Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

La Consulta di Massa Finalese si scioglie: “Dal Comune né condivisione né collaborazione”

MASSA FINALESE – I membri della Consulta di Massa Finalese, Barbara Anconelli, Claudia Panzetta, Tersilia Leporati e Maria Paltrinieri, si sono dimessi, provocando il conseguente scioglimento della stessa. La lettera è stata consegnata il 7 luglio al Comune di Finale Emilia. La riportiamo in forma integrale:

Con la presente siamo a comunicare la dimissione dei membri della Consulta, Anconelli Barbara, Claudia Panzetta, Tersilla Leporati e Maria Paltrinieri e il conseguente scioglimento della stessa, a decorrere dal ricevimento della presente lettera trasmessa tramite protocollo al Comune di Finale Emilia. 

La decisione suddetta è dettata dal fatto che, secondo il nostro parere, non sussistono più le condizioni per portare avanti questo percorso, che dovrebbe fondarsi su un rapporto di condivisione e collaborazione che sempre più, col passare del tempo, è venuto a mancare, causando sfiducia e perdita di credibilità agli occhi dei cittadini. 

La Consulta si è impegnata sin dalla sua elezione nel novembre 2017 per instaurare un canale di dialogo con l’Amministrazione Comunale, mettendo in campo incontri e inviando regolarmente segnalazioni scritte, con la volontà di dare risposta alle istanze dei cittadini. L’intento iniziale, almeno per noi, era di ottenere la fiducia dei cittadini in un organo che li potesse rappresentare, al di fuori degli stretti meccanismi della macchina comunale, attraverso un gruppo di persone che facesse da tramite per stimolare azioni su questioni urgenti e sentite dalla popolazione. 

L’atteggiamento dell’amministrazione invece è stato da subito unidirezionale, soprattutto da parte del sindaco Palazzi, che durante più di un incontro ha chiaramente espresso che non era quella la sua visione e che non era tenuto a dare risposte alla Consulta, delegittimando di fatto questo organo partecipativo. Il sindaco Palazzi durante uno degli incontri ha affermato che, secondo lui, l’unico scopo della Consulta era fare opposizione all’operato dell’amministrazione. Una scocciatura, insomma, non uno strumento che poteva essere utile all’amministrazione per avvicinarsi ai suoi cittadini di Massa. Egli ha sempre preferito sponsorizzare un approccio personale verso le segnalazioni dei singoli cittadini, e non di tipo collettivo attraverso la Consulta, da tenersi preferibilmente su facebook, o promuovendo uno sportello di incontro settimanale al venerdì mattina a Massa Finalese (ci chiediamo se viene ancora svolto questo servizio), chiaro segno che il rapporto con la Consulta non gli è mai interessato. 

Avendo preso atto di questo, avevamo quindi cercato una collaborazione con l’Assessore alle Frazioni Beatrice Ferrarini, che ha dato la sua disponibilità per incontrarci più volte, alla quale abbiamo indirizzato numerose mail e lettere ufficiali di segnalazione. La ringraziamo sicuramente per l’impegno ma, anche in questo caso, riteniamo sia stato insufficiente in quanto le risposte concrete avute sono state poche e spesso rimandavano all’operato di altri enti o uffici o ad aggiornamenti successivi che poi non arrivavano ufficialmente per iscritto, ma solo su nostro sollecito e richiesta verbale. 

Ci sono tutt’ora questioni segnalate da mesi sulle quali non abbiamo ricevuto aggiornamenti dall’amministrazione (ad es. la questione della casa del Custode dei Giardini, la realizzazione della ciclabile alla Palazzina, lo stato della ricostruzione della Chiesa, vari problemi di viabilità, ecc.) e per le quali, sinceramente, ci siamo stancati di sollecitare. 

I meccanismi partecipativi non sono fra le modalità preferite di questa amministrazione. Se la Consulta deve essere solo un organo ad indirizzo comunicativo, e se anche fosse questo per regolamento, allora ci siamo riempiti la bocca per mesi di discorsi di collaborazione e partecipazione per niente: potevamo metterlo in chiaro da subito. Crediamo che, come Consulta, noi avessimo una responsabilità verso i cittadini che venivano da noi a segnalare problemi: quella di rispondere e dare loro riscontro, anche solo per educazione e rispetto. 

Da qui, quindi, la decisione delle dimissioni in blocco e dello scioglimento. Ringraziamo tutti i cittadini che ci hanno sostenuto e ci dispiace se non è stato possibile fare di meglio.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    Due chiacchiere surreali con la band indie rock in corsa per le selezioni del popolare reality show[...]