Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Unione Sorbara, Centrosinistra: “Incentivare occupazione femminile”

È stato approvato con 21 voti a favore e tre astenuti l’ordine del giorno presentato dal Gruppo Centrosinistra per l’Unione scritto insieme al gruppo delle Donne Democratiche dell’Unione del Sorbara in occasione della Giornata internazionale contro la violenza di genere «Per un orientamento all’impatto di genere delle politiche del territorio e un utilizzo efficace delle risorse del Recovery Fund». Ecco la nota del Gruppo:

“La violenza sulle donne si combatte con azioni olistiche e integrate su tutto il territorio, ampliando la rete antiviolenza territoriale, puntando sull’occupazione femminile quale strumento di liberazione, autonomia e autodeterminazione; promuovendo un cambiamento culturale attraverso l’adozione di un linguaggio di genere non discriminante, e percorsi di educazione e formazione per giovani e adulti; agendo sull’organizzazione dei tempi di vita e i tempi del territorio ripensando all’organizzazione dei servizi, del sociale, dei trasporti attivando un meccanismo di valutazione dell’impatto di genere su tutte le scelte future. I numeri parlano chiaro: da maggio a settembre 2020 c’è stato un aumento del processo di femminilizzazione della povertà, tant’è che le donne che hanno chiesto aiuto a livello nazionale sono state il 54,4%; rispetto agli stessi mesi del 2019 si è registrato il 75% delle chiamate in più al 1522, numero nazionale antiviolenza e stalking; il tasso di occupazione femminile si è rivelato pari al 49%, con stipendi medi pari solo al 59,5% di quello degli uomini; infine il 73% delle persone che si sono dimesse volontariamente sono state donne, giovani, impossibilitate a conciliare lavoro di cura e occupazione. Questi dati devono farci riflettere, soprattutto ora che stiamo vivendo una seconda ondata di pandemia, perché la mancanza di sicurezza economica e di autonomia espone le donne ancora di più al rischio della violenza oltre a impedirne l’uscita da situazioni di violenza.

Pertanto con questo odg abbiamo invitato la Giunta di Unione a porre l’attenzione al fenomeno della violenza sulle donne adottando un approccio olistico e integrato: in primis rimettendo al centro l’occupazione delle donne, strumento imprescindibile di liberazione, autonomia, anche promuovendo sul territorio percorsi di alfabetizzazione finanziaria, digitale e imprenditoriale; secondo, investendo e promuovendo percorsi di educazione al genere e alle differenze, alla non violenza e di alfabetizzazione all’emotività sia per giovani che adulti; terzo, consolidando ed espandendo la rete antiviolenza locale investendo sui servizi di prossimità e la mediazione culturale in considerazione della complessità e diversity del territorio. Si è quindi impegnata la Giunta a destinare il 50% dei fondi provenienti dal Recovery Fund all’occupazione e alla promozione dei diritti delle donne e politiche di parità, in linea con la strategia per l’uguaglianza di genere della Commissione europea; ad adottare un linguaggio di genere non discriminante in tutti gli atti e gli ambiti della Pubblica amministrazione; ad avviare un meccanismo ex ante di valutazione dell’impatto di genere in tutte le scelte future del territorio, nella lettura della realtà e nella pianificazione di soluzioni, ripensando all’organizzazione della scuola, del sociale, dei trasporti, dei servizi e a un diverso rapporto tra i tempi della vita e i tempi del territorio. Si provvederà pertanto ad ampliare il «tavolo interistituzionale per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere» a tutto il territorio dell’Unione, trasformandolo e regolamentandolo nel «tavolo interistituzionale per la prevenzione il contrasto della violenza di genere e la promozione delle pari opportunità» dove aprire fin da subito una discussione per l’individuazione di progetti e soluzioni e misure da adottare in questa direzione, per una risposta pubblica che dovrà essere inclusiva, paritaria, plurale, multiculturale, attenta alle diversità tutte e non più fondata su un modello neutro e singolo di uomo (generalmente maschio, bianco, sano ed eterosessuale). Un ordine del giorno, a detta di diversi Consiglieri, molto coraggioso e che mette nel programma di Unione ancora maggior attenzione nelle politiche di genere”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca, nell'immaginario, è il posto che i libri li salva, non che li dà via. Abbiamo voluto capire di più su questa scelta intervistando Luca Verri, responsabile della biblioteca di Bomporto.[...]