Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Novi di Modena, interventi sul verde pubblico

NOVI DI MODENA – “A seguito dell’incontro con la cittadinanza su tali temi e della raccolta firme, presentata recentemente in comune, penso sia opportuno qualche chiarimento” spiega il Sindaco Enrico Diacci “ Innanzitutto gli eventuali tagli non sono di imminente previsione, sono in corso le procedure di gara per l’affidamento dei lavori che saranno realizzati solo a seguito di una perizia, non solo visiva ma anche laboratoriale, svolta da un tecnico specialista, che inizierà nelle prossime settimane. Questo studio non è rivolto solo ai platani di viale XXII Aprile ma comprende tutte quelle aree verdi che sono considerate a rischio, non solo a Novi ma anche a Rovereto e S.Antonio. Una volta raccolti gli esiti complessivi avremo una fotografia chiara, che ci consentirà di avere un quadro più definito della situazione. Per la Giunta è sempre stato sottinteso che tali risultati andassero condivisi con i cittadini, in particolar modo con quelli delle vie interessate, come, del resto, fatto finora”.

“Nessuno della Giunta odia le piante e prova piacere nello sradicarle, anzi è un’azione che, se necessaria, prenderemo con molta gravità ma che trova fondamento, soprattutto a seguito del collasso di un platano di 25 metri avvenuto il 25 settembre, in viale G. Di Vittorio, nella necessità di avere aree verdi più sicure” spiega l’Assessore all’Ambiente Susanna Bacchelli.
Nello specifico del viale XXII Aprile, oggetto della raccolta firme, la sostituzione degli alberi consiste in un primo passo per la riqualificazione della via, non solo dal punto di vista del verde ma anche da quello del manto stradale e degli arredi urbani. Tale opera di sostituzione è stata approvata dalla giunta in data 22 ottobre a seguito dell’esito positivo dell’assemblea tenuta con i cittadini frontisti e associazioni del giorno prima. Un intervento molto importante, data la grande frequentazione della via dovuta alla vicinanza delle scuole. Ad ogni modo, anche per viale XXII Aprile, i lavori di sostituzione non sono di imminente partenza poiché, anche per questi alberi, si attenderà l’esito dello studio specialistico.
Siamo in grado di dimostrare che gli interventi previsti non sono così deleteri come riportato da chi ne è contrario e che, giustamente, esprime la propria opinione. Qualità dell’aria, sicurezza, preservazione della rete dei sottoservizi sono tutti aspetti su cui abbiamo riflettuto a lungo col tecnico incaricato.
Siamo in grado perciò di affermare che non ci sarà alcun abbassamento della qualità dell’aria poiché le nuove piante, anche se più piccole, essendo più giovani ne consentiranno un ricambio maggiore rispetto a quello presente ora.
La scelta della specie della Parrotia Persica trova fondamento nella sua capacità ad adattarsi al nostro clima, al tipo di radici estese e non profonde che consentono una crescita controllata, un’ombreggiatura adeguata e il minor impatto possibile sulla già provata rete dei sottoservizi.
Ricordiamo infine che il platano, collassato sotto la sollecitazione di un vento di non particolare intensità, non è stato sradicato ma ha subito lo spezzamento del tronco all’altezza di circa quattro metri senza che, da un’analisi esterna, ci fossero segnali che facessero pensare ad uno stato di debolezza così avanzato. Questo è accaduto a causa dell’opera di alcuni funghi che, da decenni, stanno assediando i nostri platani a causa delle numerose capitozzature subite.
“Detto tutto ciò, è nostra ferma intenzione proseguire con il lavoro di confronto con i cittadini, soprattutto con quelli che hanno mostrato particolare interesse” conclude il Sindaco Diacci “Con l’intento di rispettare e ascoltare le loro istanze e con la speranza che anche loro facciano lo stesso con noi. Dico questo perché dal punto di vista di un cittadino potrebbe essere fondato un intervento che, con particolari metodi di potatura a grande altezza, consentisse ai platani di tirare avanti ancora qualche anno. Sicuramente lo verificheremo con il nostro tecnico. Intanto aspettiamo i dati e poi faremo tutte le valutazioni del caso, confrontandoci con la cittadinanza. Concordo nel passaggio, sollecitato dai cittadini che hanno firmato la petizione, dove si specifica che viale XXII Aprile non è solo dei residenti ma è un patrimonio di tutta la comunità. Proprio per questo, pensando ad un simile progetto di riqualificazione, abbiamo lanciato uno sguardo verso il futuro, tenendo conto del fatto che gli alberi piantati, anche se piccoli, crescono”.
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]