Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

La ministra Lamorgese a Modena, i sindacati di Polizia: “Serve potenziamento degli organici”

MODENA – In occasione della presenza in città della ministra degli’Interni Luciana Lamorgese, i sindacati modenesi di polizia Silp per la Cgil, Uil Polizia e Siulp hanno diffuso una lettera, a lei indirizzata, per sottolineare la necessità di un potenziamento degli organici di Polizia nel territorio modenese. Questo il contenuto della lettera:

“Le diamo il benvenuto nella città di Modena e cogliamo l’occasione per evidenziarLe la criticità degli organici che investe la Polizia di Stato in questa Provincia. Da troppo tempo denunciamo questa difficile situazione, ma purtroppo non vediamo atti concreti, né impegni di risoluzione, per questa gravosa problematica che appare sempre più indifferibile. Alla luce dei numerosi pensionamenti che interesseranno la Polizia di Stato nei prossimi anni e senza una campagna di assunzioni all’orizzonte la nostra preoccupazione è ancora più forte perché questo territorio esprime realtà economiche, sociali e politiche paragonabili a realtà di più grandi dimensioni territoriali ed abitative, e richiede un notevole impiego di operatori di polizia, sia per il controllo del territorio che per la gestione dell’ordine pubblico.

La dotazione organica del personale risale ancora alle piante organiche degli anni 80, circa 500 unità complessive nella provincia, e nel tempo soprattutto in Questura e nei Commissariati dipendenti ha visto calare nell’ultimo decennio la dotazione di circa 80 unità a causa del mancato turn over, a fronte di una crescita dell’attività lavorativa che il territorio richiedeva. Nello stesso tempo la gestione delle attività legate al settore immigrazione ha richiesto un significativo incremento degli operatori, sia per quanto concerne l’ordinaria evasione di pratiche legate ai rilasci dei permessi di soggiorno che per la “gestione” delle irregolarità; operatori che quasi sempre sono stati assorbiti da altri uffici.

Questa situazione ha portato in questi anni, ad esempio, al ridimensionamento di altri presidi come il Posto di Polizia Centro che era un valido punto di riferimento per la città. Il potenziamento degli organici, che da tempo viene richiesto, come anche un migliore e più efficace Coordinamento tra le varie forze di Polizia, avrebbe ricadute positive sull’aumento delle attività malavitose legate al dinamico mondo dell’impresa modenese (riciclaggio, attività finanziarie illecite,
caporalato).

Come anche una più incisiva azione sull’evasione delle pratiche del settore Immigrazione avrebbe ricadute positive per quanto riguarda le “irregolarità” proprie del fenomeno. Tutto ricade invece da tempo sulle donne e sugli uomini della Polizia di Stato che sopperiscono alle carenze strutturali e di organico attraverso l’impegno personale, la grande professionalità e il senso di appartenenza, nonostante il contratto di lavoro scaduto da oltre 870 giorni. Auspichiamo pertanto un’attenzione sulla nostra realtà, consci delle problematiche nazionali, ma convinti che la nostra provincia meriti un adeguamento vero degli organici”.

Nella giornata di ieri, invece, a segreteria provinciale di Modena del sindacato del lavoratori della Polizia (Siulp), attraverso un comunicato stampa, aveva denunciato la mancanza, nel modenese, di personale qualificato, in seguito al pensionamento di 81 operatori dal 2014 ad oggi. In particolare, molti di questi operatori, secondo Siulp non adeguatamente sostituiti, svolgevano le funzioni di Polizia più qualificate. Di seguito, la nota stampa:

“Alcuni giorni fa abbiamo divulgato il numero degli agenti in incremento per il 2021 che, lo ricordiamo, saranno complessivamente 6, suddivisi tra la Questura di Modena e i Commissariati di Carpi, Sassuolo e Mirandola, più 1 agente per la Polizia Ferroviaria. Un risultato pessimo che dimostra ancora una volta la scarsissima attenzione verso le problematica di sicurezza di questo territorio, ma che soprattutto non lascia presagire nulla di buono per il futuro prossimo. Questo anche alla luce dei pensionamenti che ci sono stati e che in particolare ci saranno nei prossimi anni, sia per limiti di età che a domanda. A partire dal 2014 abbiamo perso per quiescenza molti validi colleghi, ma se in alcune annate come il 2014 sono andati in pensione solo 5 poliziotti, abbiamo purtroppo anche annate come il 2016 quando i cessati dal servizio sono stati ben 17.

Nel dettaglio, questa è la ripartizione: anno 2014 = 5 pensionamenti, 2015 = 12, 2016 =17, 2017 = 8, 2018 = 10, 2019 = 9, 2020 = 11. Per i soli primi sei mesi del 2021 sono già 9 i pensionamenti e non sappiamo quanti saranno complessivamente fino al 31 dicembre di quest’anno. Complessivamente, dal 01.01.2014 al 30.06.2021 la Polizia di Stato della provincia di Modena ha perso, per pensionamento, ben 81 operatori: mediamente sono quasi 12 operatori all’anno, suddivisi ovviamente tra vari ruoli e qualifiche. Peraltro, la stragrande maggioranza di questi 81 operatori, cioè nr. 70, rivestivano la qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria, precisamente 31 appartenevano al ruolo degli ispettori e nr. 27 al ruolo dei sovrintendenti. Ciò significa aver perso preziose risorse di poliziotti che svolgevano le funzioni di polizia più qualificate, ovvero numerosi capufficio o capo settore.

Sostanzialmente, oltre a subire un decremento complessivo dell’organico, si è creato un vuoto nei ruoli apicali degli ufficiali di polizia giudiziaria e si è perso un prezioso patrimonio di esperienza e professionalità. Le problematiche di sicurezza, che spaziano dal controllo del territorio, passando per le investigazioni, senza tralasciare ordine pubblico, immigrazione e infiltrazioni mafiose, sono state più volete esaminate e denunciate non solo da questa O.S., ma anche dalle istituzioni locali, nonché dalle associazioni che rappresentano il mondo produttivo, industriale e commerciale di questa provincia. Tutti appelli rimasti inascoltati come i fatti dimostrano.

Ed allora bisogna che la politica locale tutta, che può avere un peso anche a livello nazionale sulle scelte in materia di ordine e sicurezza pubblica nella provincia di Modena, intervenga urgentemente in merito. E ciò al fine di interrompere il decadimento della sicurezza, come molte statistiche di importanti istituti di ricerca ed università hanno già certificato, per riportarlo a quei livelli di sopportazione fisiologica più consoni a questo territorio. Gli operatori delle forze di polizia non possono essere lasciati, pochi e soli, nel contrasto all’illegalità anche perché, più di quello che fanno, altro non possono fare”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Danza "sotto le stelle" con gli allievi della Danzarte di Concordia
    Il prossimo appuntamento è per giovedì 24 giugno alle 21.15 sempre in piazza Gina Borellini con la Rassegna teatrale – Una tenda in piazza e lo spettacolo L'incanto.[...]
    Bomporto, medaglia d'oro per Annalisa e Matteo al Campionato "Italian roller games"
    I due atleti si sono classificati al playhool per la categoria cadetti.[...]
    Novi, riapre l'alimentari di Sandra e Fabrizio
    L'inaugurazione si è svolta domenica 20 giugno, alle 17, alle presenza di sindaco e vicesindaco.[...]

    Curiosità

    Danza "sotto le stelle" con gli allievi della Danzarte di Concordia
    Danza "sotto le stelle" con gli allievi della Danzarte di Concordia
    Il prossimo appuntamento è per giovedì 24 giugno alle 21.15 sempre in piazza Gina Borellini con la Rassegna teatrale – Una tenda in piazza e lo spettacolo L'incanto.[...]
    Uno studio di Unimore indaga se l’altruismo sia legato a una particolare capacità cognitiva
    Uno studio di Unimore indaga se l’altruismo sia legato a una particolare capacità cognitiva
    Lo studio è stato condotto dai ricercatori di Unimore del laboratorio Rebel e pubblicato sulla rivista Nature Scientific Reports[...]
    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    Nonantola, dopo la biblioteca di condominio nasce quella “di quartiere”
    L’iniziativa è del consigliere di Nonantola Francesco Cosimo Antonucci[...]
    TedX Mirandola, intervista a Alessia Cavazza: “Il mio obiettivo? Studiare le malattie pediatriche rare, per dare speranza di vita"
    TedX Mirandola, intervista a Alessia Cavazza: “Il mio obiettivo? Studiare le malattie pediatriche rare, per dare speranza di vita"
    La studiosa mirandolese è Assistant Professor presso l’University College di Londra, dove dirige presso il Great Ormond Street Children’s Hospital[...]
    Medolla, anche i sassi colorati dai bimbi della materna saranno nascosti in paese
    Medolla, anche i sassi colorati dai bimbi della materna saranno nascosti in paese
    L'idea nasce nell'ambito dell'iniziativa 'Un sasso per un sorriso'[...]
    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Nuova insidia online nelle chat di messaggistica: attenzione alla "truffa dell'eredità"
    Occorre prestare la massima attenzione, bloccare il mittente del messaggio ed eventualmente informare la Polizia postale[...]
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Finale Emilia, perché i nuovi parcheggi sembrano più stretti di prima?
    Le precisazioni in merito del sindaco Sandro Palazzi[...]
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati di qualità dell’aria e pollini allergenici sulla nuova App di Arpae
    I dati - anche su meteo e condizioni del mare - sono aggiornati ogni 3 ore (ogni 15 minuti per la pioggia), con previsioni fino a 48 ore.[...]
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Il calcio, gli amici e altre sciocchezze: esce "6 di recupero" di Gabriele Monari
    Giocatori improbabili, una squadra sgangherata e atmosfere della Bassa nel libro [...]