Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
30 Giugno 2022

Cispadana, il comitato del no incalza Bonaccini: “Dica come stanno le cose”

Cispadana, il comitato del no incalza Bonaccini: “Dica come stanno le cose”.

Il Coordinamento cispadano No autostrada – Sì strada a scorrimento veloce interviene  una volta sul tema della Cispadana ponendo 10 domande direttamente al presidente della Regione Stefano Bonaccini.
Eccole.

1) Perché si insiste a volere realizzare la Cispadana come infrastruttura autostradale e non come Strada a scorrimento veloce (più parallela ristrutturazione ferrovia) come già approvato da Regione ER nel 2004 con un costo complessivo allora di circa 85 milioni di euro (ad oggi attualizzabili a circa 200 milioni)?
2) Perché si vuole impegnare finanziariamente la Regione per oltre il triplo di denaro pubblico (279 + 400 milioni di euro) per realizzare una tratta autostradale e opere complementari/adduzione da Reggiolo a Ferrara essendoci anche, a carico di ARC, un Project financing tutt’ora indefinito (stime 2013 di oltre un miliardo di euro), con l’evidente rischio di ulteriori esborsi da parte pubblica?
3) Perché si vuole occupare con l’autostrada una quantità ben maggiore (almeno il triplo) di suolo fertile della Regione ER, rispetto al progetto stradale, suolo che produce eccellenze agroalimentari che esporta in tutto il mondo?
4) Perché si vuole devastare idrogeologicamente e architettonicamente il territorio e il paesaggio della Regione ER, già colpita dal sisma 2012, facendo trincee e gallerie fino ad una profondità di 10 metri e rilevati in attraversamento alti fino a 15 metri?
5) Perché si vuole ancora puntare sul trasporto autostradale anziché il trasporto su ferrovia, anche alla luce dei  lavori di potenziamento ferroviario della Ravenna-Ferrara-Suzzara e della Parma-Poggio Rusco, che darebbero una moderna e competitiva logistica in particolare per le merci dai Porti di Ravenna e La Spezia con snodo intermodale a Poggio Rusco per il centro Europa, come da decenni ci raccomanda la stessa Europa?
6) Per quali ragioni il parere assolutamente negativo (infrastruttura devastante) del Ministero del Turismo e Beni Culturali espresso il 23 Giugno 2014 è stato sostanzialmente superato dalla Commissione tecnica VIA/VAS del 16 Gennaio 2015?
7) Perché, a differenza del tratto di Cispadana da Reggiolo a Parma a scorrimento veloce, il tratto di Cispadana da Reggiolo a Ferrara si vuole fare in forma autostradale?
8) Perché da almeno 20 anni nei vari PRIT la Regione ER scrive: Sì alla logistica intermodale con prevalenza via ferrovia, fiumi e mari; NO consumo di suolo fertile; No inquinamento ambientale complessivo; NO dissesto idrogeologico; ecc. … ma poi nei fatti si vuole realizzare un’autostrada sproporzionata rispetto ai reali bisogni dello specifico territorio Reggiolo–Ferrara?
9) Perché a fronte della richiesta e della raccomandazione dell’Europa per uno sviluppo ecosostenibile come il non spreco di suolo, il rispetto dell’ambiente, della salute pubblica, ecc. ecc., la Regione ER vuole invece agire in evidente senso contrario?
10) Perché la Regione ER e i Comuni interessati alla Cispadana non aprono finalmente il dibattito pubblico accettando il confronto democratico sulle due diverse soluzioni infrastrutturali (a scorrimento veloce e autostradale) prima della prossima Conferenza dei Servizi come previsto da Leggi dello Stato?

‘Le risposte a queste domande, domande consegnate a mano al Presidente Bonaccini già una prima volta il 29 agosto 2019 a Reggiolo con promessa di risposta dello stesso, sono indispensabili anche per capire il perché nel 2002 l’allora Presidente della Commissione Ambiente e Territorio della Regione Muzzarelli comunicò alla stampa che completare la Strada a scorrimento veloce Reggiolo-Ferrara sarebbe costata circa 85 milioni euro (attualizzati a circa 200) mentre l’Assessore Donini nel 2019, in una risposta scritta ad una interrogazione di una Consigliera di minoranza, ha dichiarato che il completamento verrebbe a costare 343 milioni euro – chiude il Comitato -. certamente qualcuno sbaglia signor Presidente’.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere dell'albicocca
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del miele
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Rimosse auto abbandonate a Bomporto e Nonantola
    Gli agenti di Polizia Locale Unione del Sorbara sabato hanno restituito decoro a due aree pubbliche[...]
    Tiroide ed eventuali nodi ora si vedono in 3 dimensioni in ospedale a Carpi
    Il software ad elevata tecnologia è stato donato dall’Associazione Pazienti Tiroidei Onlus [...]
    Scompare in Calabria, il liceo di Ancona inonda di cartoline il suo paese per rompere l'omertà
    I ragazzi e le ragazze anconetane avevano partecipato a un campo di Libera a Crotone e hanno conosciuto la mamma del giovane 19enne di cui non si hanno notizie da 9 anni: lupara bianca[...]

    Curiosità

    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    Su invito della sindaca il Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna ha effettuato una dimostrazione pratica che ha suscitato tanto entusiasmo e curiosità[...]
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Dottorandi ed aziende del biomedicale cercano il loro matching professionale[...]
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monari[...]
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    Il tema del 2023 sarà "Il tempo di prenderci cura"[...]
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense torna in centro storico dopo due anni di pandemia. L'allegria e l'entusiasmo dei ragazzi sfilano in corteo insieme alle cerchie[...]
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Eugenio Gagliardelli, a.d. della ceramica Opera di Camposanto, porta nella Bassa la frutta della sua azienda agricola di Maranello. Il ricavato va in beneficienza[...]
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.[...]
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    Almeno per un pomeriggio, un centinaio di sanfeliciani di tutte le età ha potuto riscoprilo: grazie all'accordo tra azienda agricola Mediplants e Comune, è stato reso di nuovo accessibile. [...]
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Prima il padre poi la madre oppure viceversa, lo decidono i genitori[...]
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Dal 2 giugno saranno sparsi nei luoghi più frequentati del paese[...]
    • malaguti