Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
24 Maggio 2022

Benessere animale e progetti dedicati, l’impegno di Araer per il presente e il futuro della zootecnia

In occasione dell’assemblea annuale dell’Associazione regionale allevatori dell’Emilia Romagna (Araer), svoltasi online il 30 ottobre scorso alla presenza dei vertici dell’Associazione, Maurizio Garlappi presidente e Claudio Bovo direttore, oltre a quelli dell’Aia, Roberto Nocentini e Mauro Donda,  all’assessore regionale all’Agricoltura Alessio Mammi e alla Responsabile del servizio organizzazioni di mercato e sinergie di filiera della Regione Emilia Romagna, Roberta Chiarini, grande spazio è stato riservato a illustrare i progetti e le iniziative che Araer sta portando avanti. A iniziare dal Progetto Leo, previsto dal Piano di sviluppo rurale nazionale (Psrn), che nel corso del 2019 ha visto la sua piena applicazione.

Il Progetto, che pone l’Associazione italiana allevatori (Aia) a capofila del partneriato in cui sono coinvolti l’Istituto zooprofilattico sperimentale di Teramo, quello dell’Umbria, l’Istituto Spallanzani di Roma, l’Università di Piacenza, della Tuscia, di Palermo oltre a Consvapi e Bluarancio,  terminerà il 30 giugno 2023, ed è finalizzato alla raccolta in allevamento di nuovi dati e parametri che, pur operando come una sola,  alimenteranno tre banche dati dedicate rispettivamente alla sostenibilità ambientale  ed economica, alla sicurezza alimentare e al benessere animale permettendo la fruibilità dei dati  in forma aggregata.

“Si tratta di un progetto innovativo con una banca dati unica in Europa che, per il momento, raccoglierà solamente le informazioni di carattere nazionale – ha spiegato il presidente Maurizio Garlappi – reperite dai controllori di Araer in occasione dei controlli funzionali, legate agli aspetti riproduttivi/produttivi della mandria e a quelli strutturali e ambientali della stalla. Vorrei sottolineare la totale gratuità del Progetto per tutti gli allevatori che intendono aderire, ai quali quindi non è stato e non verrà chiesto alcun contributo”.

Con il Progetto Leo dunque, la sostenibilità ambientale e il benessere animale non restano confinati a un concetto scritto sulla carta, ma rispondono concretamente a una richiesta pressante che arriva dal consumatore, attento alla qualità di ciò che mangia ma sempre più sensibile alla tutela dell’ambiente e ai sistemi di allevamento da cui provengono i cibi che porta in tavola. “I dati raccolti attraverso il Progetto Leo – ha continuato Garlappi – insieme a quelli introdotti dall’Istituto zooprofilattico sperimentale di Brescia e dal veterinario aziendale saranno utilizzati anche da Classyfarm, la banca dati prevista dai Regolamenti europei in materia di sicurezza alimentare, il cui compito è quello di classificare gli allevamenti secondo una graduatoria di rischio in base alla quale il personale di controllo Asl stabilirà la frequenza annuale delle verifiche  da effettuare in azienda”.

La volontà di Araer, in questi ultimi anni, è stata anche quella di dare risposte “diverse” rispetto alle normali attività istituzionali per soddisfare le specifiche richieste giunte proprio dagli allevatori. Oltre alle Aste delle bovine nate e allevate all’interno del Comprensorio del Parmigiano Reggiano, giunte alla loro quinta edizione e sospese a causa della pandemia, l’Associazione ha affrontato concretamente le problematiche legate all’antibioticoresistenza e, ancora una volta, al benessere animale. “Temi sui quali continueremo a lavorare – ha sottolineato ancora Garlappi – e che già oggi trovano un ottimo riscontro nella certificazione Allevamenti del Benessere,  assegnata da un ente certificatore terzo agli allevamenti che hanno saputo rispettare i parametri previsti, avviata un paio di anni fa grazie all’accordo siglato con la Centrale del latte di Cesena (FC) a cui nel 2019 si è aggiunto quello sottoscritto da 8 caseifici di Piacenza. Non posso inoltre dimenticare il Protocollo d’Intesa siglato tra il Consorzio del Parmigiano Reggiano, Aia e Araer firmato il 27 settembre dello scorso anno, prima volta per un ente di tutela, riguardo la trasmissione di dati e informazioni di carattere zootecnico in forma aggregata, oltre alla realizzazione di un report contenente i parametri elaborati sul benessere animale per i quali è stata formalizzata e sottoscritta una liberatoria per ogni singolo allevamento”.

Infine l’attività di laboratorio, sempre capillare, che ai test diagnostici per la ricerca degli anticorpi della paratubercolosi e/o della neosporosi bovina, al test di gravidanza, al servizio analisi “rischio chetosi”, dai primi mesi del 2019 ha messo a disposizione degli associati il servizio microbiologico per l’identificazione degli agenti patogeni responsabili della mastite attraverso un esame colturale e il successivo, eventuale,  antibiogramma, un ulteriore importante servizio che ha previsto a monte la formazione del personale Araer per la corretta campionatura del latte da analizzare: le analisi effettuate nel corso del 2019  sono state diverse migliaia.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” De culpabili amore dell’esordiente mirandolese Filippo Reggiani
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Due parole sull'economia italiana
L’aumento dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari stanno gravando molto su imprese e famiglie.leggi tutto
Consigli di salute
Come raddrizzare i denti storti senza apparecchio
Sono uno dei problemi odontoiatrici più diffusi tra persone di ogni età. E non è solo una questione esteticaleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Le perfezioni di Vincenzo Latronico
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Per i diversamente abili dai 15 anni in su, ecco le iniziative estive di Anffass Mirandola
    Previsti sport, balli, canti e giochi: la sede principale delle attività sarà a Cavezzo. Sono previste uscite sul territorio e giornate in piscina.[...]
    Donne straniere a scuola di italiano a Medolla grazie alla Zerla
    Dal novembre 2021 a maggio 2022 ben 40 donne straniere hanno frequentato i quattro corsi proposti e gestiti dalla cooperativa sociale[...]
    A Cavezzo al posto dell'ex magazzino comunale nuovi spazi per lo sport
    Ci sarà la palestra della Boxe Cavezzo e qui la Polisportiva ha aperto la nuova sede.[...]

    Curiosità

    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    Si ripercorre la storia di Mirandola, attraverso i suoi luoghi più simbolici e conosciuti[...]
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    Il presidente della Repubblica è stato accolto con calore nel decimo anniversario del terremoto a Medolla e a Finale Emilia. Commosso l'ex presidente Errani. [...]
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    Un simbolo di rinascita che accompagna il ricco programma di iniziative per celebrare il Decennale: a Finale Emilia e in tutta la Bassa.[...]
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Una bella storia di imprenditoria giovanile quella della ventottenne modenese che poche ore dopo aver accantonato la lettera di ammissione alla Facoltà di Medicina, si è ritrovata Allieva della Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno[...]
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Il Tropical di Rovereto è stata negli anni '70 una delle balere più atpiche della Bassa dove al posto del liscio, si ballava la disco music.[...]
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Gli agenti della polizia locale di Mirandola sono ancora sul posto per i rilievi.[...]
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I lavori di restauro delle ceramiche sulla facciata della scuola di viale Tassoni, realizzate dallo scultore friulano Luciano Ceschia, dureranno per un mese[...]
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    È quanto emerge dalla rilevazione effettuata dal Ministero della Sanità e da quello dell’Innovazione tecnologica [...]
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Lo Stupido Hotel show è una vacanza-show in stile 'Grande fratello': dove non paghi l'albergo ma rinunci alla privacy.[...]
    • malaguti