Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Alessandro di Bona: “Nonantola paese ferito ma solidale. Reagisce ma necessita di certezze per ripartire”

Nota stampa del Gruppo Consigliare Nonantola Progetto 2030:

Sono giorni difficili, duri e complicati per molti nostri concittadini. Alle difficoltà legate al Covid-19,  che non ci dà tregua, si è aggiunta un’alluvione che, per fortuna senza vittime, ha lasciato mezzo  paese sotto l’acqua e il fango, mettendo in grave difficoltà cittadini, famiglie, attività commerciali,  artigianali e industriali, due farmacie, alcuni importanti negozi per il rifornimento alimentare, per  non parlare delle nostre scuole e di alcuni importanti servizi culturali come la biblioteca e la scuola  di musica. Un quadro pesante da diversi punti di vista: economico, materiale, fisico e psicologico.  Ad emergenza superata saremo intransigenti nella ricerca e nell’individuazione di eventuali errori  e sottovalutazioni che si fossero manifestati ad ogni livello di competenza e di responsabilità. 

In questo momento però deve prevalere il senso civico, la coesione, lo spirito di servizio verso il  nostro paese e i suoi cittadini oggi in grave difficoltà. Per questo, oltre a essere presenti  individualmente come cittadini all’interno delle organizzazioni di volontariato, come gruppo politico  Nonantola Progetto 2030 vogliamo ringraziare tutti coloro che a vario titolo si sono subito attivati  nella fase acuta dell’emergenza, senza risparmiare energie, a partire dalla Protezione Civile, a chi ha  la responsabilità di amministrarci, ai vigili del fuoco, alle forze dell’ordine, ai dipendenti del Comune  e delle società partecipate, fino a quella splendida realtà del volontariato locale che attraverso il  coordinamento della Consulta del Volontariato si è messa a disposizione della collettività. 

La mattina del 6 dicembre verso le sei di mattina, quando il livello idrometrico del Panaro era ancora  in zona arancione, quindi ben al di sotto della quota arginale, si è aperta una falla nell’argine destro  all’altezza del Valentino, in prossimità di una zona dove il 19 gennaio 2014 si produsse una falla  simile, allora per fortuna senza gravi conseguenze. Questa volta la falla si è rapidamente allargata e solo grazie gli interventi del personale di AIPO (l’agenzia interregionale che si occupa della  manutenzione dell’intero bacino idrografico del fiume Po) in tarda mattinata la falla è stata  dapprima contenuta e poi fermata. L’acqua fuoriuscita ha prima scavalcato la via Imperiale e poi ha  seguito il suo inesorabile cammino verso il punto più basso del nostro territorio (il Torrazzuolo, in Partecipanza), passando verso le ore 15 per Nonantola e Gazzate e qualche ora più tardi per Casette. Subito dopo l’apertura della falla è partita l’allerta alla popolazione, che tuttavia nelle sette-dieci ore  che hanno preceduto l’arrivo dell’acqua in paese, non ha, a nostro avviso, avuto l’effetto di far  percepire ai cittadini l’arrivo di un’alluvione di quell’entità. Poi, nelle giornate successive all’alluvione  la comunicazione fra istituzioni e cittadini si è realizzata prevalentemente via social (Facebook,  Whatsapp) generando in qualche caso confusione soprattutto a causa della mancanza di un luogo  istituzionale (per esempio il sito web del Comune o pagine specificatamente deputate alla  comunicazione ufficiale) ove reperire informazioni immediate e sicure. Sarà necessario verificare se  si sia evidenziata la necessità di organizzare l’informazione in modo più efficace attivando strumenti  diversi. Ne riparleremo ad emergenza finita avanzando proposte in tal senso.

Sul versante istituzionale la Regione ha giustamente deciso di istituire una commissione di  inchiesta per individuare cause e responsabilità di quanto è accaduto e sta preparando le  ordinanze per i rimborsi a cittadini e imprese. Come Nonantola Progetto 2030 riteniamo che  Nonantola debba ufficialmente entrare a far parte di quella commissione e che i rimborsi debbano  riguardare tutti i beni, sia mobili che immobili, danneggiati dall’alluvione. 

Riteniamo inoltre che la nostra Amministrazione comunale debba agire fin da subito per: 1)  organizzare momenti informativi pubblici in presenza o in streaming con Regione e Provincia per  l’analisi della situazione; 2) attrezzare la struttura tecnica comunale per la gestione amministrativa  delle pratiche di rimborso, attraverso il potenziamento dell’Ufficio Tecnico, chiedendo supporto ai  Comuni dell’Unione del Sorbara o attraverso l’assunzione di personale a tempo determinato con il  supporto della Regione; 3) favorire un’azione coordinata fra l’Amministrazione e le associazioni di  cittadini per facilitare le pratiche dei rimborsi; 4) agire subito anche in sede locale per anticipare aiuti  alle persone, alle famiglie, alle attività economiche che si trovino in difficoltà a ripartire; 5) mettere  in campo tutte le azioni possibili per riaprire in sicurezza le scuole danneggiate dall’alluvione già dal 7  gennaio, anche adottando misure provvisorie in sostituzione degli impianti danneggiati. 

Ciò che è accaduto ci rende ancora più convinti della necessità di dotarci finalmente di uno  strumento di pianificazione urbanistica per la gestione corretta del nostro fragile territorio, che  metta al centro il consumo zero di suolo. Un piano urbanistico che dovrà necessariamente  coordinarsi con un piano per la gestione delle emergenze e che indichi, anche sulla base  dell’esperienza, come agire efficacemente nelle ore successive all’emergenza. 

Infine, mentre invitiamo i cittadini ad aderire alla raccolta fondi promossa dall’Amministrazione  comunale, chiediamo che l’Amministrazione indichi con chiarezza la destinazione dei fondi che  verranno raccolti, definendo progetti il più possibile condivisi. Inoltre chiediamo che in questa  drammatica situazione, tutto il Consiglio comunale sia costantemente coinvolto  nell’organizzazione delle fasi post-alluvione. 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]

    Curiosità

    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Per restare aggiornati sulle notizie, le celebrazioni e le attività della comunità parrocchiale[...]
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    È consigliabile ridurre al minimo la presenza delle zanzare all’interno degli ambienti utilizzando zanzariere e condizionatori. Si possono usare anche apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine e zampironi, ma sempre con le finestre aperte.[...]
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Presentazione del volume "Il Palazzo Abbaziale di Nonantola. Documenti sulle trasformazioni dell'edificio 1227-1965" pubblicato dall'Archivio Abbaziale e dal Centro Studi Storici Nonantolani[...]
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Lo mostra uno studio guidato da ricercatori dell'Università di Bologna, pubblicato sulla rivista Current BiologyCurrent Biology[...]
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Il cantante di origini albanesi ha pubblicato venerdì 7 maggio il video del singolo "Uno"[...]
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Nel weekend 14-16 maggio al debutto della nuova stagione della EuroNascar ci sarà un team fondato nella Bassa dall'imprenditore Francesco Vignali e dal pilota Pierluigi Veronesi[...]
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Per festeggiare la Giornata, che si celebra il 5 maggio, le ostetriche di Mirandola hanno lasciato spazio ai messaggi delle mamme che hanno assistito[...]
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Per la giovane campionessa arrivano, via social, i complimenti del sindaco di Bomporto, Angelo Giovannini[...]
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Simonetta Calzolari ricorda il generale ed imperatore a 200 anni da quel 5 maggio 1821 in cui perse la vita[...]
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Razzo cinese in caduta libera verso la Terra: dove potrebbe atterrare?
    Secondo gli esperti, la caduta dei frammenti dello stadio del razzo dovrebbe avvenire in una fascia che comprende l'Italia centrale e meridionale[...]