Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
21 Maggio 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Casse di espansione del Panaro verso il collaudo tra fine ottobre e inizio novembre

MODENA - Tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre si svolgerà, secondo quanto comunicato da Aipo titolare dell’operazione, il collaudo delle casse di espansione del Panaro. Proseguono, quindi, gli interventi per la messa in sicurezza e l’adeguamento del nodo idraulico di Modena che, dal 2014 a oggi, è stato oggetto, più di qualunque altro territorio, di investimenti importanti e strutturali da parte degli enti che ne hanno la gestione, primi tra tutti Aipo e la Regione Emilia Romagna, per un valore che, solo per gli interventi principali, ha superato i 110 milioni di euro. Lo ha comunicato il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, in Consiglio comunale giovedì 14 settembre, nel corso della risposta all’interrogazione proposta dalla consigliera di Fratelli d’Italia Elisa Rossini e riferita agli eventi alluvionali di maggio, sottolineando che “grazie alle opere realizzate, anche nel corso di quell’emergenza il sistema modenese ha tenuto e non ci sono state criticità nonostante si sia trattato di un evento di dimensioni appena inferiori a quello del 2020, record storico per il territorio”. Le risorse stanziate per gli interventi, ha spiegato il sindaco, dipendono dalla decisione della Regione e del Governo Monti di legare i finanziamenti del sisma del 2012 a quelli dell’alluvione 2014, costruendo, con piena collaborazione istituzionale, provvedimenti normativi specifici per questo tipo di emergenza.
“Quando le opere vengono realizzate – ha detto Muzzarellii risultati concreti si vedono. Ma il lavoro non è finito e bisogna andare avanti con gli interventi che ancora mancano, come quelli sulle casse dei Prati di San Clemente e il completamento delle casse del Secchia. È necessario, quindi, che il Governo faccia la propria parte, garantendo le risorse già decise e realizzando fino in fondo tutte le azioni previste dal Pnrr sul dissesto idrogeologico”. Le piogge cadute il 16 e 17 maggio hanno interessato l’intero bacino del Panaro arrivando a livelli anche superiori ai 100 millimetri in 48 ore, “un dato rilevantissimo – ha precisato il sindacoma molto inferiore ai picchi che hanno causato il disastro in Romagna. Il post alluvione in Romagna – ha proseguito Muzzarelli – rappresenta una ferita aperta su cui il dibattito politico nazionale si è giustamente concentrato: c’è ancora tantissimo da fare, come emerso con chiarezza anche da quanto riferito dal commissario Figliuolo lo scorso 31 agosto a Bologna alla platea degli enti locali e delle rappresentanze economiche. E il Governo – ha concluso il sindaco è chiamato a dare una risposta a questi cittadini”.
Entrando nel merito delle domande della consigliera Rossini che si riferivano all’allagamento di alcune abitazioni in zona Navicello per chiedere chiarimenti sulle comunicazioni fornite ai residenti, il sindaco ha spiegato che quelle abitazioni (cinque in tutto, di cui solo due abitate) non sono “zona residenziale” (come riportato nell’interrogazione) ma si trovano nella zona golenale del Panaro, cioè nell’area del naturale deflusso delle acque di piena del fiume, all’interno del tratto arginato. I cittadini che vivono in quelle case, ha sottolineato ancora il sindaco, sono pienamente consapevoli di trovarsi in area golenale e quindi soggetta ad allagamenti in caso di piena. Questi immobili sono un’eredità storica per i quali da tempo è prevista la possibilità di delocalizzare in altre aree non a rischio idraulico. Le case in area golenale sono censite e tenute in considerazione dai piani di Protezione civile: gli operatori avvisano i residenti sull’entità della piena e, nel caso specifico li avevano invitati a lasciare le abitazioni per prudenza, ma i residenti hanno ribadito agli uffici la volontà di rimanere all’interno delle abitazioni. A tutela delle abitazioni stesse, Aipo, in qualità di autorità idraulica, ha installato dei “panconi” mobili la cui chiusura in caso di piena è prevista per dare continuità all’argine maestro ogni volta che il livello dell’acqua supera i 9 metri all’idrometro di Navicello e si preveda un ulteriore aumento. Ed è questo che è avvenuto anche in maggio: gli operatori di Aipo hanno chiuso tempestivamente le paratoie mobili sul tratto di argine prospiciente le abitazioni per non far uscire l’acqua dagli argini. Un’operazione, ha precisato il sindaco, ben nota ai residenti in quanto già effettuata diverse volte in precedenza. Non risultano, infine, difformità di comunicazioni ai cittadini in merito alla piena.
Dopo la trasformazione in interpellanza, Alberto Bignardi (Pd) ha affermato che “sarebbero necessarie più risorse dal Governo per supportare queste zone particolarmente esposte a rischi allegamenti: i fondi attuali sono parziali e i Comuni sono al limite della capacità di spesa”. Antonio Carpentieri ha voluto sottolineare che “aree come quella di Fossalta non vanno più sott’acqua: quindi la manutenzione è efficace e le opere di messa in sicurezza funzionano, perché hanno difeso e potenziato quelle zone”. Per Barbara Moretti (Movimento 5 stelle) “è necessario rafforzare il sistema di comunicazione istituzionale durante l’emergenza, evitando difformità tra gli enti coinvolti: anche i cittadini di quelle zone golenali devono ricevere informazioni utili, chiare e verificate in tempo reale, sfruttando l’attuale tecnologia”. In replica, Elisa Rossini si è detta “parzialmente” soddisfatta della risposta “ma resta ancora da capire la difformità delle informazioni date da Comune e Aipo”. La consigliera ha sottolineato anche che “le opere mancanti devono andare avanti: bisogna fare il possibile per mettere in sicurezza i territori”.
SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari
Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 1
Il punto - E' la rubrica che abbiamo deciso di avviare per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Gli italiani mangiano male
Glocal - In Italia, ogni dieci minuti, una persona muore per complicanze legate all'obesità.

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    La storia
    Destinazione New York per i Rulli Frulli: da Finale Emilia portano le frittelle della Bassa all'Onu
    L'occasione è la conferenza annuale degli Stati che hanno siglato la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità
    Fatto in casa
    Parchi dei quartieri in festa a San Felice: ecco il programma di "Estate nei parchi"
    Si comincia sabato 25 maggio a Dogaro. Poi il 31 Villa Gardè, il 6 giugno a Rivara, il 15 a Confine, il 20 al parco Puviani, il 27 al parco Conad, il 2 luglio a San Biagio, l’11 al parco Ciro Menotti, il 13 luglio al parco Estense, il 25 luglio a Pavignane
    Salute
    Riconoscimento per l’Endoscopia Ausl: studio sul trattamento delle ulcere sanguinanti pubblicato sulla principale rivista di settore
    L’équipe diretta dal dottor Mauro Manno è stata infatti protagonista al recente congresso della Società Europea di Endoscopia Digestiva (ESGE) che si è tenuto a Berlino

    Curiosità

    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Per i più piccoli
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Continuano le attività a Bordeaux per la piccola delegazione della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli.
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    Ultime notizie
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    In occasione della riapertura al culto del Duomo di Finale Emilia che avverrà domenica 26 maggio, Poste Italiane attiverà un Ufficio Postale Temporaneo
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Curiosità
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Lo storico evento, rarissimo alle nostre latitudini, sarà probabilmente visibile anche nella serata di oggi, sabato 11 maggio
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    La storia
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    Una grande occasione per conoscere la storia straordinaria della principessa modenese, non così nota, unica donna italiana che diventò regina d'Inghilterra.
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    L'incontro
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    A Zocca nasce il “Festival occa paese della musica” concorso canoro in collaborazione con Vasco Rossi
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Ultime notizie
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Al 19° “Palio della Ghirlandina” dedicato alla produzione familiare di aceto tradizionale di Modena di qualità
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    L'incontro
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    La diretta è in televisione

    chiudi