Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
21 Settembre 2021

Aggiornamento dell’Acceleratore Lineare di Carpi grazie alla donazione di Associazione Malati Oncologici

Entro gennaio 2021 verrà aggiornato l’Acceleratore Lineare della Radioterapia di Carpi grazie all’impegno significativo di Azienda USL e Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena- sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista operativo con il coinvolgimento del Servizio Unico di ingegneria Clinica e Fisica Medica AOU – e di AMO (Associazione Malati Oncologici di Carpi) che ha dato un importantissimo supporto al progetto, fin dal suo inizio e con un contributo economico dilazionato su 3 anni.

L’aggiornamento dell’acceleratore lineare consentirà di eseguire trattamenti più precisi e sicuri. Da inizio febbraio saranno possibili quasi tutti i trattamenti radioterapici, rinforzando ulteriormente la radioterapia in Provincia.

Questo dono – commenta il prof. Frank Lohr, Direttore della Radioterapia – giunto a Natale di un anno difficile ha un significato a mio avviso ancora più forte. A mio nome e di tutta la equipe che dirigo auguro a tutti, “nei limiti del possibile”, buone e tranquille feste. Da più di un secolo, la Radioterapia ricopre un ruolo importante nel trattamento oncologico. Insieme alla Chirurgia, infatti, assicura un massimo controllo locale della maggior parte delle malattie oncologiche, sia in pazienti con una malattia localmente limitata ma anche in pazienti dove la malattia si trova anche a distanzaL’evoluzione tecnologica in questa materia ha un respiro decennale e ha lo scopo di assicurarci un controllo sempre più efficacie della malattia grazie alla sinergia tra cure radioterapiche, chirurgia e nuovi farmaci. Questo miglioramento richiede interventi locali per controllare manifestazioni di malattia che dall’inizio della terapia non rispondono o non rispondono più a tali farmaci dopo un periodo iniziale. Più che mai, questi interventi devono quindi essere sia efficaci, sia di minima invasività

“L’upgrade dell’acceleratore lineare di Carpi”, commenta il ing. Marco Martignon del Servizio Unico Ingegneria Clinica, “consente di allineare l’apparecchiatura in uso ai più recenti standard tecnologici presenti sul mercato mediante l’utilizzo di tecniche avanzate come VMAT, IGRT, Radiochirurgia e l’implementazione di CBCT (Cone Beam CT) negli approcci più complessi per ridurre gli effetti collaterali, come per esempio quelli cardiaci nel trattamento del cancro della mammella, dove sistemi computerizzati che controllano il respiro (Surface Tracking) delle pazienti riescono a minimizzare l’esposizione cardiaca. L’acceleratore così aggiornato consentirà inoltre l’intercambiabilità delle altre tecnologie in uso presso Ospedale Policlinico di Modena grazie anche alla possibilità di uniformare e distribuire i piani di trattamento data dal rinnovato TPS (Treatment Planning System) di recente implementazione da parte dell’Azienda Ospedaliero Universitaria”

La Radioterapia Oncologica può contare su 5 acceleratori lineari (4 a Modena e 1 a Carpi) e serve l’intera provincia. Oggi, la Radioterapia Oncologica esegue circa 2000 trattamenti all’anno, e 200-300 prestazioni individuali al giorno, di questi circa il 20% viene svolto a Carpi.

“Condivido quanto dichiarato dal Collega Frank Lohr”, commenta Dr. Fabrizio Artioli Direttore U.O. Medicina Oncologica Area Nord,  AUSL di Modena. “Oggi il tumore si combatte utilizzando in modo coordinato le tre armi principali  che abbiamo: Chirurgia, Radioterapia, Farmaci. La ricerca è andata avanti in tutti e tre i settori, oggi abbiamo famaci sempre più “personalizzati” e che mirano al bersaglio che guida il tumore nella sua crescita. così come la Radioterapia ha creato strumenti di altissima precisone che colpiscono il target, risparmiando al massimo i tessuti sani, quindi anche qui “terapia personalizzata”. Associare i due trattamenti, insieme alla chirurgia, in molte patologie tumorali è diventato il “gold standard”. Grazie all’aggiornamento dell’acceleratore di Carpi (Servizio afferente alla Radioterapia di Modena) , merito delle due Aziende Sanitarie (AUSL e AOU), a cui si è aggiunto il contributo di AMO Carpi (Associazione Malati Oncologici),  sarà possibile trattare al meglio, in modo coordinato e in tempi ottimali i nostri pazienti, per risultati sempre migliori e una attenzione particolare alla Qualità di Vita. Grazie di cuore a tutti quelli che “hanno consentito di fare l’impresa” e Buon Natale”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Centro anziani, riprende l'attività in presenza a Camposanto
    Commenta la sindaca: "Sappiamo tutti quanto questi eventi siano utili per aggregare, a miglioramento della vita ed a smantellamento della solitudine, amplificata anche dalla pandemia"[...]
    Bomporto, la biblioteca Tolkien "si rifà il look"
    Nuove proposte artistiche e iniziative culturali, scelte attraverso una procedura a evidenza pubblica, da Enti del Terzo Settore, cooperative e ditte specializzate.[...]

    Curiosità

    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]