Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
10 Agosto 2022

Classi pollaio, spazi troppo piccoli, trasporti carenti e didattica a distanza: a settembre sarà ancora scuola dell’emergenza

La nota integrale del sindacato Flc Cgil Modena sulla riapertura delle scuole a settembre:

L’accavallarsi di notizie e informazioni di questi giorni delinea un quadro che dimostra come, anche nella nostra provincia, la ripresa delle scuole a settembre sarà terribilmente complicata e appesantita da enormi criticità.

La drammatica mancanza di autobus e di autisti per il trasporto scolastico è un problema enorme che non può rimanere inevaso. Ciò che poi risulta assolutamente inconcepibile, oltre che fuori luogo, è il fatto che si pensi di rimediare alle difficoltà della mancanza di trasporto pubblico suggerendo il ricorso alla didattica a distanza. La didattica a distanza non è la soluzione! Se il problema è la di disponibilità di mezzi e di uomini, ci aspettiamo – e chiediamo con forza – che chi ne ha le responsabilità, a tutti i livelli, si adoperi per garantire, a tutti e in sicurezza, quello che per noi è un servizio essenziale.

Sulla didattica a distanza va poi aggiunto che, a quanto ci risulta, sarà comunque utilizzata dalla quasi totalità delle scuole superiori modenesi:  molte di queste infatti si stanno orientando su ore di lezione della durata di 45 o 50 minuti che di fatto impongono, per recuperare il tempo mancante, di ricorrere a forme di didattica integrata, quindi con un mix di studenti a scuola a fare lezione in presenza e altri a casa collegati davanti al monitor di un pc e un insegnante a fare lezione da remoto.

La Didattica a Distanza è stata la didattica dell’emergenza nella scuola dell’emergenza: prevederla fin da subito vuol dire una diversa qualità dell’offerta didattica, vuol dire – soprattutto – rinunciare alla didattica inclusiva, quella cioè capace di rispondere alle particolarità e ai bisogni individuali dei ragazzi, vuol dire perdere irrimediabilmente gli studenti più fragili, perché è evidente che dietro al monitor di un computer i bisogni più particolari non possono trovare nessun sostegno e nessuna risposta.

Tale decisione sarebbe legata alla necessità di limitare la presenza degli studenti nelle scuole e nelle aule, a causa di spazi ridotti: in questo modo, riducendo le presenze si ridurrebbe l’affollamento negli spazi scolastici.

Nonostante questo però la questione spazi rimane comunque ambigua: è evidente che in molte scuole quelli a disposizione non sarebbero sufficienti.

Ma d’altro canto, le linee guida con l’invenzione del “metro statico” da bocca a bocca permettono il “miracolo” di far stare in molte aule lo stesso numero di studenti degli altri anni. A patto che tutti stiano fermi al proprio posto e sacrificando praticamente tutti gli arredi dalle aule: armadi, scaffali, cattedre, ecc..

È evidente che sarà una situazione precaria per tutti: insegnanti e studenti. E a renderla ancora più precaria contribuisce il fatto che, per recuperare spazi capienti da trasformare in aule, diverse scuole hanno smantellato laboratori (di materie linguistiche o di materie tecnico/scientifiche) e biblioteche che, al momento, non sarà possibile recuperare.

Non mancheranno le classi pollaio: in molte scuole, soprattutto istituti superiori, ci saranno infatti prime classi formate da 27, 28 o 29 studenti.

Infine, l’ultimo accenno va fatto alla situazione del personale della scuola: scontiamo da tempo una carenza cronica di docenti, sia di materia che di sostegno.

Anche per il prossimo anno si dovrà ricorrere ad un esercito di oltre 2500 docenti precari. Che però potrebbero non essere in servizio in tempo utile per l’inizio della scuola: in questi giorni e fino al prossimo 6 agosto infatti sono in corso le domande per l’inserimento e l’aggiornamento delle graduatorie per gli incarichi annuali. Si stima che le domande supereranno il milione in tutta Italia.

Domande che poi dovranno essere elaborate da un sistema approntato dal ministero e dalle quali dovrebbero risultare le graduatorie da cui le scuole attingeranno per conferire le supplenze annuali.

Il tempo a disposizione è oggettivamente poco: ci auguriamo che i blocchi del sistema di questi giorni non si ripetano e, soprattutto, che si rispettino i tempi per fare avere alle scuole le graduatorie dalle quali attingere in tempo utile.

Da ultimo, va segnalato l’enorme lavoro di verifica e monitoraggio degli spazi e la preparazione alla gestione degli afflussi di studenti e personale da parte delle amministrazioni scolastiche e del personale coinvolto, oltre che dagli enti locali che stanno supportando le scuole in questo momento di difficile preparazione alla ripartenza.

E tuttavia il terribile ritardo con cui il ministero ha emanato le linee guida, l’incertezza rispetto alla effettiva disponibilità di risorse e di personale condiziona evidentemente ogni sforzo di tornare ad una scuola “normale”.

Lavorandoci per tempo e investendo le risorse necessarie, sarebbe potuta essere l’occasione per rilanciare la scuola.

Non è stato così e di conseguenza sarà, con tutta evidenza, ancora scuola dell’emergenza.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“E adesso un libro: rubrica di libri”. Sei titoli che profumano di estate
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della tabacchiera
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
La situazione dell'economia italiana oggi
Il rapporto di Confindustria evidenzia una forte capacità delle imprese italiane a fronteggiare l’attuale situazione di incertezza, nonché la capacità di “un popolo di risparmiatori” a supportare la propensione al consumo di keynesiana memoria.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Isola di Diego Passoni
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cheesecake
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Dente dolorante: ecco cosa fare
Non tutti i dolori ai denti sono uguali: esistono, infatti, tanti tipi differenti di mal di denti e per questo è molto importante rivolgersi tempestivamente al proprio dentista di fiducia non appena il dolore si presenta.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchIl Tecnopolo di Mirandola disegna la sanità del futuro. Ne parla la direttrice Barbara Bulgarelli
    • WatchTrovato il corpo di Luigi Salsi, il 78enne di Cavezzo disperso sul Cimoncino
    • Watch10 consigli per evitare i furti in casa mentre siete in vacanza

    La buona notizia

    La fondazione Golinelli forma gli ambasciatori delle discipline Steam
    I docenti hanno lavorato su intelligenza artificiale e rapporto uomo macchina, sostenibilità e open schooling, inclusione e personalizzazione, dati e visualizzazione.[...]
    "Un poquito Reggaeton", disponibile il nuovo singolo della mirandolese Raffy
    Si tratta di un brano dal sound internazionale prodotto da Costi Ionita e scritto dall'artista sudamericano Randy[...]
    Calcio, la finalese Eleonora Goldoni si trasferisce al Sassuolo
    Ex Napoli e Inter, la calciatrice Eleonora Goldoni disputerà la prossima stagione con la maglia neroverde del Sassuolo[...]

    Curiosità

    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    Si tratta del primo passo verso la nascita di una rete nazionale dei Comuni che ospitano i giochi senza frontiere, una realtà già legata a livello nazionale dal network “Italia Gioca senza frontiere”.[...]
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    La collezione appartiene a Renato Zavatti, ex dipendente della Olivetti da sempre affascinato da questi strumenti di cui conosce la storia nei minimi particolari. [...]
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Un'offerta di lavoro da sogno in un paradisiaco atollo delle Maldive: riconosciuto dall'Unesco come "Riserva della Biosfera".[...]
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    I gusti sperimentati in viaggio ispirano a provare la cucina etnica una volta rientrati in Italia. In estate il 60% consuma cibo etnico con la stessa frequenza di altre stagioni.[...]
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    L'iniziativa nell'ambito di Educational – Ciclovia del Sole, il tour dedicato ai Comuni sottoscrittori dell’accordo sulla Ciclovia del Sole[...]
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    la piattaforma on-line “In Cantiere – Agenda delle opere pubbliche” nata dalla collaborazione tra la Provincia di Modena e la società Poleis[...]
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Martina ha 33 anni ed è mamma di due bimbi: è riuscita a prendere il diploma e immortala sulle pelle il suo successo[...]
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    I cantieri sono finanziati coi proventi delle sanzioni amministrative per la violazione dei limiti di velocità previsti dal codice della strada riscossi nel 2021[...]
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    Il docufilm racconta la storia del grande campione di ciclismo nato a Cavezzo e olimpionico a Los Angeles nel 1932[...]
    Le zduare prendono il titolo: la sfoglina diventa qualifica professionale
    Le zduare prendono il titolo: la sfoglina diventa qualifica professionale
    È quanto ha proposto il consigliere emiliano romagnolo del Pd, Antonio Mumolo, con una risoluzione approvata dalla commissione Cultura della Regione[...]
    • malaguti