Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
22 Settembre 2021

Unimore si unisce agli appelli per la scarcerazione di Patrick Zaki

MODENA – L’Università di Modena e Reggio Emilia si unisce agli appelli ed alle iniziative adottate in sede nazionale e locale per la pronta scarcerazione dello studente e ricercatore dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna Patrick George Zaki aderendo alle numerose iniziative intraprese da Amensty Internazional, CRUI e Comune di Reggio Emilia.

“Il 7 gennaio per la comunità copta dell’Egitto, cui appartiene lo studente e ricercatore dell’Università Alma Mater Studiorum di Bologna Patrick George Zaki, cade la festività del Natale. In questo giorno il nostro pensiero non può non correre a questo giovane, attivista per i diritti umani, ingiustamente detenuto nel carcere di Tora in custodia cautelare da 11 mesi dalle autorità egiziane che, attraverso discutibili e sorprendenti decisioni del Tribunale del Cairo, continuano a respingere le richieste elevate da tanta parte della comunità internazionale, dall’Università di Bologna, dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), da Amnesty International di Modena e di Reggio Emilia e dal Comune di Reggio Emilia per una sua pronta scarcerazione, affinché gli sia concesso “di attendere – come auspicato dalla CRUI – il processo a casa con la propria famiglia, luogo in cui riprendersi dalle sofferenze psicologiche dovute ai lunghi mesi di detenzione”.

È davvero triste, oltre che inaccettabile sul piano morale e politico, che in Egitto – come già accaduto per il ricercatore italiano Giulio Regeni – si continuino a perseguire reati di opinione e siano calpestate quotidianamente le tutele di quanti operano per la salvaguardia dei diritti umani, rifiutando – come sollecitato da Amnesty International – l’apertura di un’indagine indipendente sulle torture che egli ha subito dopo il suo arresto avvenuto il 7 febbraio scorso. L’Università di Modena e Reggio Emilia, che condivide gli appelli e le preoccupazioni per la salute del giovane Patrick George Zaki, giudica intollerabile il protrarsi della situazione che riguarda questo giovane e si adopererà, in tutte le sedi, e in accordo con la CRUI e l’Università di Bologna, per tenere accesa l’attenzione sulla sua sorte, auspicando che presto ottenga la libertà e possa tornare ai suoi studi. La Conferenza dei Rettori – si legge in un comunicato diffuso all’indomani della ennesima sentenza del Tribunale del Cairo a lui sfavorevole, che rilancia la petizione della rete Scholars at Risk (SAR) e di Amnesty International – è “seriamente preoccupata per la decisione adottata dal tribunale egiziano il 7 dicembre 2020 di prolungare la custodia cautelare di altri 45 giorni, e sente un forte senso di responsabilità nei confronti degli studenti che portano avanti i loro progetti di ricerca con entusiasmo e impegno”.

Nella lettera della CRUI si sottolinea inoltre che Zaki “soffre di asma ed è particolarmente a rischio in caso di esposizione al COVID-19 nel carcere di Tora” e si ricorda che lo studente ha recentemente comunicato “di avere gravi dolori alla schiena e che la sua salute mentale sta peggiorando”. Unimore nel fare propria l’indignazione della comunità accademica per questo stato di cose, come già avvenuto con l’adesione e la partecipazione ai presidi nelle piazze di Modena e Reggio Emilia del febbraio 2020, con l’adozione della mozione dell’Università di Bologna da parte del Senato Accademico nel marzo 2020 e con la dichiarazione pubblica di rinnovo della solidarietà dello scorso mese di agosto, dichiara fin da ora di aderire a tutte le iniziative che verranno promosse per giungere ad un epilogo favorevole della vicenda che riguarda Patrick George Zaki”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchNuovo Pronto Soccorso di Mirandola, intervista al dottor Stefano Toscani
    • WatchFinale Emilia, saluto del consiglio comunale al luogotenente Cappello
    • WatchLa Bike Map delle Ciclovie nella Bassa Modenese

    La buona notizia

    Centro anziani, riprende l'attività in presenza a Camposanto
    Commenta la sindaca: "Sappiamo tutti quanto questi eventi siano utili per aggregare, a miglioramento della vita ed a smantellamento della solitudine, amplificata anche dalla pandemia"[...]
    Bomporto, la biblioteca Tolkien "si rifà il look"
    Nuove proposte artistiche e iniziative culturali, scelte attraverso una procedura a evidenza pubblica, da Enti del Terzo Settore, cooperative e ditte specializzate.[...]

    Curiosità

    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]