Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
07 Ottobre 2022

Alterazione dei dati di velocità e tempi di riposo: denunciati camionista e titolare dell’azienda per cui lavora

MODENA – Nella giornata di ieri, nel tratto modenese dell’autostrada A1, la Sottosezione di Modena Nord della Polizia di Stato ha proceduto al controllo di un mezzo pesante. Il personale della sottosezione di Modena Nord, insospettito da alcune anomalie di registrazione dei dati estrapolati dal cronotachigrafo, ha accompagno il veicolo presso una officina specializzata che, in tali casi, opera quale ausiliario della Polizia Giudiziaria.

L’esame del software del cronotachigrafo, una scatola nera che registra una seria di dati relativi alla velocità del veicolo ed ai tempi di guida e di riposo del conducente, ha consentito di evidenziare la manipolazione ed alterazione dell’apparecchio. In tali casi, in realtà molto difficili da scoprire, la sanzione che viene applicata è quella prevista dall’art. 179 del codice della strada, che prevede la sanzione amministrativa pecuniaria di 1.732 euro e la decurtazione di punti 10 dalla patente, che viene inoltre immediatamente sospesa, oltre alla denuncia penale, anche per il titolare dell’azienda, per il reato di cui all’art. 437 per la rimozione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro. Inoltre, è stato sottoposto a sequestro il cronotachigrafo mentre il veicolo non potrà essere utilizzato fino ad installazione di un nuovo apparecchio che dovrà essere ripristinato a cura di officina autorizzata.

Gli automezzi destinati al trasporto professionale di merci aventi massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate e quelli destinati al trasporto passeggeri ed omologati per più di nove persone, devono essere muniti di cronotachigrafo. Tuttavia talvolta alcuni conducenti ed alcune aziende del settore prive di scrupoli, cercano di aggirare la normativa sull’utilizzo del cronotachigrafo, omettendo di inserire le scheda di registrazione o le schede individuali del conducente ed arrivando, in taluni casi alquanto più gravi, ad alterare il meccanismo di funzionamento del cronotachigrafo stesso.

I controlli della Polizia di Stato sono molto stringenti; la check list del controllo tipico di un autoveicolo per il trasporto professionale di merci o persone prevede, subito dopo il controllo visivo delle condizioni del veicolo e dei relativi documenti, il controllo dei dati registrati sul cronotachigrafo al fine di verificare il rispetto dei limiti di velocità e dei tempi di guida e di riposo.

Nel corso del 2022, i controlli effettuati dalla Polizia Stradale di Modena, sia nella viabilità autostradale di competenza che nella viabilità ordinaria provinciale, hanno permesso di accertare oltre 350 violazioni alla normativa sull’utilizzo del cronotachigrafo, tra cui ben 19 fanno riferimento alla manipolazione dello stesso cronotachigrafo il quale, essendo un apparecchio elettronico digitale viene rielaborato a livello informatico e strutturale, al fine alterare i dati registrati.

Tale manipolazione consente ai conducenti di guidare per un numero pressoché illimitato di ore, rinunciando ai tempi di riposo e recupero psicofisico, abbattendo considerevolmente i costi per l’azienda scorretta, generando meccanismi di concorrenza sleale ma soprattutto, mettendo a grave rischio l’incolumità degli utenti della strada.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del melograno
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Alluvione Marche, dalla Bassa la solidarietà della Polizia Locale Area Nord
    "Abbiamo restituito una briciola della solidarietà ricevuta durante il terremoto del 2012"[...]
    Tra Nonantola e Sant'Agata allo studio la Ciclabile delle Partecipanze
    Obiettivo, creare un interessante itinerario di rilievo naturalistico e turistico attraverso i territori delle Partecipanze agrarie dei due Comuni[...]
    Inaugurata a San Prospero la palestra intitolata a Luigi Vaccari
    Nella targa posta a suo ricordo una sua celebre frase: "Lo sport ha un solo colore, quello dell'arcobaleno"[...]

    Curiosità

    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mercoledì 28 settembre, presso le Scuole medie cittadine “Montanari”, il sindaco di Mirandola Alberto Greco ha voluto portare un saluto ai 40 studenti che stanno prendendo parte al "Summer Camp"[...]
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Il test è stato pensato per mettere alla prova la capacità di deviare un asteroide in caso di possibile collisione con la Terra: immagini raccolte dal minisatellite italiano LiciaCube[...]
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    • malaguti