Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
30 Luglio 2021- Aggiornato alle 12:28

Case della salute, nuovi Hospice, e tecnologie biomediche: il ministro della Salute firma l’Accordo di Programma che destina alla regione oltre 145 milioni di euro.

È partita dall’Hub vaccinale dell’ex Aeronautica di Modena la nuova visita in Emilia-Romagna del ministro della Salute, Roberto Speranza.

Mille metri quadri di spazio riqualificati in poche settimane, tra gennaio e febbraio scorsi, dove vengono effettuate fino a 1.700 somministrazioni al giorno.

Accompagnato dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e dall’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, il ministro ha incontrato il personale sanitario impegnato nella campagna vaccinale.

Tappa successiva Carpi, dove, al Palazzo dei Pio, il ministro ha sottoscritto con l’assessore l’Accordo di Programma V Fase I Stralcio tra Governo e Regione: l’atto prevede la realizzazione, in Emilia-Romagna, di 38 interventi, per un totale complessivo di 145,4 milioni di euro, di cui 138,1 statali e 7,3 regionali. In programma, Case della salute (nuove o ristrutturate), nuovi Hospice, interventi su strutture ospedaliere, acquisto e ammodernamento di tecnologie biomediche e informatiche. Interventi previsti nei territori di tutte le aziende sanitarie.

Sempre a Carpi, Speranza ha presenziato alla firma dell’Accordo territoriale per il nuovo ospedale tra Regione Emilia-Romagna, Comune, Provincia e Azienda Usl di Modena. Tra gli obiettivi prioritari dell’Azienda, il nuovo ospedale di Carpi – che ha già visto assegnati con delibera Cipe (del luglio 2019) 60 milioni di euro – è il più importante intervento di edilizia sanitaria dei prossimi anni nell’ambito della provincia e tra i maggiori a livello regionale, insieme agli altri due nuovi nosocomi previsti nella programmazione regionale, quello di Piacenza e quello di Cesena.

“Mentre la campagna vaccinale prosegue senza sosta, siamo al lavoro per costruire un futuro che veda al centro una sanità ancora più forte: pubblica, al servizio del cittadino e per tutti, senza distinzioni fra il povero e il ricco- afferma il presidente Bonaccini-. Lo facciamo investendo sulla medicina di territorio, portando i servizi direttamente nelle comunità locali, allargando la rete della prevenzione e della cura. In Emilia-Romagna, dove abbiamo il numero più alto di Case della salute attive nel Paese, è un percorso che abbiamo iniziato da tempo, ma è fondamentale rafforzarlo per non far cadere la prima lezione che ci è venuta dalla pandemia, qui e nel Paese. La nostra sanità pubblica è un valore in sé e rappresenta uno dei diritti fondamentali delle persone. Un diritto che va tutelato non a parole, ma con interventi concreti. È quanto stiamo facendo qui. E la visita del ministro Speranza – che ringrazio per l’attenzione costante verso i territori – è una occasione non solo per fare il punto della situazione, ma anche per definire alcuni accordi fondamentali per dare ancora più qualità al nostro Servizio sanitario”, chiude Bonaccini.

La visita del ministro Speranza si concluderà nel pomeriggio a Silla di Gaggio Montano, sede di uno dei due Hub vaccinali dell’Appennino bolognese

 

Il Ministro Speranza al Punto vaccinale di Modena

“La vaccinazione è la strada. Adesione straordinaria delle persone”

na visita vissuta con grande attesa dagli operatori sanitari impegnati nell’attività di vaccinazione anticovid quella di oggi, lunedì 21 giugno, del ministro della Salute, Roberto Speranza. Insieme al presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e all’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini la visita del Ministro in regione è iniziata dall’Hub vaccinale dell’ex Aeronautica di Modena (Strada Minutara, 1) dove è stato accolto dalle autorità presenti e ha potuto ripercorrere l’itinerario rivolto ai cittadini modenesi che si devono vaccinare. Prima nell’hangar destinato all’accettazione e attesa, poi in quello dedicato alla somministrazione del vaccino e all’osservazione post-vaccinale. Sono 1760 oggi, solo su Modena, coloro che hanno effettuato la prenotazione e che saranno vaccinati dalle 8 di questa mattina e fino alle 24.

Il grande impegno dell’Azienda sanitaria nella gestione delle prenotazioni e nella distribuzione dei punti vaccinali in maniera diffusa sull’intero territorio, vicino ai cittadini, ha consentito di mantenere alta la media delle ultime settimane che, anche grazie all’avvio dell’attività presso gli hub delle aziende private e presso i Medici di medicina generale, è di oltre 7200 vaccini giornalieri su un target previsto di 6887. Solo pochi giorni fa, inoltre, il 9 giugno, il punto vaccinale di Modena ha raggiunto da solo le 100mila inoculazioni. Si tratta di un quinto delle somministrazioni totali: è infatti di giovedì 17 giugno la notizia del raggiungimento della cifra tonda di mezzo milione di dosi somministrate a livello provinciale.

Il Ministro ha salutato cittadini e operatori, ringraziandoli per l’enorme sforzo di questi mesi, non solo nell’attività di somministrazione delle dosi ma, ancor prima, nei tamponi, e nell’assistenza alle persone ammalate di covid-19.

Erano presenti ad accogliere il Ministro: il direttore generale Ausl, Antonio Brambilla; il presidente della Provincia Gian Domenico Tomei; il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli; la prefetta Alessandra Camporota; il questore Maurizio Agricola; per l’Accademia Militare di Modena, il Generale di Brigata Rodolfo Sganga e il Colonnello Alessandro Fabretti e, in rappresentanza dell’Arcidiocesi di Modena, don Gabriele Semprebon. Erano inoltre presenti il direttore dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena Claudio Vagnini; il presidente dell’Ordine dei medici di Modena Carlo Curatola, la presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche Carmela Giudice e quello dell’Ordine dei TSRM e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, Massimiliano Contesini; il presidente del Comitato consultivo misto di Modena Loris Piccinini, in rappresentanza del volontariato cittadino. Insieme a loro sono intervenuti anche tutti i rappresentanti delle Forze dell’ordine.

Dopo una sosta con la stampa, il Ministro Speranza si è diretto verso Carpi per la seconda e ultima tappa della sua visita in provincia di Modena.

 

SCHEDA – IL PUNTO VACCINALE DI MODENA

Il Punto Vaccinale di Modena è attivo dal 16 febbraio nella struttura dell’Accademia Militare di Modena dove l’Ausl ha realizzato una sede di mille metri quadri. Il Punto è strutturato ad oggi su due degli hangar presenti nel complesso dell’ex Caserma Setti, uno per l’accettazione e attesa, il secondo per la vaccinazione.

Sono attivi ogni giorno, dalle 8 alle 24, 13 box vaccinali, dotati ciascuno di una poltrona vaccinale, di una postazione per l’operatore amministrativo e per il professionista vaccinatore e dimensionati in modo da garantire le distanze adeguate. In caso di malore, il cittadino è prontamente assistito dai medici presenti, potendo rimanere in uno degli ambulatori dedicati fino alla soluzione del malessere. Presso l’hangar sono collocati anche i locali, costantemente presidiati, con i freezer per la ricezione e lo stoccaggio dei vaccini di tutta la provincia, che vengono poi distribuiti ai vari punti vaccinali territoriali. L’area è dotata di un’impiantistica che garantisce l’erogazione dell’energia elettrica anche in caso di mancanza di corrente per assicurare il funzionamento h24 dei frigo vaccini.

Attività

È il punto principale della città e dell’intera provincia ed è stato in grado di raggiungere un picco di somministrazioni di oltre 1700 dosi giornaliere, con una capacità media che è intorno alle 1300 dosi al giorno.

iIn totale, il Punto Vaccinale di Modena ha eseguito, dal giorno della sua apertura lo scorso 16 febbraio, ad oggi, 21 giugno, quasi 115mila vaccinazioni, tra prime e seconde dosi.

 STRUTTURA

(21/6/21 ore 10.00)

DOSE 1DOSE 2 o UNICATotale
MODENA HANGAR72.59641.455114.051

Personale operativo all’interno

Il personale è costituito, per ogni turno, da 54 operatori, sanitari e amministrativi, cui si aggiungono circa 15 volontari delle associazioni locali per ogni turno, per un totale di oltre 150 persone che si alternano nel corso dell’intera giornata per garantire le attività di accoglienza, accettazione, valutazione, somministrazione, inserimento dati e vigilanza.

Oltre al personale AUSL, vi operano il personale inviato dalla Struttura commissariale e medici specializzandi. Davvero prezioso il contributo del volontariato a fianco del personale dipendente: sono 15 i medici, 9 gli infermieri, 7 gli amministrativi che hanno dato la disponibilità come volontari per essere impiegati nei vari turni al Punto vaccinale.  A ciò si aggiunge il volontariato locale e della Protezione civile che si occupa dell’accoglienza (raccolta dati, misurazione temperatura e igiene mani) e dell’area di osservazione post vaccinale.

I percorsi del personale e dei cittadini sono separati e indipendenti. Gli operatori sanitari usufruiscono di un ingresso riservato dal quale si accede a diversi spazi tra cui il locale dedicato alla preparazione dei vaccini, gli spogliatoi suddivisi tra uomini e donne con servizi igienici, depositi e archivi, un ufficio, un locale ristoro e l’ambulatorio medico.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchLa Bike Map delle Ciclovie nella Bassa Modenese
    • WatchIncendio al parco di Finale Emilia
    • WatchMaltempo sulla Bassa, 4 feriti

    La buona notizia

    Riprende vigore il mercato immobiliare: "I modenesi cercano una casa migliore"
    Secondo Anama - Confesercenti sul mercato immobiliare della provincia di Modena soffia un vento di fiducioso ottimismo[...]
    Amedeo Torresi alla guida del Comando della Tenenza di Mirandola della Guardia di Finanza
    Il sottotenente, originaria di Bari, ha la competenza anche Camposanto, Concordia sulla Secchia, Finale Emilia, Medolla e San Felice sul Panaro. Oggi il saluto con il sindaco di Mirandola[...]
    Valentina Rodini, studente dell'Università di Modena, vince l'oro alle Olimpiadi
    Per il canottaggio, in coppia con Federica Cesarini. “È veramente una vittoria storica della quale ci complimentiamo tutti con questa nostra eccezionale atleta", commenta il rettore[...]

    Curiosità

    Registratore di cassa pieno di denaro abbandonato in strada: si cerca il proprietario
    Registratore di cassa pieno di denaro abbandonato in strada: si cerca il proprietario
    Per la restituzione l’esercente, a cui è stato rubato, si può presentare al Comando di Polizia Locale[...]
    Poste Italiane celebra la "Giornata mondiale dell'amicizia"
    Poste Italiane celebra la "Giornata mondiale dell'amicizia"
    La cartolina può essere acquistata in tutti gli uffici postali con sportello filatelico e negli Spazio Filatelia delle principali città al prezzo di 0,90€ e dal 28 luglio al 4 agosto[...]
    Centro "Il Pettirosso": arriva la 12° edizione della "Notte delle Civette"
    Centro "Il Pettirosso": arriva la 12° edizione della "Notte delle Civette"
    L'evento è in programma per giovedì 29 luglio, alle ore 20.30[...]
    Riccardo Muti compie 80 anni e festeggia in Romagna
    Riccardo Muti compie 80 anni e festeggia in Romagna
    Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha inviato al Maestro il suo messaggio di auguri.[...]
    Un video racconta il murale di Seba Mat e le storie che l'hanno ispirato
    Un video racconta il murale di Seba Mat e le storie che l'hanno ispirato
    Verrà proiettato giovedì 29 luglio nel Cortile d'onore, presenti artista e regista[...]
    Da Mirandola Letizia Borella campionessa mondiale al world body painting festival
    Da Mirandola Letizia Borella campionessa mondiale al world body painting festival
    Ha partecipato come tela con l’artista Francesca Cavicchio, ed insieme sono salite sul gradino più alto del podio[...]
    Il "Clyde" della Bassa torna in azione: il finalese ruba il borsello pieno di soldi a un corriere
    Il "Clyde" della Bassa torna in azione: il finalese ruba il borsello pieno di soldi a un corriere
    L'uomo, che con la fidanzata "Bonnie" ha compiuto in passato diversi furti, era ai domiciliari. Dovrà ora rispondere di evasione e furto aggravato[...]
    "Chi non è vaccinato metta un cartello così lo schiaviamo": "Buona idea". Bufera social sul sindaco di Bomporto
    "Chi non è vaccinato metta un cartello così lo schiaviamo": "Buona idea". Bufera social sul sindaco di Bomporto
    Angelo Giovannini entra a gamba tesa nel dibattito no vax condividendo e commentando sulla sua pagina Facebook personale il post di una cittadina che lanciava la proposta. Poi ritratta: "Solo una provocazione"[...]
    Finale Emilia, romantico siparietto social di Saletti con le figlie di Bonaccini
    Finale Emilia, romantico siparietto social di Saletti con le figlie di Bonaccini
    Il presidente del Consiglio Comunale del paese leghista ha postato un commento sulla bacheca del governatore dell'Emilia-Romagna[...]