Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Commissione Covid, il 20 novembre si parla di medicina territoriale

Le modalità con cui i sanitari che operano sul territorio affrontano il Coronavirus è il tema della seduta di venerdì 20 novembre della Commissione consiliare speciale “Per ripartire dopo il Covid”, in programma alle 18 in teleconferenza e intitolata “Covid-19 e medicina territoriale”. Durante l’incontro dell’organismo, che ha lo scopo di sostenere l’azione dell’Amministrazione nell’affrontare la crisi sanitaria, economica e sociale legata all’emergenza pandemica e alla necessità di contenerne la diffusione, interverranno in streaming quattro medici, che porteranno la propria esperienza professionale nel confronto quotidiano con l’emergenza sanitaria.

In particolare, Mauro Zennaro, presidente provinciale dell’Ordine dei medici e dirigente dell’unità operativa di Cardiologia dell’ospedale di Baggiovara, si occuperà di “Rapporto territorio ospedale e telemedicina”. Si intitola invece “Il medico di medicina generale tra Covid e ‘medicina in generale’. Richieste ed esigenze del paziente in era Covid ma non solo” l’intervento di Alessandra Romani, medico di base e consigliere della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg). Alfredo Ferrari, pediatra di libera scelta, coordinatore dell’Unità pediatrica di cure primarie (Upcp) dei pediatri del distretto di Vignola e segretario provinciale della Federazione italiana medici pediatri (Fimp), parlerà di “Covid e pediatria di famiglia a Modena”; mentre la relazione di Paola Piancone, medico delle Unità speciali di continuità assistenziale (Usca) nel distretto di Modena e Castelfranco Emilia, è incentrata sul tema “Usca a servizio della medicina del territorio”.

A seguire, i relatori potranno rispondere alle domande dei consiglieri comunali; all’incontro sono stati invitati anche i consiglieri dei Quartieri, con l’obiettivo di condividerne i contenuti.

Paola Aime, presidente della Commissione Covid, spiega che i servizi sanitari di base “costituiscono un punto di presidio fondamentale per contenere la pressione sugli ospedali e garantire, per chi ha un decorso non grave dell’infezione, le cure necessarie direttamente a casa. Il confronto con chi opera quotidianamente sul territorio permetterà di capire meglio punti critici e necessità di questi servizi. A maggior ragione in questo momento, in cui Modena sta registrando un numero di casi significativo, tra i più alti in Regione, l’attività della medicina di base risulta strategica e richiede il contributo e il supporto di tutta la comunità”.

Allargando il discorso, secondo Aime “la pandemia che stiamo affrontando è un evento straordinario che mette in crisi relazioni sociali, struttura economica, mobilità, sistema educativo e sistema sanitario. Questi argomenti sono stati affrontati da parte dell’organismo con l’aiuto di esperti, anche di livello internazionale”. L’obiettivo della Commissione, osserva la presidente, è infatti quello di “costruire momenti di dialogo, confronto e approfondimento utili alle istituzioni e alla collettività per affrontare una crisi pesante e in continua evoluzione, che ci costringe a misurarci con problemi nuovi e che possiamo superare solo collaborando tutti insieme. Anche per questo motivo, e per la prima volta nelle attività delle commissioni consiliari, sono invitati a seguire i lavori pure i consiglieri dei Quartiere, che possono partecipare da remoto. Inoltre, è stata aperta una casella di posta dedicata per raccogliere domande e osservazioni dei cittadini, attiva all’indirizzo commissionecovid@comune.modena.it”.

Tra i numerosi relatori che hanno preso parte alle sedute della Commissione Covid, che ha iniziato l’attività lo scorso giugno, compaiono il direttore del Dipartimento di Sanità pubblica dell’Ausl Davide Ferrari, la direttrice sanitaria dell’Ausl di Modena Silvana Borsari, il direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera-universitaria di Modena Luca Sircana, l’immunologo Andrea Cossarizza, l’infettivologa Cristina Mussini, la dirigente dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale Luciana Sinisi, la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Silvia Menabue e gli economisti Guido Caselli, Enrico Cancila e Claudio Mura.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]