Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

La Consulta di Massa Finalese si scioglie: “Dal Comune né condivisione né collaborazione”

MASSA FINALESE – I membri della Consulta di Massa Finalese, Barbara Anconelli, Claudia Panzetta, Tersilia Leporati e Maria Paltrinieri, si sono dimessi, provocando il conseguente scioglimento della stessa. La lettera è stata consegnata il 7 luglio al Comune di Finale Emilia. La riportiamo in forma integrale:

Con la presente siamo a comunicare la dimissione dei membri della Consulta, Anconelli Barbara, Claudia Panzetta, Tersilla Leporati e Maria Paltrinieri e il conseguente scioglimento della stessa, a decorrere dal ricevimento della presente lettera trasmessa tramite protocollo al Comune di Finale Emilia. 

La decisione suddetta è dettata dal fatto che, secondo il nostro parere, non sussistono più le condizioni per portare avanti questo percorso, che dovrebbe fondarsi su un rapporto di condivisione e collaborazione che sempre più, col passare del tempo, è venuto a mancare, causando sfiducia e perdita di credibilità agli occhi dei cittadini. 

La Consulta si è impegnata sin dalla sua elezione nel novembre 2017 per instaurare un canale di dialogo con l’Amministrazione Comunale, mettendo in campo incontri e inviando regolarmente segnalazioni scritte, con la volontà di dare risposta alle istanze dei cittadini. L’intento iniziale, almeno per noi, era di ottenere la fiducia dei cittadini in un organo che li potesse rappresentare, al di fuori degli stretti meccanismi della macchina comunale, attraverso un gruppo di persone che facesse da tramite per stimolare azioni su questioni urgenti e sentite dalla popolazione. 

L’atteggiamento dell’amministrazione invece è stato da subito unidirezionale, soprattutto da parte del sindaco Palazzi, che durante più di un incontro ha chiaramente espresso che non era quella la sua visione e che non era tenuto a dare risposte alla Consulta, delegittimando di fatto questo organo partecipativo. Il sindaco Palazzi durante uno degli incontri ha affermato che, secondo lui, l’unico scopo della Consulta era fare opposizione all’operato dell’amministrazione. Una scocciatura, insomma, non uno strumento che poteva essere utile all’amministrazione per avvicinarsi ai suoi cittadini di Massa. Egli ha sempre preferito sponsorizzare un approccio personale verso le segnalazioni dei singoli cittadini, e non di tipo collettivo attraverso la Consulta, da tenersi preferibilmente su facebook, o promuovendo uno sportello di incontro settimanale al venerdì mattina a Massa Finalese (ci chiediamo se viene ancora svolto questo servizio), chiaro segno che il rapporto con la Consulta non gli è mai interessato. 

Avendo preso atto di questo, avevamo quindi cercato una collaborazione con l’Assessore alle Frazioni Beatrice Ferrarini, che ha dato la sua disponibilità per incontrarci più volte, alla quale abbiamo indirizzato numerose mail e lettere ufficiali di segnalazione. La ringraziamo sicuramente per l’impegno ma, anche in questo caso, riteniamo sia stato insufficiente in quanto le risposte concrete avute sono state poche e spesso rimandavano all’operato di altri enti o uffici o ad aggiornamenti successivi che poi non arrivavano ufficialmente per iscritto, ma solo su nostro sollecito e richiesta verbale. 

Ci sono tutt’ora questioni segnalate da mesi sulle quali non abbiamo ricevuto aggiornamenti dall’amministrazione (ad es. la questione della casa del Custode dei Giardini, la realizzazione della ciclabile alla Palazzina, lo stato della ricostruzione della Chiesa, vari problemi di viabilità, ecc.) e per le quali, sinceramente, ci siamo stancati di sollecitare. 

I meccanismi partecipativi non sono fra le modalità preferite di questa amministrazione. Se la Consulta deve essere solo un organo ad indirizzo comunicativo, e se anche fosse questo per regolamento, allora ci siamo riempiti la bocca per mesi di discorsi di collaborazione e partecipazione per niente: potevamo metterlo in chiaro da subito. Crediamo che, come Consulta, noi avessimo una responsabilità verso i cittadini che venivano da noi a segnalare problemi: quella di rispondere e dare loro riscontro, anche solo per educazione e rispetto. 

Da qui, quindi, la decisione delle dimissioni in blocco e dello scioglimento. Ringraziamo tutti i cittadini che ci hanno sostenuto e ci dispiace se non è stato possibile fare di meglio.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]