Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
16 Settembre 2021

Ospedale di Mirandola, la dimettono con diagnosi di mal di schiena: dopo 24 ore va a Carpi e le trovano un ictus

Ospedale di Mirandola, la dimettono con diagnosi di mal di schiena: a Carpi 24 ore dopo dopo le riscontrano l’ictus. Tutto è accaduto il 31 dicembre scorso, l’ultimo giorno del 2020.
Una signora di Medolla, che chiameremo col nome di fantasia Margherita per tutelarne la privacy, si sente male all’improvviso. Ha 88 anni, ma è autonoma e attiva, guida la macchina e non ha problemi di salute. Ma tutto d’un colpo si blocca, non riesce più a muoversi: le fanno malissimo i piedi, non ha più la forza di stare dritta. Il figlio, che vive con lei, si accorge subito di quanto accade e alle 8.30 chiama il 118. In pochi minuti un’ambulanza è già lì.

Sulla vettura del soccorso non ci sono medici, ma solo volontari: osservano che è cosciente, le misurano la pressione: è altissima. Dicono ai familiari che portano Margherita al Pronto Soccorso di Mirandola. Da quel momento in poi non si hanno notizie.

Passano però poche ore e dal Pronto Soccorso chiamano il figlio di Margherita dicendo che può venire a prendere la madre. Appuntamento nel piazzale, fuori, nel primo pomeriggio. Margherita è su una sedia a rotelle, col foglio di dimissioni in mano su cui c’è scritto: “Lombosciatalgia”, mal di schiena.

Margherita torna a casa col figlio, ma la situazione non è migliorata, anzi. I familiari chiamano la Guardia Medica – è il giorno di Capodanno – che  (riferisce la figlia della signora) non si sbilancia, dice che si attiene alla valutazioni dei colleghi del Pronto Soccorso di Mirandola e non interviene.
Passa la notte e nulla cambia: Margherita sta male, non riesce a muoversi, non si tiene in piedi. Arriva un medico di base, amico di famiglia, che prende in mano la situazione e chiama il 118: spiegando quello che è accaduto, Margherita viene portata a Carpi. Qui al Ramazzini (è l’1 mattina, più di 24 ore dopo i primi sintomi dell’evento e dalle dimissioni da Mirandola) le diagnosticano l’ictus e viene ricoverata in Terapia Intensiva.

Margherita ne esce un mese e mezzo dopo, disabile. La donna autonoma e indipendente che c’era prima, non c’è più. I familiari sono costretti a ricoverarla in una casa di riposo.

La rabbia dei familiari è tanta. Come è possibile che a Mirandola non sono stati riconosciuti i sintomi di un incipiente ictus? Era possibile farlo? E se ci fossero riusciti, le conseguenze sarebbero stati meno gravi? I danni sarebbero stati ridotti?
Si sono subito rivolti a un’associazione che a Carpi raccoglie i casi di malasanità, e che ritiene sia questo il caso, tanto che stanno preparando un richiamo per la dirigenza dell’ospedale di Mirandola. Poi hanno chiamato noi, per “portare alla luce alla coscienza e responsabilità  della comunità e di cosa succede nel nostro territorio a tempi della pandemia”.

LA REPLICA DELL’AUSL

“In merito all’accesso al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Mirandola avvenuto in data 31/12/2020 da parte di una cittadina modenese, l’Azienda USL precisa che, da una preliminare disamina della documentazione a disposizione, non emergono elementi che possano ricondurre a una condotta non corretta da parte dei professionisti dell’Azienda.
Esprimendo dispiacere per le condizioni di salute della cittadina, l’AUSL resta a disposizione dei famigliari per eventuali richieste di chiarimenti o di informazioni”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola diventa "galleria a cielo aperto" tra arte urbana e Divina Commedia
    Percorso di arte urbana ispirato a Dante Alighieri in partenza il 15 settembre.[...]
    Mascherina a scuola, gli psicologi ER: "Per bambini e adolescenti non rappresenta un problema"
    Giovani, mascherine e scuola: l'intervento della dottoressa Francesca Cavallini, coordinatrice del gruppo di lavoro di Psicologia Scolastica dell'Ordine degli Psicologi dell'Emilia-Romagna[...]

    Curiosità

    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    Percepiva il reddito di cittadinanza vivendo ai Caraibi, denunciata per truffa aggravata
    La donna, rientrata in Italia per chiedere il beneficio, una volta ottenutolo è tornata nell’arcipelago caraibico[...]
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    A Finale Emilia volontari danno lezione di emergenza coi giochi istruttivi per i bimbi
    Ai piccoli è stato mostrato cosa significa essere volontari del soccorso[...]
    Più di 140 partecipanti per  la Pedalenta a Cavezzo
    Più di 140 partecipanti per la Pedalenta a Cavezzo
    La passeggiata per il paese in bicicletta è stata anche anche l’occasione per far conoscere ai giovanissimi le strade del proprio paese. [...]
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    Scuola rimessa a nuovo per i bimbi dell'elementare di San Prospero
    I lavori, iniziati l’indomani della chiusura delle scuole e terminati in tempo utile, ammontano a 710.000 euro d[...]
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    Scuola, a Mirandola e Finale Emilia prima campanella per oltre 4700 studenti
    35mila gli studenti in tutto il modenese, 70 le nuove aule a disposizione.[...]
    Il campione di canottaggio Abbagnale a Soliera per un tatuaggio olimpico da Alle Tattoo
    Il campione di canottaggio Abbagnale a Soliera per un tatuaggio olimpico da Alle Tattoo
    Non è il primo atleta che ha deciso di tatuarsi un ricordo indelebile di questa meravigliosa olimpiade[...]
    Droni in volo nei cieli di Soliera, ecco perché
    Droni in volo nei cieli di Soliera, ecco perché
    Il territorio comunale di Soliera sarà interessato dal rilievo delle case sparse tramite droni a partire da martedì 7 a sabato 25 settembre.[...]
    Cinema, le produzioni e i protagonisti dell’Emilia-Romagna alla Mostra di Venezia
    Cinema, le produzioni e i protagonisti dell’Emilia-Romagna alla Mostra di Venezia
    In concorso nella sezione Orizzonti un documentario sostenuto dalla Regione[...]
    Concorso "Miss Universe Italy": a San Felice la prima finale regionale
    Concorso "Miss Universe Italy": a San Felice la prima finale regionale
    A presentare l'evento "La strana coppia" di Radio Bruno.[...]