Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Il 18 novembre si festeggia il 70° anniversario dell’Istituto Storico di Modena

Il 18 novembre, L’Istituto Storico di Modena compie 70 anni. La quantità delle attività svolte, dei contributi da esso dati alla ricostruzione della memoria e la fittissima serie di legami tessuti da quest’istituzione nel corso di questi anni proiettano l’immagine di una realtà dinamica e profondamente immersa nelle maglie della società locale.

“Gli istituti storici – dice Daniela Lanzotti, Presidente dell’Istituto Storico di Modena – sono gli archivi della società civile. Raccontano come e quanto negli anni i cittadini e le cittadine si sono organizzati per promuovere valori e azioni che hanno ispirato le loro vite. Modena è una terra ricca di queste esperienze, multiformi e profondamente ancorate nella storia dei suoi abitanti, delle sue istituzioni politiche, sindacali e culturali tali esperienze hanno reso ricca l’esperienza collettiva dei nostri territori. L’Istituto storico di Modena dal 1950, anno della sua fondazione, si è sviluppato coltivando e promuovendo l’idea di società nata dai valori fondanti della Resistenza. Da allora è diventato sempre più inclusivo, accogliendo, valorizzando e raccontando non solo le vicende della Lotta di Liberazione, ma costruendo relazioni costruttive con i soggetti politici, culturali e istituzionali del territorio sia per raccoglierne i patrimoni sia per progettare attività in grado di annodare il filo rosso che lega profondamente il nostro passato alle contingenze attuali. Inclusivo, però – conclude la Presidente – anche per il grande rilievo attribuito dall’Istituto ai giovani, non soggetti passivi meri destinatari della propria proposta culturale, ma protagonisti del racconto; punto di vista dell’oggi verso il passato ed orizzonte futuro nel quale muoversi”.

Basta visitare il sito web ufficiale dell’Istituto – http://www.istitutostorico.com/ – per rendersi conto della vivacità e della profondità dell’azione di questa istituzione, che continua a progettare ed a rinnovarsi, per mantenere alta l’attenzione del pubblico su quei valori dai quali è appunto nato e dei quali va fieramente orgoglioso.

“La nostra ricerca storia è praticata da professionisti non solo preparatissimi – aggiunge la Presidente Lanzotti – ma anche capaci di coinvolgere un pubblico sempre nuovo, di parlare a persone di diversissime fasce d’età, dai docenti delle nostre scuole fino ai loro alunni più piccoli. I viaggi e gli itinerari della Memoria, ad esempio, sono tra le più seguite e sentite iniziative didattiche promosse dall’Istituto Storico in questi anni: gli Itinerari sono visite guidate nel centro urbano di Modena sui luoghi di memoria della Seconda guerra mondiale, percorsi che promuovono l’educazione dei ragazzi alla conoscenza degli spazi che sono stati teatro di guerra e stimolano una maggiore consapevolezza del nostro passato. I Viaggi della Memoria, realizzati grazie ad un Protocollo d’intesa con l’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna, rivolti  a studenti ed insegnanti, hanno invece portato le scuole sui luoghi dove è nata l’Europa a partire dalla Seconda guerra mondiale; nelle zone di confine (il sud della Francia, il confine orientale italiano e quello che separa la Francia dalla Germania) con l’obiettivo di lavorare sulle memorie complesse e sui processi di cittadinanza. In quest’ottica negli ultimi anni a queste proposte si sono aggiunti i viaggi verso i paesi della ex Jugoslavia per approfondire le guerre recenti degli anni Novanta e una riflessione più generale sulla dimensione europea contemporanea. Iniziative – conclude Daniela Lanzotti – che l’Istituto spera di poter riproporre una volta superata l’emergenza Covid”.

L’importanza del 70° anniversario della fondazione verrà sottolineata da una serie di eventi e nuove iniziative tese a consolidare la visibilità e la presenza dell’Istituto nella società attuale ed anche far capire quali e quanti siano i campi d’azione e di interesse dell’Istituto.

    70 anni | 70 eventi: la storia dell’Istituto storico in pillole

70 anni 70 eventi è il racconto in pillole dell’attività svolta dall’Istituto in provincia di Modena da settant’anni ad oggi. Una storia che parla di migliaia di iniziative o attività rivolte sia al pubblico che alla scuola; di decine e decine di libri, della conservazione della memoria della società civile.

Il documento, disponibile on line sul sito dell’Istituto, ha selezionato, proponendole in ordine cronologico, le 70 iniziative più rilevanti realizzate nel corso di tutti questi anni dell’attività. In modo sinottico permette ai visitatori di cogliere la dimensione delle attività svolte ed il ruolo svolto dall’Istituto nella società modenese dagli anni Cinquanta ad oggi.

Le iniziative pensate specificamente in occasione del 70° anniversario sono quelle che è stato possibile mantenere in seguito all’entrata in vigore delle nuove misure antiCovid, ma accanto a queste continueranno a svolgersi live on line tutte le conferenze e le iniziative già in programma: tra queste quelle del ciclo Rivoluzioni ed il corso di aggiornamento per docenti: Lo sport e la storia del 900 che prenderà il via il prossimo 11 dicembre.

CAMPAGNA DI ASSOCIAZIONE

Essendo un ente senza scopo di lucro, da sempre l’Istituto pone particolare attenzione alle campagne di adesione; esso vive infatti grazie al sostegno degli enti locali e dei propri soci. Aderire significa dare un concreto aiuto allo sviluppo dei progetti dell’istituto, ma nella consapevolezza di sostenere e condividere un progetto culturale che mette al centro del proprio sviluppo il rapporto tra storia, memoria ed identità territoriale e di entrare a far parte di una delle più importanti istituzioni culturali attive nella provincia.

E quest’anno la celebrazione del 70° anniversario della fondazione sarà sottolineata anche nella nuova campagna di adesione: ai soci ordinari verrà donato, all’atto dell’adesione un volume a scelta tra le proprie pubblicazioni, mentre ai soci sostenitori anche quaderni personalizzati per il 70° anniversario della fondazione.

Le quote di adesione vanno dai 15 euro dei soci ordinari ai 30 dei soci sostenitori che possono aderire versando sul conto UNICREDIT BANCA  IBAN: IT 13 M 02008 12907 000002923305 con causale “Quota associativa 2021”, ma sostenere l’istituto è sempre possibile anche destinando il proprio 5 per mille in sede di dichiarazione dei redditi.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]