i viaggi verso i paesi della ex Jugoslavia per approfondire le guerre recenti degli anni Novanta e una riflessione più generale sulla dimensione europea contemporanea. Iniziative – conclude Daniela Lanzotti – che l’Istituto spera di poter riproporre una volta superata l’emergenza Covid”.

L’importanza del 70° anniversario della fondazione verrà sottolineata da una serie di eventi e nuove iniziative tese a consolidare la visibilità e la presenza dell’Istituto nella società attuale ed anche far capire quali e quanti siano i campi d’azione e di interesse dell’Istituto.

    70 anni | 70 eventi: la storia dell’Istituto storico in pillole

70 anni 70 eventi è il racconto in pillole dell’attività svolta dall’Istituto in provincia di Modena da settant’anni ad oggi. Una storia che parla di migliaia di iniziative o attività rivolte sia al pubblico che alla scuola; di decine e decine di libri, della conservazione della memoria della società civile.

Il documento, disponibile on line sul sito dell’Istituto, ha selezionato, proponendole in ordine cronologico, le 70 iniziative più rilevanti realizzate nel corso di tutti questi anni dell’attività. In modo sinottico permette ai visitatori di cogliere la dimensione delle attività svolte ed il ruolo svolto dall’Istituto nella società modenese dagli anni Cinquanta ad oggi.

Le iniziative pensate specificamente in occasione del 70° anniversario sono quelle che è stato possibile mantenere in seguito all’entrata in vigore delle nuove misure antiCovid, ma accanto a queste continueranno a svolgersi live on line tutte le conferenze e le iniziative già in programma: tra queste quelle del ciclo Rivoluzioni ed il corso di aggiornamento per docenti: Lo sport e la storia del 900 che prenderà il via il prossimo 11 dicembre.

CAMPAGNA DI ASSOCIAZIONE

Essendo un ente senza scopo di lucro, da sempre l’Istituto pone particolare attenzione alle campagne di adesione; esso vive infatti grazie al sostegno degli enti locali e dei propri soci. Aderire significa dare un concreto aiuto allo sviluppo dei progetti dell’istituto, ma nella consapevolezza di sostenere e condividere un progetto culturale che mette al centro del proprio sviluppo il rapporto tra storia, memoria ed identità territoriale e di entrare a far parte di una delle più importanti istituzioni culturali attive nella provincia.

E quest’anno la celebrazione del 70° anniversario della fondazione sarà sottolineata anche nella nuova campagna di adesione: ai soci ordinari verrà donato, all’atto dell’adesione un volume a scelta tra le proprie pubblicazioni, mentre ai soci sostenitori anche quaderni personalizzati per il 70° anniversario della fondazione.

Le quote di adesione vanno dai 15 euro dei soci ordinari ai 30 dei soci sostenitori che possono aderire versando sul conto UNICREDIT BANCA  IBAN: IT 13 M 02008 12907 000002923305 con causale “Quota associativa 2021”, ma sostenere l’istituto è sempre possibile anche destinando il proprio 5 per mille in sede di dichiarazione dei redditi.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Supereroi per divertire e rassicurare i più piccoli: il ‘Team Enjoy’ fa visita alle pediatrie
    Dopo la positiva esperienza nei drive through della provincia, il gruppo di volontari ha iniziato da Modena un altro progetto di animazione dedicato ai bambini[...]
    Il saluto degli appassionati di meteoriti a Cavezzo. Con un ringraziamento speciale ai cittadini
    Domenica presso la sala della biblioteca comunale c'è l'assemblea annuale degli appassionati di questi corpi celesti[...]
    Non solo Ciclovia del Sole: ecco tutti i percorsi ciclabili della Bassa modenese nella Bike Map
    Si valorizza la facile ciclabilità di un territorio di pianura, la scoperta delle aree naturali che come piccoli gioielli splendono tra campi di mais e frumento, e la bellezza di tanti edifici rustici come barchesse e antiche ville[...]

    Curiosità

    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    A Bomporto il Giardino della Gioventù: gli alberi dedicati a Vincenzo Muccioli, Greta Thumberg e Papa Wojtyla
    Gli alberi sono stati comprati con il ricavato della vendita dei sassi del vecchio ponte di Bomporto[...]
    In Emilia-Romagna il Campionato europeo di tiro a volo: nella Nazionale c'è Massimo Bertolini di Concordia
    In Emilia-Romagna il Campionato europeo di tiro a volo: nella Nazionale c'è Massimo Bertolini di Concordia
    o sport che lungo la Via Emilia vanta una solida tradizione, come dimostrano i tanti campioni: dal bolognese Ennio Mattarelli, oro olimpico alle Olimpiadi di Tokio 1964, a Jessica Rossi, campionessa olimpionica a Londra 2012 e portabandiera azzurra ai prossimi Giochi di Tokyo.[...]
    Il saluto degli appassionati di meteoriti a Cavezzo. Con un ringraziamento speciale ai cittadini
    Il saluto degli appassionati di meteoriti a Cavezzo. Con un ringraziamento speciale ai cittadini
    Domenica presso la sala della biblioteca comunale c'è l'assemblea annuale degli appassionati di questi corpi celesti[...]
    Il Ponte nuovo di Bomporto si illumina di rosso nella Giornata del Donatore di Sangue
    Il Ponte nuovo di Bomporto si illumina di rosso nella Giornata del Donatore di Sangue
    Il Comune aderisce all’iniziativa Avis per rendere omaggio ai donatori [...]
    Finale Emilia, comparsi manifesti che spingono l'ex assessora Paganelli a candidarsi a sindaca
    Finale Emilia, comparsi manifesti che spingono l'ex assessora Paganelli a candidarsi a sindaca
    I manifesti sono comparsi in città pochi giorni dopo l'annuncio della ricandidatura da parte del sindaco Sandro Palazzi[...]
    "Noi che lavoravamo alla Del Monte": si prepara un libro e una mostra grazie a un gruppo di amici di San Felice
    "Noi che lavoravamo alla Del Monte": si prepara un libro e una mostra grazie a un gruppo di amici di San Felice
    Roberto Gatti, Maurizio Braghiroli,  Davide Calanca, e Alberto Terrieri hanno promosso la raccolta di fotografie e di materiale per valorizzare la memoria della grande fabbrica alimentare che per 40 anni ha dato lavoro a più di mille persone alla volta[...]
    Davide Gaddi ha concluso il suo viaggio di beneficenza per la famiglia del dj Davide Masitti
    Davide Gaddi ha concluso il suo viaggio di beneficenza per la famiglia del dj Davide Masitti
    Raccolti tra Fossa e Concordia più di 600 euro. Le donazioni si possono fare ancora con Iban[...]
    Tanti giovani, tutti puntuali e niente file all'open day vaccino di San Felice
    Tanti giovani, tutti puntuali e niente file all'open day vaccino di San Felice
    Un'ottima occasione per evitare di aspettare la convocazione dell'Ausl, e aperta a ogni età. Bastava prenotarsi sul sito qualche giorno fa: in otto minuti sono stati fissati tutti e mille gli appuntamenti disponibili. [...]
    Calcio a 5, la Pro Patria San Felice chiude la stagione: suo il miglior attacco d'Italia
    Calcio a 5, la Pro Patria San Felice chiude la stagione: suo il miglior attacco d'Italia
    Si è conclusa in semifinale ai playoff nazionali di B la stagione 2020-21 dei giallorossi. Per la società un'annata da record[...]
    Camposanto, il professore di musica delle medie Rocco Stefano va in pensione
    Camposanto, il professore di musica delle medie Rocco Stefano va in pensione
    Ad annunciarlo è la sindaca Monja Zaniboni; il professore insegna a Camposanto dal 1986[...]