Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
01 Agosto 2021- Aggiornato alle 03:36

Trovata a Modena una nuova strategia per individuare precocemente la trasformazione in leucemia acuta in pazienti con Mielofibrosi primaria

Ricercatrici e ricercatori del Centro di Medicina Rigenerativa “Stefano Ferrari” di Unimore coordinati dalla professoressa Rossella Manfredini, in collaborazione con il gruppo del professor Matteo della Porta dell’Università Humanitas di Milano, hanno identificato una nuova strategia per individuare precocemente la trasformazione in leucemia acuta in pazienti con mielofibrosi primaria. I risultati dello studio, sostenuto da AIRC, sono pubblicati sulla rivista internazionale Precision Oncology del gruppo Nature.

La mielofibrosi è un tumore che colpisce le cellule staminali del sangue per la quale non esiste una cura definitiva. C’è quindi l’esigenza di sviluppare nuove terapie, che possono essere ricercate studiando i meccanismi attraverso i quali la malattia insorge e a volte progredisce in leucemia acuta, portando rapidamente alla morte del paziente. Una nuova strategia per individuare precocemente la trasformazione della mielofibrosi in leucemia acuta arriva dai ricercatori e dalle ricercatrici del Centro di Medicina Rigenerativa “Stefano Ferrari” di Unimore, in collaborazione con il gruppo di lavoro del professor Matteo Della Porta dell’Università Humanitas di Milano.

Lo studio, il primo pubblicato su questo argomento da ricercatori italiani, su Precision Oncology del gruppo Nature (a livello mondiale sono usciti infatti solo altri due lavori) ha permesso di analizzare la complessità delle cellule tumorali alla base della progressione di malattia nella mielofibrosi. La ricerca, sostenuta da Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, è coordinata dalla professoressa Rossella Manfredini, responsabile del programma di Genomica e Trascrittomica del Centro di Medicina Rigenerativa “Stefano Ferrari” del Dipartimento di Scienza della Vita di Unimore.

“L’evoluzione delle neoplasie mieloproliferative a leucemia acuta è il risultato dell’aumento graduale dell’accumulo di mutazioni del DNA che caratterizza le cellule tumorali. Predire come progredirà il tumore, individuando precocemente cellule leucemiche nel paziente, è fondamentale per definire la prognosi della malattia e stabilire la migliore cura per il paziente – spiega la professoressa Rossella ManfrediniPer questo studio abbiamo adottato le nuovissime tecniche di studio delle mutazioni del DNA e degli RNA messaggeri su singola cellula che si sono recentemente dimostrate essenziali anche per la comprensione della grande varietà all’interno della popolazione di cellule staminali di questi pazienti”.

Ricostruire il profilo delle mutazioni della popolazione tumorale staminale e come questa popolazione si diversifica nel tempo ed evolve, ci consente di comprendere i meccanismi molecolari alla base dell’insorgenza e della progressione della malattia”, afferma la dottoressa Sandra Parenti, coautrice dell’articolo.

Questo nuovo approccio su singola cellula – spiega la dottoressa Selene Mallia, che ha collaborato alla ricerca – si è dimostrato un potente strumento per comprendere nei dettagli come cambiano le combinazioni di mutazioni durante l’evoluzione della malattia e individuare possibili varianti genetiche non identificate dai comuni strumenti diagnostici”.

In particolare – illustra la dottoressa Chiara Carretta, anch’essa collaboratrice dello studio – mutazioni a carico del gene FLT3, individuate precocemente, possono indicare il probabile decorso maligno della mielofibrosi verso una forma di leucemia mieloide acuta”.

L’analisi del profilo dei geni espressi dalle cellule staminali neoplastiche – spiega il Dott. Sebastiano Rontauroli, coautore dell’articolo – attraverso l’analisi a singola cellula ha consentito di identificare l’alterazione di molti processi che permettono alle cellule tumorali di nascondersi dal sistema immunitario e far progredire la malattia”.

Una conoscenza più approfondita delle caratteristiche cliniche e molecolari dei pazienti affetti da mielofibrosi – conclude la Prof.ssa Rossella Manfredini – permetterà una prognosi più accurata e renderà possibile l’identificazione di nuovi bersagli per lo sviluppo di cure mirate per uno specifico paziente nell’ottica di una medicina di precisione”.

Rossella Manfredini

Laureata nel 1988 in Scienze Biologiche all’Università di Modena con la votazione 110/110 e summa cum laude, nel 1994 ha conseguito il Dottorato in Ematologia Sperimentale e nel 1996 la Specializzazione in Biochimica e Chimica Clinica Assegnataria di Borse di studio AIRC e della Lega Italiana Lotta contro i Tumori, ha svolto attività di Post doc alla Temple University di Philadelphia (USA), ottenendo nel 1998 il Brevetto USA per “Utilizzo di oligonucleotidi AS c-fes e ATRA nelle Leucemie di tipo M3”. Dal 2013 è Professore Ordinario di Biologia Applicata al Dipartimento di Scienze della Vita UNIMORE. È autrice di 95 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali ad alto impatto. Si occupa da più di trent’anni della biologia delle cellule staminali, normali e patologiche, con particolare riferimento ai meccanismi molecolari che stanno alla base dei processi di self-renewal, proliferazione e differenziamento. I suoi principali temi di ricerca sono: caratterizzazione molecolare e funzionale di cellule staminali emopoietiche normali e leucemiche, studio dell’eterogeneità clonale del comparto staminale in malattie mieloproliferative croniche, individuazione di sottopopolazioni di cellule staminali leucemiche in malattie mieloproliferative croniche.

Il Centro di Medicina Rigenerativa “Stefano Ferrari” di Unimore è un centro di eccellenza nel panorama della ricerca internazionale sulla caratterizzazione delle cellule staminali epiteliali e sulla loro applicazione clinica in terapia cellulare e terapia genica, grazie anche alla dotazione di strumentazione assolutamente all’avanguardia e all’accurato lavoro di adeguamento alle normative europee in materia di certificazione GMP (Good Manufacturing Practice). Il CMR ospita anche il Centro Interdipartimentale Cellule Staminali e Medicina Rigenerativa.

Da sx sono presenti: Rossella Manfredini, Sandra Parenti, Selene Mallia, Sebastiano Rontauroli e Chiara Carretta

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]
    Medolla, riaperta al traffico via Galeazza
    Era stata chiusa nel marzo scorso[...]
    Scienza e robotica l'Uaar finanzia i progetti per le scuole
    L'idea è di far partire con un entusiasmante insegnamento alternativo alle ore di religione già dal prossimo anno scolastico.[...]

    Curiosità

    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Il brano, prodotto al Take Away Studios di Modena è un mix perfetto tra pop e reggaeton dalle sonorità latino-americane in grado di scaldare ulteriormente l'estate 2021[...]
    Registratore di cassa pieno di denaro abbandonato in strada: si cerca il proprietario
    Registratore di cassa pieno di denaro abbandonato in strada: si cerca il proprietario
    Per la restituzione l’esercente, a cui è stato rubato, si può presentare al Comando di Polizia Locale[...]
    Poste Italiane celebra la "Giornata mondiale dell'amicizia"
    Poste Italiane celebra la "Giornata mondiale dell'amicizia"
    La cartolina può essere acquistata in tutti gli uffici postali con sportello filatelico e negli Spazio Filatelia delle principali città al prezzo di 0,90€ e dal 28 luglio al 4 agosto[...]
    Centro "Il Pettirosso": arriva la 12° edizione della "Notte delle Civette"
    Centro "Il Pettirosso": arriva la 12° edizione della "Notte delle Civette"
    L'evento è in programma per giovedì 29 luglio, alle ore 20.30[...]
    Riccardo Muti compie 80 anni e festeggia in Romagna
    Riccardo Muti compie 80 anni e festeggia in Romagna
    Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha inviato al Maestro il suo messaggio di auguri.[...]