Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
20 Gennaio 2022

UNAPera e la gestione della campagna più complessa di sempre

MODENA- Massima attenzione all’immissione sul mercato e alla gestione delle diverse varietà di pere per assicurare un’offerta di prodotto italiano almeno fino al prossimo febbraio.

Il 2 dicembre, all’interno del World Pear Forum si è tenuta la tavola rotonda “UNAPera alla sfida del mercato”, in cui è stato fotografato il battesimo di fuoco – è proprio il caso di dirlo viste le condizioni di questa annata – della nuova Aop.

Come ha ricordato il presidente Adriano Aldrovandi, l’evento organizzato nell’ambito di FuturPera è stata la prima uscita ufficiale di UNAPera come Associazione di organizzazioni di produttori, dopo il riconoscimento arrivato il 27 settembre scorso. “Aggreghiamo 25 imprese, 13 Op e 12 non Op, posizionate sul mercato con prodotto condizionato, specializzate e non sulle pere, tutte con la volontà di valorizzare la produzione agricola”- ha sottolineato Aldrovandi in apertura dell’incontro moderato da Paolo Bruni, presidente di CSO Italy.

Nel ricordare la genesi del progetto, avviato nel luglio del 2020, Bruni ha introdotto le due prime relazioni istituzionali: “Il Parlamento è consapevole delle difficoltà del comparto – ha ricordato Filippo Gallinella, presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati – E’ importante sostenere l’ortofrutta e le aziende con la liquidità, in modo da far fronte alle crisi di mercato e climatiche. La struttura del Crea sarà rinforzata, in modo da spingere la ricerca sulla lotta alle fitopatie”. Paolo De Castro, in rappresentanza del Parlamento Europeo, ha ricordato il ruolo decisivo del Regolamento Omnibus nella genesi del progetto UNAPera e l’imminente pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale nazionale del recepimento della Direttiva comunitaria in materia di pratiche sleali, che aiuterà i produttori a far valere le proprie ragioni sul mercato. Per rafforzare il sistema è stata approvata la nuova Pac e l’iter si completerà entro l’anno. Il futuro del settore è nelle nostre mani – ha concluso De Castro – dobbiamo riuscire a sfruttare gli strumenti a nostra disposizione”.

“La campagna in corso è tra le più complesse mai affrontate – ha aggiunto Giampaolo Nasi, coordinatore del comitato commerciale di UNAPera – Stiamo gestendo l’immissione del prodotto dei soci nel mercato per garantire la presenza delle pere italiane fino a febbraio. Lo facciamo attraverso il governo dei canali e delle diverse varietà, che sono state proposte sul mercato in maniera scalare, con un inserimento ragionato e inedito tale da ampliare al massimo la copertura del calendario. Nonostante un mercato dell’ortofrutta non particolarmente dinamico, la domanda di pere è sostenuta rispetto all’offerta, come era prevedibile. Pur nella presenza di molti più frutti di origine estera, che compensano il calo produttivo nazionale, la richiesta di pere Made in Italy è sostenuta e interessa sia canali tradizionali che moderni”.

UNAPera ha registrato sulle superfici controllate dai soci una riduzione della produzione disponibile di circa il 70% rispetto allo scorso anno per effetto delle avversità che hanno pesato anche sulle caratteristiche estetiche. Il minor carico sulle piante, però, si è riflesso positivamente sulle qualità organolettiche dei frutti. “Le pere sono maggiormente apprezzate in termini di calibro – ha sottolineato Nasi – ma soprattutto a livello gustativo, perché il grado zuccherino è più elevato del solito”.

Il nostro progetto è fondato sulla regolazione dell’accesso del prodotto al mercato, ma anche sul miglioramento degli standard di qualità commerciale da sviluppare a livello comune tra i soci: il sistema di controllo di qualità è vincolate per i soci e gestito dall’Aop con l’assistenza di una struttura terza. Questo ci permette di valorizzare le pere dei soci con standard qualitativi comuni e di verificare la rispondenza del prodotto gestito dall’Aop agli obiettivi, governando ed eliminando le non conformità”- ha sottolineato il coordinatore delle attività organizzative di UNAPera, Alessandro Zampagna.

Una campagna che presenta diverse criticità, è vero, ma il nuovo modello messo in campo da UNAPera servirà a non renderla drammatica per i produttori: “Siamo il primo caso dell’applicazione del regolamento Omnibus, rappresentiamo un nuovo modo di aggregare l’offerta tra imprese con caratteristiche diverse le une dalle altre, facendo lavorare assieme Op e non, cooperative e privati – ha puntualizzato il responsabile del progetto, Roberto Della Casa Acquisizioni e fusioni sono sempre processi difficili da realizzare nel mondo dell’ortofrutta: UNAPera è uno strumento strategico che permette di controllare l’immissione del prodotto sul mercato, mentre la fatturazione sui clienti resta in capo ai singoli soci; l’Aop lavora ad accordi quadro per l’ambito commerciale e marketing con le insegne della distribuzione moderna e le imprese all’ingrosso, sviluppando settimanalmente listini di riferimento; mentre i soci gestiscono la commercializzazione quotidiana”.

Ma il rilancio del sistema pericolo passa anche dall’Igp dell’Emilia-Romagna: “Archiviata questa campagna, speriamo unica anche per frequenza, la Pera Igp dell’Emilia-Romagna intende dar vita a un robusto piano di trade e consumer marketing che potrà utilizzare proficuamente la partnership con UNAPera al fine di legare il prodotto alle strategie commerciali del sistema distributivo moderno e tradizionale, per affermare i valori distintivi del frutto e dell’indicazione Igp agli occhi del consumatore, esaltando gli aspetti nutrizionali e la territorialità – ha detto Mauro Grossi, presidente Consorzio di Tutela della Pera dell’Emilia Romagna Igp – A questo si affiancherà un programma di sviluppo della certificazione di imprese e superfici da dedicare alla pera Igp, così da raggiungere in tre anni il 35% della superficie dell’areale, nell’ottica di arrivare alla sua totalità”.

“UNAPera è una scommessa vinta, che ha dimostrato coerenza, lungimiranza e coraggio da parte dei promotori – ha affermato Alessio Mammi, assessore all’agricoltura della Regione Emilia-Romagna – Sosterremo i frutticoltori con 100 milioni di euro, con interventi mirati su cimice asiatica, maculatura e gelate: le risorse sono una boccata d’ossigeno ma serve un nuovo approccio strutturale del settore, come quello rappresentato da UNAPera. Un approccio che deve seguire tre direttrici: investire di più in ricerca, sia su nuove cultivar che su prodotti per la difesa; proteggendo le produzioni con impianti antibrina e dotando le imprese di sistemi di efficientamento energetico; sostenendo le attività di valorizzazione del prodotto. La pera, infatti, sconta anche una bassa attrattività agli occhi del consumatore”.

E’ stata approvata la nuova Pac e l’iter si completerà entro l’anno; a brevissimo avremo una nuova agenzia nazionale che regolerà le pratiche sleali e combatterà gli abusi nella filiera; dobbiamo dare risposte congiunturali e strutturali al settore – ha rimarcato l’europarlamentare Paolo De Castro – con un’organizzazione commerciale capace di gestire meglio l’organizzazione della produzione e del commercio, in modo da confrontarsi con tutti gli attori, a partire dalla distribuzione. UNAPera è una grande scommessa, ma la gestione dell’offerta è la chiave per assicurare reddito ai produttori.

“Il futuro del settore è nelle nostre mani – ha concluso De Castro – Dobbiamo riuscire a sfruttare gli strumenti a nostra disposizione”.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Consigli di salute
Impianti dentali: i vantaggi
Vuoi tornare ad avere un sorriso splendente in maniera rapida e senza problemi? L’impianto dentale potrebbe essere la soluzione ai tuoi problemi.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del latte
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Perché esiste il fenomeno dei no-vax?
Grazie ad un’attenta e pianificata campagna vaccinale il morbillo è praticamente sparito nei Paesi a capitalismo avanzato. Purtroppo ancor oggi esistono focolai di morbillo nei Paesi in via di sviluppo.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cannella
La rubrica "Appunti di gusto", a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Trasferirsi da Carpi a Cagliari e poi a Dubai per amore della professione: intervista a Federico Diacci
L'intervista, a cura di Francesca Monari, al paesaggista carpigiano Federico Diacci.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Pioggia di finanziamenti a Mirandola per le piste ciclabili. Anche nelle frazioni
    Obiettivo, favorire gli spostamenti sostenibili in bicicletta, come quello casa-scuola o casa-lavoro, per circa 3 km[...]
    Con terza dose e Fse, inizia e finisce la quarantena con l'autotest
    È una procedura che potrà essere utilizzata dai cittadini assistiti in Emilia-Romagna: circa due milioni con queste caratteristiche[...]

    Curiosità

    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    San Sebastiano, consegnati gli encomi agli agenti di Polizia Locale Mirandola
    Sono andati al commissario Emanuela Ragazzi, all'assistente capo Valerio Zoni all'agente Danilo Cardella e all'agente Di Canosa[...]
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Covid, faceva tamponi abusivi nel suo negozio di scarpe a Mirandola
    Il commerciante non solo effettuava direttamente i prelievi dai nasi delle persone con sospetto di contagio, ma poi effettuava anche il controllo e l'analisi.[...]
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Si dimette il sindaco di Bomporto Angelo Giovannini
    Scrive: "Ci ho provato, mi arrendo e cedo il posto, magari a qualcuno tra i tanti sempre pronti a insegnare come fare o a dirci che ci teniamo strette le poltrone"[...]
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Attacco hacker durante convegno in Senato: video porno durante l'intervento della senatrice Mantovani
    Momenti di imbarazzo nel corso di un incontro, trasmesso in streaming, sulla "Pubblica amministrazione trasparente"[...]
    La sulada, una torta squisita da salvare
    La sulada, una torta squisita da salvare
    L'appello del giornalista dendrogastronomico Carlo Mantovani[...]
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    In aeroplano per 22 mila km per per raggiungere la Kamchatka
    Ad affrontare questa avventura a tappe 35 piloti, tra uomini e donne, provenienti dall'Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Puglia, Veneto e Sicilia.[...]
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Finale Emilia a "C'è posta per te", la commovente storia di Salvatore Loverso
    Domenica da Maria De Filippi in scena è stato chiamato Salvatore, invitato da un "postino" del programma che era arrivato nei giorni scorsi a Finale Emilia.[...]
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    "Ho deciso", è uscito il nuovo rap di Luca Liuzzo
    Per il giovane artista di Camposanto è il momento di esordire anche alla regia[...]
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Medolla, tornano i gufi: esemplari avvistati sugli alberi del vialetto che porta alla scuola primaria
    Era già accaduto nel 2020: a testimonianza della loro presenza, le foto realizzate da alcuni fotografi naturalistici[...]
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Messaggio che avverte dell'arrivo di un vocale: attenzione alla nuova truffa tramite Sms
    Una volta aperto il link contenuto nell'Sms, si prende un virus che infetta lo smartphone oppure si sottoscrive un abbonamento non voluto[...]